Vetro veneziano contemporaneo. La collezione della Fondazione di Venezia

Venezia - 07/09/2018 : 16/09/2018

In mostra 128 opere dei più grandi maestri dell’arte vetraria muranese del XX secolo appartenenti alla collezione di vetri artistici della Fondazione.

Informazioni

  • Luogo: FONDAZIONE DI VENEZIA
  • Indirizzo: Rio Novo 3488/U Dorsoduro 30123 - Venezia - Veneto
  • Quando: dal 07/09/2018 - al 16/09/2018
  • Vernissage: 07/09/2018
  • Generi: arti decorative e industriali
  • Orari: Da venerdì 7 a domenica 16 settembre 2018, dalle ore 10.00 alle ore 18.00
  • Biglietti: ingresso libero

Comunicato stampa

La Fondazione di Venezia partecipa alla seconda edizione di The Venice Glass Week, in programma a Venezia dal 9 al 16 settembre 2018, aprendo la sede al pubblico con “Vetro veneziano contemporaneo. La collezione della Fondazione di Venezia”, la prima esposizione, a Venezia, della propria collezione di vetri d’arte del XX secolo firmati dai più grandi maestri vetrai veneziani.

La mostra, guidata da un operatore, potrà essere visitata da venerdì 7, data di inaugurazione, a domenica 16 settembre, dalle ore 10.00 alle ore 18.00





I visitatori potranno ammirare una raccolta di 128 pezzi unici ed esclusivi negli spazi al quarto piano della sede della Fondazione di Venezia, dove trovano quotidiana collocazione insieme ai grandi della pittura del Novecento, quali Boccioni e Casorati. Si tratta di una selezione d’eccellenza della moderna vetraria muranese, caratterizzata da eccezionale omogeneità, e composta da opere frutto della collaborazione tra i più grandi maestri artigiani veneziani e famosi designer; dalla collaborazione tra Ludovico Diaz de Santillana con la Venini & C. nel 1962 nasce il piatto a murrine conservato nella collezione, alla prima collezione disegnata da Carlo Scarpa per Venini appartiene invece il piatto a mezza filigrana del 1934 acquistato quello stesso anno alla Biennale per lire 140, solo per citare alcuni esempi.



Da sempre sensibile al fascino dell'arte vetraria e consapevole del valore che essa ha per la cultura e la storia veneziane, la Fondazione di Venezia ha tradotto questa attenzione con l'acquisizione, nel 2000, dalla Cassa di Risparmio di Venezia dell’originale collezione di vetri d’arte raccolta da quest’ultima a partire dal 1930, anno di finanziamento da parte dell'istituto bancario del "Padiglione Venezia" ai Giardini, edificio destinato all'artigianato artistico veneto. All’inizio del terzo millennio, infatti, La Fondazione di Venezia inizia a sviluppare il proprio impegno nella costituzione di collezioni attraverso cui preservare opere legate a Venezia ed espressione della creatività del Novecento, dai dipinti ai tessili passando per le opere vetrarie e gli archivi fotografici.

Con il progetto espositivo legato a The Venice Glass Week, la Fondazione intende mostrare e far conoscere al pubblico le caratteristiche e il valore di una ricca produzione artistica, capace di testimoniare l’evoluzione dell’arte vetraria muranese del ventesimo secolo restituendo alla città e al territorio una parte significativa del proprio patrimonio artistico.