Where the trees line the water that falls asleep in the afternoon

Bologna - 04/06/2015 : 19/09/2015

Mostra collettiva unisce artisti emergenti di diversa formazione, nazionalità e caratterizzati dall’utilizzo di media diversi.

Informazioni

Comunicato stampa

L’esposizione Where the trees line the water that falls asleep in the afternoon, inaugura giovedì 4 giugno dalle 18 alle 20. A cura di Christ Sharp, la mostra collettiva unisce artisti emergenti di diversa formazione, nazionalità e caratterizzati dall’utilizzo di media diversi. Hanno in comune una propensione per il naturale, per l’essenza che definisce un ambiente. Stabilendo la priorità della meditazione sul singolo pensiero, il lavoro presentato in mostra è di certo maggiormente interessato alla creazione di un’atmosfera piuttosto che alla trasmissione di un’idea


Il lavoro di Rodrigo Hernández, artista messicano di sede a Basilea, eseguito con una semplicità disarmante, fa appello alla sinuosità, al carattere artigiano degli oggetti, mentre indaga la natura dei media fondamentali, quali scultura e disegno, e ne distingue i tratti che li separano e li definiscono.
I dipinti multistrato, accuratamente lavorati, dell’artista newyorkese Clare Grill posseggono un’indole atmosferica e pacata, mostrano vaghe reminiscenze di superfici tessili e cangianti.
Le sculture di Kate Newby, artista di origine neozelandese ma di sede a New York, spaziando dalla ceramica al tessile, si confrontano con gli aspetti architettonici di uno spazio, li ridefiniscono sottilmente rendendoli più meditativi che funzionali.
Insieme questi artisti formano l’anima e il cuore di Where the trees line the water that falls asleep, tratto da Afternoon, poesia di Pierre Reverdy, che potrebbe essere non soltanto il titolo della mostra, ma esprimerne pienamente il senso. Italiano

The exhibition Where the trees line the water that falls asleep in the afternoon, opens Thursday, June 4th from 6pm to 8pm. Curated by Chris Sharp, this group exhibition features artists of different backgrounds, nationalities and mediums. If they are united by anything, it is a penchant for the so-called natural and a certain ambient quality. Prioritizing thoughtfulness over thought, the work presented here is more interested in the creation of mood than the transmission of ideas.
The Mexican, Basel-based artist, Rodrigo Hernández’s work, which is executed with a typically disarming simplicity, appeals to the sensuous, handmade character of objects while inquiring into the nature of the most fundamental media, such as sculpture and drawing, and the distinctions that supposedly separate and define them.
The carefully crafted, multilayered paintings of the US-born, New York-based painter Clare Grill possess an atmospheric and muted character, variously reminiscent of textiles or shimmering surfaces.
Finally the sculptures of the New Zealand, New York-based artist Kate Newby, fashioned out of everything from ceramic to textiles, generally engage the architectural aspects of a given space, subtly renegotiating it into something more meditative than functional.
Together they form the mood at the heart of Where the trees line the water that falls asleep, which comes from a poem by Pierre Reverdy, Afternoon, and which could be just the title, but also the press release of this exhibition. English