Com’è andata Arte Fiera 2017? Ecco le immancabili videointerviste ai galleristi

Consueto appuntamento di ogni fiera con le videointerviste ai galleristi espositori. Da Lugano a Palermo, da Londra a Istanbul, abbiamo chiesto agli espositori cosa pensano di questa Arte Fiera Bologna

Arte Fiera, Bologna 2017. Photo Irene Fanizza
Arte Fiera, Bologna 2017. Photo Irene Fanizza

L’entusiasmo è moderato, anche se Arte Fiera si conferma una fiera in cui “si vende”. Certo, il cuore della discussione è la nuova direzione di Angela Vettese che dà a molti galleristi la speranza di una Bologna di nuovo al centro delle strategie nazionali (e perché no, internazionali?) dell’arte, mentre altri rimpiangono senza mezzi termini il passato. C’è chi applaude la nuova direttrice per la pulizia che ha saputo dare a questa edizione e chi è meno convinto: i giudizi sono variati, molti riflettono che il tempo per lavorare è stato molto poco, e si aspettano di vedere “la rivoluzione” per il prossimo anno. Abbiamo chiesto un giudizio alle gallerie Allegra Ravizza (Lugano), Placentia Arte (Piacenza), Russo (Roma, Istanbul), Jerome Zodo (Londra), The Public House of Art (Amsterdam), Rizzuto Gallery (Palermo), Vistamare (Pescara), De’ Foscherari (Bologna), Michela Rizzo (Venezia). Ecco le risposte…

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.