Artribune Jobs. Nuova rubrica sulle offerte di lavoro nell’arte: 8 bandi italiani

S’inaugura una nuova rubrica mensile che apre una finestra su “Artribune Jobs”, la piattaforma costola di Artribune dedicata alle offerte di lavoro nel mondo dell’arte. Si parte con 8 bandi tutti made in Italy

Artribune Jobs è una costola del sito (e magazine) ammiraglio Artribune che da qualche anno funziona come piattaforma di offerte di lavoro nel mondo dell’arte, della fotografia, dell’architettura, del design, dei musei e della creatività in generale. Un servizio utile dove poter consultare la lista delle offerte attive, delle ricerche di personale e di collaborazioni, dei bandi e dei concorsi attivi al momento. Data la grande quantità di annunci e lanci che arrivano in redazione e certi di offrire un utile servizio ai nostri lettori, abbiamo deciso di avviare sulle colonne di Artribune, una rubrica mensile che dia una breve panoramica degli ultimi bandi aperti recentemente o prossimi alla scadenza. Eccone 8, tutti italiani…

-Claudia Giraud

http://jobs.artribune.com/open_competitions.php

1. IL BANDO PER IL CARTELLONE DI OPERA VIVA BARRIERA DI MILANO

Bando per il cartellone di Opera Viva barriera di Milano

La scommessa di portare l’arte in un luogo non deputato, di coinvolgere persone non necessariamente interessate alla scena artistica è ancora il leit-motiv di Opera Viva Barriera di Milano, il progetto ideato da Alessandro Bulgini, curato da Christian Caliandro e sostenuto da Flashback, giunto ora alla sua IV edizione. Il cartellone di sei metri per tre in Piazza Bottesini, che scandisce le tappe di avvicinamento alla fiera di arte antica e moderna Flashback (quest’anno dall’1 al 4 novembre al Pala Alpitour,) è ormai un appuntamento trasversale atteso da tanti, dagli abitanti del quartiere agli appassionati d’arte in una fruizione vissuta sia dal vivo che tramite la rete. Così, quest’anno Opera Viva vuole creare un legame ancora più stretto tra artista e spettatore, lanciando una call che chiuderà l’11 maggio. Gli artisti sono chiamati a proporre una loro opera ispirata all’argomento della IV edizione che prende spunto dal libro di fantascienza di Chad Oliver, scrittore e antropologo, Le rive di un altro mare. Un volume che è un inno alla necessità di comprensione, alla mixité, a un nuovo modo di vivere le città ispirato alla mescolanza, dove la relazione tra vita sociale, lavorativa e privata è indipendente dal luogo e in contrasto con il concetto della segregazione, una spinta al dialogo per  ristabilire il rispetto dell’altro da sé: uomo, natura, territorio e patrimonio culturale.

Open Call Opera Viva Barriera Di Milano
Scadenza 11 maggio 2018
http://www.flashback.to.it/it/news/
http://jobs.artribune.com/competitions/open-call-opera-viva-barriera-di-milano-2018/2678.php

2. FONDAZIONE MODENA ARTI VISIVE CERCA UN DIRETTORE DI PRODUZIONE

Fondazione Modena Arti Visive

La Fondazione Modena Arti Visive diretta da Diana Baldon, che raggruppa i tre principali istituti espositivi modenesi – la Galleria Civica, Fondazione Fotografia e Museo della Figurina – lancia una call per l’incarico di direttore di produzione presso la propria istituzione nata da poco più di un anno per riunire le eredità e le anime dei suoi tre istituti culturali modenesi. Il neo direttore –  con comprovata esperienza pluriennale nella pianificazione, realizzazione e presentazione di mostre ed eventi culturali in ambiti nazionali e internazionali di alto livello professionale – si dovrà occupare della gestione e monitoraggio dell’organizzazione di cronoprogrammi, trasporti e assicurazioni, budget, check-list per qualsiasi attività prodotta da Fondazione Modena Arti Visive, mediante il coordinamento del lavoro di conservatori, curatori, assistenti, tecnici e imprese esterne; della realizzazione di nuove produzioni di opere d’arte, pubblicazioni, eventi; della gestione dei rapporti con partner locali, nazionali e internazionali; della gestione e coordinamento della stesura di testi critici e informative didattiche in italiano e in inglese, nonché di tutti i materiali grafici; della stesura di contratti e dell’ideazione di piani di fundraising e sponsorship. La durata del contratto – di natura autonoma, anche nelle forme della para-subordinazione – avrà una durata di 24 mesi (rinnovabili), a partire da luglio 2018, con un compenso base pari a euro 40mila lordi annui; verrà erogata inoltre una componente variabile del compenso calcolata sulla base di obiettivi di risultato.

