Nikola Tesla: un parco interattivo ripercorre tutte le invenzioni del grande scienziato

Su un’area di 1500 metri quadri, sarà possibile conoscere da vicino la sua vicenda umana e le sue più geniali intuizioni, molte delle quali sono ancora alla base delle conquiste tecnologiche del nostro tempo. 

Tesla exhibition
Tesla exhibition

È la mostra più grande mai dedicata alla figura di Nikola Tesla (Smiljan, Croazia, 1856 – New York, 1943) e lo spazio di Ventura XV a Milano rappresenta l’unica tappa italiana. Nikola Tesla Exhibition, organizzata da Venice Exhibition in collaborazione con il Nikola Tesla Museum di Belgrado, rende omaggio a una delle menti più geniali del ventesimo secolo: pioniere dell’elettromagnetismo, ha dato il nome a un’unità di misura e le sue intuizioni sono alla base di molte conquiste tecnologiche degli ultimi decenni. Non da ultimo, il suo nome è stato di ispirazione per il marchio di Elon Musk e per un enorme business di macchine di lusso non inquinanti. Il percorso della mostra, multimediale e interattiva, è rivolto a un pubblico di tutte le età ed è diviso in due sezioni: la prima dedicata al mondo di Nikola Tesla (la sua storia, i progetti, i reperti, le riproduzioni delle macchine che ha progettato, le ricostruzioni fedeli di ambienti in cui ha vissuto), mentre seconda approfondisce l’esito dei principi dinamico-elettrici da lui sviluppati attraverso strumenti dimostrativi. Tra le esperienze più immersive, è possibile entrare nel laboratorio di Colorado Springs, dove Tesla si trasferì nel 1899, oppure vedere da vicino la Big Coil da lui creata, la bobina che riproduce scariche elettriche molto simili a quelle che si verificano in natura.

-Giulia Ronchi

Nikola Tesla Exhibition
Spazio Ventura XV
fino al 29 marzo 2020
in via Giovanni Privata Ventura 15
Zona Ventura, Milano
www.mostratesla.it

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Giulia Ronchi
Giulia Ronchi è nata a Pesaro nel 1991. È laureata in Scienze dei Beni Culturali all’Università Cattolica di Milano e in Visual Cultures e Pratiche curatoriali presso l’Accademia di Brera. È stata tra i fondatori del gruppo curatoriale OUT44, organizzando mostre e workshop con artisti emergenti del panorama milanese. Ha curato il progetto Dissuasori Mobili, presso il festival di video arte “XXXFuoriFestival” di Pesaro. Ha collaborato con le riviste Exibart e Artslife, recensendo mostre e intervistando personalità di spicco dell’arte. Attualmente collabora con le testate femminili Elle, Elle Decor, Marie Claire e il maschile Esquire scrivendo di arte, cultura, lifestyle, femminismo e storie di donne. Cura la rubrica “Le curatrici donne più influenti nel mondo” per Marie Claire e “Storie d’amore nella storia dell’arte” per Elle.