Zapruder filmmakersgroup – Speak in Tongues

Milano - 19/03/2014 : 03/04/2014

Attraverso una raccolta di immagini e suoni che si aprono al territorio del “simile” Speak in Tongues indaga il linguaggio in quanto disposizione del vivente a comunicare con i propri simili oltre la parola e al di fuori della comprensione letterale.

Informazioni

Comunicato stampa

Dichiarazione degli autori: "Siamo andati al cospetto della Sfinge e l’abbiamo filmata."



Attraverso una raccolta di immagini e suoni che si aprono al territorio del “simile” Speak in Tongues indaga il linguaggio in quanto disposizione del vivente a comunicare con i propri simili oltre la parola e al di fuori della comprensione letterale.
Ordinati come un archivio di “casi eccellenti” e sketch sul fac-simile e la copia, gli audiovisivi prodotti per Speak in Tongues vengono riuniti sotto il simbolo della “Sfinge”, monumento all’enigma, scultura impassibile e solenne che custodisce il sapere dell’uomo



Zapruder filmmakersgroup affianca al lavoro sul set la progettazione di dispositivi ad hoc per la visione dei propri audiovisivi al di fuori delle sale cinematografiche. A partire dalla produzione stereoscopica del
gruppo, avviata dal 2005 e diffusa con il nome di “Cinema da Camera”, ricorre nella loro opera l’idea di “scultura di tempo”, di visione che infrange lo schermo e si pone a tu per tu con lo spettatore.

Speak in Tongues si è sviluppato attraverso due precedenti tappe il 18 e 19 gennaio 2014 a Ferrara, a cura delle Gallerie d’Arte Moderna e Contemporanea, e il 24 gennaio a Bologna, a cura di Xing, presso Raum, in occasione di Art City Bologna 2014.
La versione completa del progetto viene presentata per la prima volta in occasione della mostra che si terrà a Milano dal 20 marzo al 3 aprile 2014 (opening 19 marzo 2014), negli spazi di Marsèlleria.


ZAPRUDERfilmmakersgroup è una art-film venture fondata nel 2000 da David Zamagni, Nadia Ranocchi e Monaldo Moretti, dedita alla produzione di progetti filmici che, sperimentando nuovi formati, collocano spesso il loro lavoro sulla linea di confine fra arti figurative e performative.
Selezione mostre.
2013: Yes Sir I can Boogie, Careof, Milano; Wro Biennale, Wroclaw, Polonia.
2012: Lo sguardo espanso. Cinema d'artista italiano 1912- 2012,
Fondazione Rocco Guglielmo, Catanzaro.
2011: Present future, Artissima 11, Torino.
2010: VideoReport Italia 2008_09, Galleria Comunale d'Arte Contemporanea, Monfalcone; Una certa idea dell’Italia, Interzona, Verona.
2009: Art Fall 09 - Ferrara Contemporanea, PAC, Ferrara.
2006: Neverending Cinema, Galleria Civica di Arte Contemporanea, Trento.
Selezione festival.
2012: Rome Film Festival, Roma; Santarcangelo festival; Drodesera, Dro, Trento; Rotterdam film Festival, Bakuon, Tokyo; Seoul FilmFestival, Seul; Nowe Horyzonty, Breslavia.
2011: Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica, Venezia; Oberhausen Kurzfilmtage, Oberhausen; Netmage, Bologna; Festival du nouveau cinema, Montreal; Kansk film Festival, Mosca, Kansk (Siberia)
2010: Steirischer Herbst Festival, Graz.
2008: Transmediale, Berlino.
online gallery: www.zapruderie.com