Open Call: Incarico Direttore Di Produzione Presso Fondazione Modena Arti Visive
Scadenza 20 maggio 2018
[email protected]
http://www.fondazionefotografia.org/16751/open-call-incarico-direttore-di-produzione-head-of-production/
http://jobs.artribune.com/competitions/open-call-incarico-direttore-di-produzione-head-of-production-presso-fondazione-modena-arti-visive/2674.php

3. CANOVA PRIZE: IL PREMIO BIENNALE DI ARTE CONTEMPORANEA QUEST’ANNO VOLA A NEW YORK

Canova Prize

Ogni due anni visita un’importante città del mondo con l’intento di veicolare, a vari livelli, la cultura visiva contemporanea. Stiamo parlando del Canova Prize 2018, Premio Internazionale dedicato all’arte contemporanea che quest’anno vola oltre oceano, esportando a New York un concept di matrice tutta italiana. L’edizione 2016, nata come Premio Arte Roma, ha visto vincitore l’artista albanese Alfred Milot Mirashi, premiato con il titolo di Eccellenza contemporanea tra i 60 artisti provenienti da tutto il mondo. Per questa edizione, invece, la scelta è ricaduta sulla città di New York che, con la sua caratteristica vita underground, accoglierà gli artisti selezionati – senza limiti di età, sesso, nazionalità o altra qualificazione – nelle sette sezioni che comprendono pittura, scultura, installazione, fotografia, grafica, video e digital art. Tra tutti i candidati la giuria – composta da nomi come Helidon Xhixha, artista e scultore contemporaneo e Sun Yue, direttrice del Riverside Art Museum di Pechino; Angelo Crespi, giornalista, critico e curatore; Marisa del Re, gallerista e mercante d’arte; Alessandra Frosini, storica dell’arte e curatrice e Lucrezia De Domizio Durini, operatrice culturale e collezionista – selezionerà 50 opere (una per ogni artista) che verranno esposte al POP UP SPACE, 393 Broadway, New York dal 20 al 24 giugno 2018: durante la cerimonia inaugurale verrà assegnato il Premio unico in denaro dell’ammontare di 5mila dollari. Il Canova Prize 2018 prevederà, inoltre, l’assegnazione del premio ART BUSINESS che consisterà nella stipula di un contratto della validità di un anno con Canova srl – eventualmente rinnovabile – per l’attività di promozione e vendita delle opere realizzate dall’artista vincitore: una grande opportunità per entrare a far parte del mercato nazionale ed internazionale.

Canova Prize 2018 – Premio internazionale dedicato all’arte contemporanea
Scadenza al 30 aprile 2018
www.canovaprize.com
http://jobs.artribune.com/competitions/canova-prize-2018-premio-internazionale-dedicato-all-arte-contemporanea/2676.php

4. UN CONCORSO INTERNAZIONALE PER ARCHITETTI E DESIGNER PER PROGETTARE IL BARILLA PAVILION

Barilla Pavilion International Competition

Nel 2017, Barilla – il gruppo alimentare leader mondiale nella produzione di pasta – ha festeggiato 140 anni di storia. Così, per celebrare questo importante traguardo, ha ora deciso di lanciare un concorso internazionale per architetti e designer per costruire un padiglione nel suo quartier generale a Parma, la Food Valley Italiana e prima città italiana a essere dichiarata dall’UNESCO Patrimonio dell’Umanità per la sua gastronomia. Architetti e designer di tutto il mondo hanno tempo fino al 1° giugno 2018 per collegarsi al sito internet dedicato, scaricare il Design Brief e caricare sul sito la propria proposta. Il concorso è suddiviso in due fasi. Nella prima, in forma anonima, vengono raccolte le candidature da tutto il mondo, per individuare il gruppo ristretto di candidati da coinvolgere nella seconda fase. Al termine di questa fase si procederà alla selezione e alla proclamazione del progetto vincente, da parte di una Giuria Internazionale composta da architetti e giornalisti, dal Presidente e dai Vice-Presidenti del gruppo Barilla. Sarà premiato il progetto che meglio di ogni altro avrà saputo interpretare il desiderio di Barilla di rimuovere i confini tra stabilimenti e persone, dando vita a uno spazio che sia al contempo l’ambientazione ideale per raccontare al mondo la storia dell’azienda e la sua visione del futuro, e un luogo di sperimentazione e condivisione di idee.

