Video Sound Art 2018

Palermo - 16/06/2018 : 30/06/2018

Video Sound Art, centro di produzione e festival di arte contemporanea milanese, apre la sua ottava edizione a Palermo con un progetto espositivo selezionato dalla Biennale Europea nomade Manifesta 12 come evento collaterale.

Informazioni

Comunicato stampa



VIDEO SOUND ART 2018 ottava edizione
presenta
TALPE. WELL SAID, OLD MOLE
Palermo, Liceo Classico Statale Umberto I
16 - 30 giugno 2018

Video Sound Art, centro di produzione e festival di arte contemporanea milanese, apre la sua ottava edizione a Palermo con un progetto espositivo selezionato dalla Biennale Europea nomade Manifesta 12 come evento collaterale



Dal 16 giugno, in concomitanza con gli esami di maturità, il Liceo Umberto I, illustre scuola palermitana che ha avuto tra i suoi allievi il pittore Renato Guttuso e il magistrato Giovanni Falcone, apre le porte alle installazioni audio video.

Talpe. Well said, Old mole, a cura di Marta Cereda e Laura Lamonea, è una rievocazione delle prime pagine de Il giardino planetario del botanico francese Gilles Clément, testo di riferimento di Manifesta. L’autore racconta un episodio dell’infanzia: mentre il padre e lo zio si affannano in giardino per sterminare le talpe, il giovane Clément pensa che questi animali possano essere un aiuto per il giardiniere proprio perché muovono la terra di continuo contribuendo a mantenerla fertile.

Nelle aule, nei bagni, passando per i corridoi della scuola, trovano sede le installazioni site specific di 12 “artisti talpe”, che scavano nel reale e affrontano tematiche spesso schermate dal politicamente corretto.
Artisti invitati: Oli Bonzanigo, Massimo Dalla Pola, Elisabetta Falanga, Francesca Ferrari, Francesco Fossati, Lynne Kouassi, Evangelia Kranioti, Rachele Maistrello, Enrique Ramírez, Thadeusz Tischbein, Bibi Yamamoto, Assab One.

Video Sound Art produce ed espone le opere selezionate di giovani artisti in dialogo con opere di artisti affermati a livello internazionale. Il festival favorisce la creazione di un circuito di visibilità. Durante l’anno VSA supporta i progetti artistici attraverso un lavoro di intermediazione con gallerie e fondazioni.