Zuccanti – Blu Tarquinia

Tarquinia - 09/12/2012 : 06/01/2013

Un blu unico, inconfondibile, ormai indissolubilmente legato dai pennelli ai profili ed alle sfumature della Città. Blu Tarquinia, appunto: quello che, con un’intuizione straordinariamente felice, Zuccanti ha reso il segno identificativo e caratterizzante delle proprie opere.

Informazioni

  • Luogo: PALAZZO BLU
  • Indirizzo: via Umberto I - Tarquinia - Lazio
  • Quando: dal 09/12/2012 - al 06/01/2013
  • Vernissage: 09/12/2012 ore 18
  • Autori: Zuccanti
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: dalle 10 e 30 alle 13 e dalle 17 alle 19 e 30.
  • Email: laripa@lextra.info

Comunicato stampa

Un blu unico, inconfondibile, ormai indissolubilmente legato dai pennelli ai profili ed alle sfumature della Città. Blu Tarquinia, appunto: quello che, con un’intuizione straordinariamente felice, Zuccanti ha reso il segno identificativo e caratterizzante delle proprie opere.
Affreschi ed acquerelli che mediante i contrasti tra cielo, terra e architetture raccontano la Città attraverso gli occhi dell’artista: una storia che sarà possibile vivere per tutto il periodo natalizio grazie ad una mostra che – organizzata da La Ripa Associazione Culturale con il patrocinio del Comune di Tarquinia – sarà visitabile da domenica prossima, 9 dicembre, sino al 6 gennaio 2013


Lo scenario è quello di Palazzo Bruschi, in via Umberto I, pieno centro storico tarquiniese: al piano terra dello splendido palazzo – il cui primo piano ospita ora la biblioteca comunale – sarà possibile visitare l’esposizione ogni giorno dalle 10 e 30 alle 13 e dalle 17 alle 19 e 30.
Domenica 9, alle ore 18, è inoltre prevista una cerimonia d’inaugurazione – con il piacevole sottofondo musicale dei Lizards’ Blues – durante la quale verrà anche presentato il calendario 2013 de lextra.info, anch’esso intitolato “BluTarquinia”, sul quale sono riprodotti sei acquerelli di Zuccanti appositamente realizzati e riproducenti suggestivi scorsi tarquiniesi.
Il calendario sarà, nei giorni successivi, distribuito gratuitamente all’ingresso della mostra, nelle edicole cittadine e nelle attività commerciali partner dell’iniziativa.