Barilla Pavilion International Competition
Scadenza 1 giugno 2018
https://pavilion-competition.barilla.com/
http://jobs.artribune.com/competitions/barilla-pavilion-international-competition/2675.php

5. NESXT 2018: UNA CALL PER 10 PROGETTI INDIPENDENTI ITALIANI

Bando NESXT

È aperta la call per la nuova edizione di NESXT, progetto interdisciplinare nato nel 2016, dedicato alla produzione artistica indipendente: un articolato caleidoscopio di esperienze che vengono esplorate attraverso un festival, un osservatorio e una rete di partnership per incontrare e conoscere gli attori della scena emergente e di quella d’avanguardia. La terza edizione, che avrà luogo a Torino dal 30 ottobre al 4 novembre 2018, mantiene la formula diffusa sul territorio: una rete di spazi, luoghi, realtà progettuali, mostre, incontri, performance prenderà vita sulla mappa della città, andando a coinvolgere spazi culturali (da quelli più noti a quelli insoliti, senza distinzioni o categorie, gallerie giovani o di ricerca, teatri, librerie, laboratori, temporary e project space o realtà indipendenti), che proporranno progetti prodotti da realtà artistiche e culturali torinesi e no, coinvolgendo attori nazionali e internazionali. Il circuito del festival diffuso si anima quindi di realtà del territorio e insieme di 10 progetti indipendenti italiani, selezionati a seguito di una call: a ciascuno di loro verrà offerto un budget di 500 euro a sostegno della loro presenza e uno spazio fisico da gestire. I progetti pervenuti – la presentazione di un progetto inteso nella natura più ampia di opera-lavoro-installazione-performance-mostra – verranno esaminati dal comitato scientifico di NESXT, composto da Olga Gambari, Lorenzo Balbi, Serena Carbone, Pietro Gaglianò, Elena Motisi per The Independent, MAXXI, Alessandra Pioselli e Marco Scotini.

Nesxt 2018 Open Call
Scadenza 30 maggio 2018
http://www.nesxt.org/call/
http://jobs.artribune.com/competitions/nesxt-call-2018-per-gli-spazi-indipendenti-italiani/2679.php

6. BANDO DELLA BEVILACQUA LA MASA DEDICATO AGLI ARTISTI EMERGENTI

Atelier Fondazione Bevilacqua La Masa Venezia

In conformità a quanto disposto nel testamento olografo della duchessa Felicita Bevilacqua La Masa, la BLM indice un bando per l’assegnazione a 14 giovani artisti di un atelier a Venezia presso il complesso dei SS.Cosma e Damiano alla Giudecca e presso Palazzo Carminati a San Stae, ove studiare e lavorare per un anno. Per partecipare alla selezione, i richiedenti dovranno avere un’età compresa tra i 18 e i 30 anni alla data di scadenza del bando e risultare residenti in Veneto o domiciliati nella Città Metropolitana di Venezia.

14 Studi d’Artista. Bando per l’assegnazione 2018
Scadenza 25 maggio
www.bevilacqualamasa.it
http://jobs.artribune.com/competitions/bando-per-assegnazione-14-studi-di-artista/2681.php

