Venite adoremus II

Maierà - 14/12/2013 : 31/01/2014

La mostra Venite adoremus, alla sua seconda edizione, ha quest’anno il sottotitolo, Cultura dell’accoglienza, sostegno della speranza, ispirato ai tristi fatti di Lampedusa e, più in generale, al grande problema dell’immigrazione.

Informazioni

Comunicato stampa

Venite adoremus II
Cultura dell’accoglienza, sostegno della speranza
A cura di Andrea Romoli Barberini

Opere di:
Francesco Barilaro, Giuseppe Barilaro,Nicola Bevacqua, Raffaele Colao, Consuelorita Cosentini,
Valeria Dardano, Francesca Ferraiuolo, Gianluigi Ferrari, Francesco Gabriele, Carla Gioffrè,
Elvira Malysheva, Simona Massara, Domenico Mendicino, Antonella Rocca, Antonella Rotundo,
Antonio Schipani, Maria Teresa Sorbara






Inaugurazione sabato 14 dicembre 2013 ore 18.30 (fino al 31 gennaio 2014)
Spazio Expo Zona Sud
Località Vrasi di Maierà (Cs)




La mostra Venite adoremus, alla sua seconda edizione, ha quest’anno il sottotitolo, Cultura dell’accoglienza, sostegno della speranza, ispirato ai tristi fatti di Lampedusa e, più in generale, al grande problema dell’immigrazione. Non un vero e proprio tema ma, più semplicemente, una riflessione preliminare da integrare a quelle che gli artisti invitati elaboreranno per realizzare le opere da esporre.
Lo spazio Expo Zona Sud, che negli anni scorsi ha già accolto mostre e incontri con artisti e intellettuali di fama nazionale e internazionale, con questa iniziativa riafferma e sottolinea il proprio ruolo di importante spazio di proposta culturale nella zona dell’alto Tirreno.



Premio d’Arte Contemporanea Zona Sud
Da quest’anno la mostra Venite adoremus è abbinata alla prima edizione del Premio d’Arte Contemporanea Zona Sud, in collaborazione con il PDAC (Palazzo Ducale Arte Contemporanea) di Maierà.
Una giuria composta da Angelo Aligia, Giulio Telarico, Fulvio Longo e Pino La Fauci, artisti operanti sul territorio, valuterà le opere esposte per scegliere tra i loro autori i vincitori dei due premi in palio.
Al primo classificato andrà una mostra personale al PDAC di Maierà, inserita nella programmazione estiva.
Il secondo classificato si aggiudicherà invece una residenza d’artista della durata di quattro giorni nel corso della quale dovrà realizzare una decorazione urbana per il Comune di Belvedere, utilizzando il laboratorio di ceramica d’arte organizzato e gestito dal Comune medesimo.




In collaborazione con PDAC (Palazzo Ducale Arte Contemporanea) di Maierà