Xenia

Venezia - 25/01/2014 : 06/02/2014

Il progetto Xenia è la prima residenza artistica che si propone di avvicinare due città italiane geograficamente distanti (Palermo e Venezia) attraverso l’attualizzazione dell’antica usanza dell’ospitalità greca, la xenia (ξενία), e il coinvolgimento di alcune delle fondazioni, istituzioni pubbliche e gallerie private attive nelle rispettive città.

Informazioni

  • Luogo: PALAZZO FLANGINI
  • Indirizzo: Cannaregio 252 - Venezia - Veneto
  • Quando: dal 25/01/2014 - al 06/02/2014
  • Vernissage: 25/01/2014 ore 18
  • Curatori: Elisa Fantin, Maria Giovanna Virga
  • Generi: arte contemporanea, collettiva
  • Orari: dalle 10 alle 18.
  • Email: xenia.residenza@gmail.com
  • Patrocini: in collaborazione con Art-events e Fondazione Sambuca con il patrocinio della Fondazione Bevilacqua La Masa e dell’Accademia delle Belle Arti di Venezia con il contributo del Senato degli studenti IUAV e all’Accademia di Belle Arti di Palermo grazie a Galleria Francesco Pantaleone, C.A.T. Contemporary Art Trade, Università degli studi di Palermo e Spazio Rolak

Comunicato stampa

Artisti in residenza: Thomas Braida, il duo artistico CAMPOSTABILE (Mario Campo e Lorena Stabile), Gianfranco Maranto e Valerio Nicolai.

a cura di Elisa Fantin e Maria Giovanna Virga


Lunedì 13 gennaio 2014 è iniziato il progetto Xenia, la prima residenza artistica che si propone di avvicinare due città italiane geograficamente distanti (Palermo e Venezia) attraverso l’attualizzazione dell’antica usanza dell’ospitalità greca, la xenia (ξενία), e il coinvolgimento di alcune delle fondazioni, istituzioni pubbliche e gallerie private attive nelle rispettive città



Il progetto nasce dall’incontro di persone diverse, per provenienza e competenza, all’interno degli atelier offerti dalla Fondazione Bevilacqua La Masa di Venezia: spazi che negli anni sono diventati importanti luoghi d’incontro e di confronto, non solo per coloro che sono in residenza, ma anche per i giovani che partecipano attivamente alla vita artistica veneziana. Autori del progetto sono, infatti, gli artisti - attualmente in residenza - Thomas Braida (Gorizia, 1982) e Valerio Nicolai (Gorizia, 1988), la curatrice Elisa Fantin (Padova, 1981) - che condivide uno degli atelier insieme al collettivo curatoriale CAKE AWAY - e Maria Giovanna Virga (Palermo, 1988), curatrice indipendente che ha vissuto a Venezia negli ultimi due anni.

La condivisione di momenti e spazi comuni ha alimentato il desiderio di replicare tale esperienza in un nuovo contesto urbano, ovvero la città di Palermo, e di offrire a giovani artisti siciliani la medesima possibilità presso gli spazi della Fondazione Bevilacqua La Masa di Venezia. Considerando il tema della residenza artistica un esempio moderno di ospitalità, capace di favorire uno scambio diretto tra il territorio ospitante e gli artisti coinvolti, si è deciso di scegliere la parola xenia come titolo e fonte d’ispirazione per l’identità del progetto.

Il coinvolgimento da parte delle curatrici degli artisti siciliani, CAMPOSTABILE - formato da Mario Campo (Alcamo, 1987) e Lorena Stabile (Alcamo, 1989) - e dall’artista Gianfranco Maranto (Petralia Sottana, 1983), è stato possibile grazie alla stretta collaborazione con l’Accademia di Belle Arti di Palermo, che ha operato tramite l’unità di ricerca dell’Osservatorio Contemporaneo composto dai docenti Daniela Bigi, Gianna Di Piazza e Toni Romanelli.

Il progetto inizia con il trasferimento degli artisti siciliani in residenza nella città di Venezia dal 13 al 26 gennaio 2014, e si concluderà con il trasferimento degli artisti friulani nella città di Palermo dal 15 febbraio al 2 marzo 2014. Ciascuna esperienza si concluderà con una mostra rispettivamente il 25 gennaio 2014 a Venezia e l’1 marzo 2014 a Palermo, nella quale verranno presentati sia i lavori realizzati durante il soggiorno dagli artisti ospitati sia le opere precedentemente realizzate dagli artisti ospitanti.

L’esposizione a Venezia sarà inaugurata il 25 gennaio 2014 alle ore 18. Grazie alla collaborazione con Art-events sarà ospitata presso Palazzo Flangini, edificio storico in stile barocco affacciato sul Canal Grande. La mostra resterà aperta al pubblico fino al 6 febbraio 2014 dalle 10 alle 18.