7. ENEGANART: UN CONCORSO D’ARTE CONTRO L’INDIFFERENZA

EnenganArt

Un progetto di portata nazionale rivolto agli artisti e finalizzato a promuovere i migliori talenti sulla scena contemporanea. È questo il Concorso EneganArt, promosso da Enegan Spa, azienda leader nel settore della fornitura di luce e gas, arrivato alla sua quarta edizione che nel 2018 affronterà il tema In-differenza (sia nei confronti del prossimo che del pianeta), dopo il successo della scorsa edizione che ha visto più di 1.200 iscrizioni. “Siamo davvero entusiasti di come questo progetto abbia avuto una crescita enorme in così poco tempo”, afferma Ileana Mayol, ideatrice e coordinatrice del progetto. “Il concorso è nato con il solo obiettivo di supportare gli artisti che, altrimenti, non avrebbero possibilità di farsi notare nel panorama italiano e il fatto che i protagonisti ci abbiano dato piena fiducia non può che renderci orgogliosi”.  Il concorso è aperto ad artisti professionisti e non, di qualsiasi nazionalità, maggiorenni e residenti in Italia che potranno partecipare con opere di pittura, scultura, fotografia e installazione luminosa, iscrivendosi online sul sito e cliccando su PARTECIPA. Dopo il 31 luglio la giuria tecnica, composta dalla Direzione artistica di EneganArt, sceglierà i finalisti che conquisteranno il diritto di partecipare alla Mostra Collettiva organizzata da Enegan a Firenze (sede da definire). Durante la mostra finale verranno decretati i 4 vincitori che si aggiudicheranno un premio in denaro per un totale di 10mila Euro e la pubblicazione sul Catalogo d’Arte. Le opere vincitrici rimarranno nella disponibilità di EneganArt ed entreranno a far parte della Collezione Enegan Art.

Concorso EneganArt 2018
Scadenza 31 luglio 2018
www.eneganart.it
http://jobs.artribune.com/competitions/concorso-eneganart-2018/2680.php

8. VENTURA PROJECTS, VILLA BAGATTI VALSECCHI E UNA NUOVA GIURIA PER IL BANDO CRAMUM 2018

Villa Bagatti Valsecchi – Varedo

A 50 anni dal 1968 il Premio Cramumil concorso per giovani artisti under 36 ideato nel 2012 da Andi Kacziba e Sabino Maria Frassà proprio per sostenere i migliori giovani in Italia a prescindere dalla provenienza – ne celebra l’inquietudine con una nuova location, una nuova giuria e la collaborazione con Ventura Projects, protagonista indiscusso del design a Milano, con un riconoscimento speciale. “Resistere, non urlare, è la vera rivoluzione oggi” con queste parole il Direttore Artistico Sabino Maria Frassà ha introdotto la sesta edizione del premio, la cui mostra finale e premiazione si terrà dal 15 settembre nell’ottocentesca Villa Bagatti Valsecchi di Varedo. Come ogni anno a interpretare il tema – che per l’edizione 2018 s’intitola: AVEVO 20 ANNI>>. 1968 – 2018 tra inquietudine e potenzialità, tra il sogno di un mondo migliore e la precarietà del presente – saranno anche 10 artisti di fama internazionale fuori concorso e parte della Giuria come Ivan Barlafante, Davide Boriani, Alberto di Fabio, Dae Sung Lee, Giulia Manfredi, Franco Mazzucchelli, Marcello Morandini, Francesca Piovesan, Zheng Rong e Maria Wasilewska. Il Comitato scientifico, cuore della giuria del Premio, si amplia (oltre 30 i componenti) e vede l’ingresso al fianco degli storici membri – per lo più esponenti di spicco di Musei e Istituzioni – di autorevoli giornalisti, galleristi e collezionisti, tra cui Riccardo Fausone, Massimiliano Tonelli, Cristiana Campanini, Emanuele Magri, Mario Francesco Simeone, Michela Rizzo, Anna d’Ambrosio e Luca Tommasi. L’eterogeneità di esperienze del Comitato faciliterà la valutazione e selezione del vincitore/rice del premio, il/la quale inizierà un percorso di tre anni tra mostre personali, libri ed eventi, tra cui l’ambita mostra personale allo Studio Museo Francesco Messina.

  1. Edizione del Premio CRAMUM per giovani artisti under 36

Scadenza 10 giugno
http://amanutricresci.com/wp-content/uploads/2018/04/BANDO-6-CRAMUM-2018-1.pdf
http://jobs.artribune.com/competitions/bando-per-il-6-premio-cramum-avevo-20-anni/2682.php

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è Caporedattore Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica "Art Music" dedicata a tutti quei progetti dove il linguaggio musicale si interseca con quello delle arti visive. E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).