Willie Doherty l’artista che vide il Bloody Sunday

Modena - 28/11/2015 : 28/11/2015

Due volte nominato per il Turner Prize, l'autore nordirlandese sarà a Modena.

Informazioni

  • Luogo: FONDAZIONE FOTOGRAFIA MODENA - FORO BOARIO
  • Indirizzo: Via Bono Da Nonantola 2 - Modena - Emilia-Romagna
  • Quando: dal 28/11/2015 - al 28/11/2015
  • Vernissage: 28/11/2015 ore 17
  • Autori: Willie Doherty
  • Generi: incontro – conferenza
  • Biglietti: ingresso libero fino a esaurimento posti

Comunicato stampa

Modena - Sabato 28 novembre alle 17 il Foro Boario di Modena (via Bono da Nonantola 2) ospiterà un incontro con l'artista nord-irlandese Willie Doherty, tra i protagonisti della mostra Fotografia Contemporanea dall'Europa nord-occidentale, in corso fino al 10 gennaio.

Nato a Derry nel 1959 e testimone diretto del Bloody Sunday, Doherty si è distinto fin dagli esordi per il suo taglio documentario e fortemente critico del sistema dell'informazione

Particolare attenzione è rivolta da Doherty alla terra d’origine, l’Irlanda del Nord, e agli effetti che il turbolento passato – segnato dal conflitto tra indipendentisti e sostenitori dell’inclusione al Regno Unito - esercita ancor oggi sul presente. L’aver assistito al Bloody Sunday, e aver visto in seguito i media negare il massacro avvenuto a Derry il 30 gennaio 1972, è stato per Doherty un’esperienza illuminante sull’inaffidabilità della comunicazione. Forse per questo il suo lavoro è da sempre teso a scardinare qualsiasi interpretazione preconfezionata della realtà e invita piuttosto lo spettatore a valutare autonomamente quanto riportato.

Alla sua città natale, Doherty ha dedicato ampia parte del lavoro, leggendone analiticamente il paesaggio. Con Derry (1985), tra i lavori esposti al Foro Boario di Modena ed entrati nella collezione Fondazione CRMO, l’artista ci rimanda un’immagine serale e inquietante di una zona industriale della città dove, avvolte da una foschia di incerta natura, appaiono alcune figure umane e graffiti a sfondo politico: echi di violenza e conflitto continuano ad aleggiare nel presente.

Doherty è stato finalista due volte del Turner Prize ed ha rappresentato l'Irlanda alla Biennale di Venezia. Il suo lavoro è stato acquisito, oltre che dalla Fondazione, dal MoMA di New York e dalla Tate Modern di Londra.

L'incontro con Willie Doherty è ad ingresso libero. Per informazioni: Fondazione Fotografia Modena, tel. 059 239888, [email protected]

Promossa da Fondazione Fotografia Modena e Fondazione Cassa di Risparmio di Modena in partnership con UniCredit, Fotografia Contemporanea dall'Europa nord-occidentale rimarrà allestita al Foro Boario fino al 10 gennaio 2016. La accompagna un catalogo a cura di Filippo Maggia e Francesca Lazzarini, edito da Skira.