Yao Jui-Chung – The Space That Remains

Venezia - 05/06/2014 : 30/08/2014

La mostra indaga la “seconda vita” degli edifici e non attraverso la prospettiva di costruttori, utilizzatori o curatori, bensì dal punto di vista di un lettore. Il prolifico scrittore di arte, critico, fotografo, pittore e video artista Yao Jui-Chung (classe 1969 ) ha avviato il progetto Ruins fin dai primi anni ’90.

Informazioni

  • Luogo: ISTITUTO SANTA MARIA DELLA PIETA'
  • Indirizzo: Castello, 3701 - Venezia - Veneto
  • Quando: dal 05/06/2014 - al 30/08/2014
  • Vernissage: 05/06/2014 ore 15
  • Autori: Yao Jui-Chung
  • Curatori: Yang Wen-I
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: Orari di apertura: 10.00 – 18.00 Aperture straordinarie: 10.00 – 20.00 Venerdì e Sabato fino al 30 Agosto Chiuso il lunedì (escluso lunedì 9 giugno 2014)
  • Uffici stampa: ARTE COMMUNICATIONS

Comunicato stampa

La mostra indaga la “seconda vita” degli edifici e non attraverso la prospettiva di costruttori, utilizzatori o curatori, bensì dal punto di vista di un lettore. Il prolifico scrittore di arte, critico, fotografo, pittore e video artista Yao Jui-Chung (classe 1969 ) ha avviato il progetto Ruins fin dai primi anni ’90

Dal notevole corpus di fotografie in bianco e nero, tutte intense e poetiche, sono stati selezionati alcuni tra i lavori più conosciuti e un video, che mostrano ciò che resta delle strutture originali, gli edifici residenziali cinesi Han, esempio di architettura occidentale del 19esimo secolo, ed emblematiche rovine industriali come si trattasse di un’architettura del dopoguerra presente su di un’isola-prigione per dissidenti politici.