La grafica del progetto è stata ideata da Thomas Braida e realizzata insieme alla collaborazione di Mario Campo e Corinne Mazzoli.

Il progetto è realizzato

in collaborazione con Art-events e Fondazione Sambuca
con il patrocinio della Fondazione Bevilacqua La Masa e dell’Accademia delle Belle Arti di Venezia
con il contributo del Senato degli studenti IUAV e all’Accademia di Belle Arti di Palermo
grazie a Galleria Francesco Pantaleone, C.A.T. Contemporary Art Trade, Università degli studi di Palermo e Spazio Rolak














Contatti:

[email protected]
pagina Facebook: XENIA - PA/VE

Elisa Fantin
[email protected]
cell +39 347 0305971 Maria Giovanna Virga
[email protected]
cell + 39 329 2918705


Biografie:

Thomas Braida (Gorizia, 1982) laureato in pittura presso l’Accademia di Belle Arti di Venezia ha partecipato a diverse mostre in Italia e all’estero. Tra le personali: Galleria Furini, Roma (2013); Sottobosco, Mestre (2012); IL CREPACCIO, Milano (2012). Tra le mostre collettive: Istanbul is very busy, Contemporary Istanbul, Istanbul (2013); DA VENEZIA A PORTA VENEZIA, IL CREPACCIO, Milano (2013); Padiglione Crepaccio at yoox.com, Venezia (2013); Ni dieu ni maitre, Galleria massimodeluca, Mestre (2012); Painting Detours: Expo, Villa Gorgo-Guado dell’Arciduca Nogaredo al Torre (UD), (2012).

CAMPOSTABILE è un duo artistico formato da Mario Campo (Alcamo, 1987), laureando presso l’Accademia di Belle Arti di Palermo in Graphic Design, e Lorena Stabile (Alcamo, 1989), laureanda presso l’Accademia di Belle Arti di Palermo in Pittura. Il duo CAMPOSTABILE esordisce con la sua prima doppia personale ZEITFORMEN, presso L’A project space, Palermo (2012). Tra le mostre collettive: INVASIONI, Accademia di Belle Arti, esposizione al Museo Riso, Palermo (2013); AZIZA presso ZAC, Zisa Zona Arti Contemporanee, Palermo (2013).

Gianfranco Maranto (Petralia Sottana, 1983) laureando presso l’Accademia di Belle Arti di Palermo ha partecipato a diversi workshop e mostre collettive all’interno del territorio siciliano. Tra le mostre personali: ZEITFORMEN presso L’A project space, Palermo (2012) e PIATTO presso lo spazio AMORLab, Palermo (2013). Tra le mostre collettive: AZIZA presso ZAC, Zisa Zona Arti Contemporanee, Palermo (2013); PALMA BIANCA presso Borgo degli Artisti, Modica (2013); EL VENTO FUGGE presso L’A project space, Palermo (2013). Nel 2013 entra a far parte dell’archivio S.A.C.S. (sportello per l’Arte contemporanea della Sicilia).
Valerio Nicolai (Gorizia, 1988) laureato in pittura presso l’Accademia di Belle Arti di Venezia. Esordisce con la prima mostra personale alla Galleria Furini, Roma (2013). Tra le mostre collettive in Italia e all’estero: DA VENEZIA A PORTA VENEZIA, IL CREPACCIO, Milano (2013); Padiglione Crepaccio at yoox.com, Venezia (2013); Falansterio, Spazio Morris, Milano (2012); Come una bestia feroce, BonelliLAB, Canneto sull’Oglio (MN), (2012); Charte Blanche 6, Il pittore che fuggiva il vento, Unicredit Studio, Milano (2012); Lords of Dirt, galleria UGM Umetnostna Galerija Maribor, Slovenia (2011); The Gentlmen of Verona, Palazzo Forti, Verona (2011).


Biografie curatrici:

Elisa Fantin (Padova, 1981), laureanda presso la specialistica in arti visive presso lo IUAV e co-curatrice del gruppo CAKE AWAY, in residenza quest'anno presso la Fondazione Bevilacqua La Masa. Uno degli obiettivi come curatrice in residenza presso la Fondazione è proprio quello di sviluppare progetti e occasioni di scambio con gli artisti-colleghi di atelier per il corrente anno di residenza.

Maria Giovanna Virga (Palermo, 1988), laureata presso la specialistica in Teatro e Arti Visive dell’Università IUAV di Venezia. Ha lavorato per il Museo Riso di Palermo come assistente del comitato S.A.C.S (Sportello per l’Arte Contemporanea della Sicilia) 2013 formato dai curatori Laura Barreca, Daniela Bigi, Lorenzo Bruni, Valentina Bruschi, Giovanni Iovane, Helga Marsala e Cristiana Perrella. Attualmente lavora come collaboratrice esterna per Flash Art e Balloon- Contemporary Art and Publishing.