+Fundraising +Cultura: buone partiche di rilancio del Paese. Il primo webinar ora online

Grande successo per il webinar realizzato da King Baudoin Foundation USA e Scuola di Fundraising di Roma il 12 ottobre 2021. L’evento è stato il primo appuntamento del progetto italiano dedicato al tema del fundraising per la cultura

+ Fundraising + Cultura
+ Fundraising + Cultura

Grande seguito per il webinar realizzato da King Baudoin Foundation USA e Scuola di Fundraising di Roma il 12 ottobre 2021. L’evento, al quale hanno partecipato oltre 540 iscritti, è stato il primo appuntamento del Road to +Fundraising+Cultura e ha visto l’intervento di Cory Toevs, manager della Metropolitan Opera di New York, e anche la partecipazione di Artribune in qualità di mediapartner. Tanti i temi affrontati e i suggerimenti offerti dal generoso intervento di Cory Toevs, che ha fornito spunti interessanti e immediatamente applicabili anche nelle realtà italiane. 

COS’È +FUNDRAISING +CULTURA 

+Fundraising +Cultura è l’evento italiano interamente dedicato al tema del fundraising per la cultura, ovvero la capacità di attrarre sostenitori privati e sociali: un’azione strategica, non solo di valore economico, ma anche sociale, capace di riportare la cultura a essere un “bene comune”, e quindi in grado di coinvolgere i principali stakeholder pubblici, privati e non profit del mondo della cultura. La prima edizione si è tenuta nell’aprile 2019 e ha rappresentato l’occasione per prendere atto che l’Italia, per garantire sostenibilità alla cultura, deve investire anche e soprattutto nello sviluppo qualitativo e quantitativo del fundraising, raccogliendo su questa prospettiva il consenso di tutti gli interlocutori. 

SECONDA EDIZIONE DI +FUNDRAISING +CULTURA 

Ora è in programma la seconda edizione (13-16 dicembre 2021) che vuole favorire il passaggio “dal dire al fare” chiamando a raccolta i principali stakeholder del mondo della cultura affinché individuino quelle azioni di natura culturale, sociale, economica e amministrativa che, realisticamente e nei tempi brevi, possano essere poste in essere per far crescere il fundraising sia sul versante di “chi chiede sostegno” sia su quello dei “sostenitori”, anche nell’ottica della ripresa post-covid e l’attuazione del Next generation EU. +Fundraising +Cultura 2021 è un itinerario che prevede tre eventi di avvicinamento: due webinar – i seminari che si svolgono sul web – su temi importanti per lo sviluppo delle capacità di fundraising delle organizzazioni culturali, con il coinvolgimento di importanti interlocutori nel campo della filantropia e del mecenatismo al livello internazionale, e un evento finale che vede al suo centro un lavoro di elaborazione di linee operative per le politiche di sviluppo del fundraising culturale. 

IL PRIMO WEBINAR DEL ROAD TO +FUNDRAISING+CULTURA 

Il primo webinar andato in scena è proprio quello svoltosi a ottobre, realizzato da King Baudoin Foundation USA e Scuola di Fundraising di Roma – nata più di 15 anni fa con lo scopo di aiutare le cause e i progetti di organizzazioni non profit e istituzioni pubbliche a essere sostenibili economicamente grazie al fundraising verso individui, aziende e fondazioni – e che ha visto anche la collaborazione di Artribune come mediapartner. Il tema su cui si è dibattuto? “Far crescere l’impegno di grandi donatori non è solo una questione tecnica che riguarda i fundraiser e la comunicazione promozionale. In realtà i programmi di maggior successo sono quelli costruiti sulla collaborazione e sul gioco di squadra tra tutte le componenti di una istituzione culturale”, rispondono gli organizzatori. “Infatti la definizione delle strategie, il monitoraggio, la reportistica e una chiara suddivisione dei compiti giocano un ruolo essenziale per l’efficacia del fundraising”. Da oggi il webinar è disponibile in streaming sui canali della Scuola di Fundraising di Roma. Per vedere il video clicca qui.  

https://www.scuolafundraising.it/pfpc/ 

 

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.