Valerio Rocco Orlando – Quale educazione per Marte?

Cremona - 10/12/2011 : 10/01/2012

Dopo la mostra alla Nomas Foundation di Roma, viene presentato, in collaborazione con ALAgroup, Quale educazione per Marte?, un video realizzato lo scorso inverno da Valerio Rocco Orlando durante una serie di laboratori con alcuni studenti dei licei della capitale.

Informazioni

Comunicato stampa

EDUCATIONAL è un contenitore dedicato alla sperimentazione della didattica del contemporaneo. Attraverso workshop, laboratori, incontri, sono presentate le esperienze più interessanti che caratterizzano il panorama nazionale nell’ambito della formazione. A Settembre e a Dicembre il CRAC cura due appuntamenti in cui Licei, Accademie, istituzioni museali, non profit, ecc. propongono progetti inediti finalizzati allo scambio di idee, alla conoscenza, e alla presentazione di percorsi formativi


Per l’occasione, il programma prevede alle h 11.30 nella Sala Zanoni delle Politiche Educative, un incontro dell’artista e della curatrice Maria Rosa Sossai con gli studenti cremonesi, e in serata alle h 18.00 l’inaugurazione al CRAC.
Dopo la mostra alla Nomas Foundation di Roma, viene presentato, in collaborazione con ALAgroup, Quale educazione per Marte?, un video realizzato lo scorso inverno da Valerio Rocco Orlando durante una serie di laboratori con alcuni studenti dei licei della capitale.
Parafrasando il titolo della mostra di Dominique Gonzalez-Foerster Quelle architecture pour Mars? (2001), Quale educazione per Marte? è il tentativo di sperimentare un modello alternativo di trasmissione di conoscenze e di rapporti all’interno dell’istituzione scuola, attraverso il modello laboratoriale. Così come il filosofo della scienza Bruno Latour, nel suo libro “La vie de laboratoire” (1979), aveva analizzato le scoperte scientifiche, attraverso lo studio delle relazioni degli scienziati tra di loro e con le loro famiglie e i loro amici, in modo simile Quale educazione per Marte? ha analizzato l’istituzione scuola, attraverso l’esame dei rapporti esistenti tra gli studenti che la vivono ogni giorno in prima persona.
Nel corso dei workshop, gli studenti, insieme all’artista, hanno discusso in seduta intima e informale i meccanismi alla base delle relazioni che intercorrono nella scuola e hanno raccolto storie, a partire dall’analisi dei luoghi che le attraversano. L’obiettivo era di attivare, attraverso interviste individuali realizzate in modo omogeneo (riprese con medesime inquadrature e luci), un gioco di specchi che riflettesse la molteplicità dei rapporti alla base della formazione sentimentale e gnoseologica degli studenti. La trascrizione delle conversazioni ha costituito poi il canovaccio necessario per strutturare l’editing del video come un dialogo a più voci.
Valerio Rocco Orlando (Milano, 1978) esplora, attraverso articolate installazioni visive e sonore, la complessità delle dinamiche relazionali e identitarie nella società contemporanea. Dopo una laurea in Drammaturgia all’Università Cattolica di Milano e un master in Regia Cinematografica alla Queen Mary University of London, l’artista nel 2009 ha vinto il premio Iscp New York promosso da Parc/Seat/Gai e nel 2011 un Civitella Ranieri Foundation Visual Arts Fellowship.
www.valerioroccoorlando.com
ALAgroup è una piattaforma di educazione e formazione che elegge gli artisti come figure centrali del processo di apprendimento/insegnamento inteso come spazio di libertà creativa.
www.alagroup.org