UT (Urban Trilogy) / Frammenti del sé

Milano - 19/03/2017 : 06/04/2017

Due mostre: UT (Urban Trilogy) e la collettiva Frammenti del sé.

Informazioni

  • Luogo: CIRCUITI DINAMICI
  • Indirizzo: Via Antonio Giovanola 19-21/c - Milano - Lombardia
  • Quando: dal 19/03/2017 - al 06/04/2017
  • Vernissage: 19/03/2017 ore 18
  • Curatori: Lorenzo Argentino, Sonia Patrizia Catena
  • Generi: arte contemporanea, collettiva, video
  • Orari: giov-ven-sab: 17.30-19.30

Comunicato stampa

Serz presenta la mostra UT (Urban Trilogy).
Attento al problema della fruizione, Serz propone allo spettatore di dedicare un tempo prestabilito (9 minuti e 33 secondi) all'installazione multimediale UT, composta tra l’altro da una scultura flessibile e 3 video HD inediti


Come in una specie di circolarità citazionista si va da "un'ombra furtiva si stacca dal muro" (Le Orme) a Guido d'Arezzo: UT infatti corrisponde al Do nella sua notazione esacordale e, guarda caso, proprio in via Guido d'Arezzo a Milano è stato ripreso in mezzo al traffico un "rollerblader", sorta di Prometeo metropolitano che compare nell'ultimo video della trilogia, proiettata come una composizione musicale classica in tre movimenti, allegro ma non troppo, adagio e (crescendo) finale.

I video di Urban Trilogy sono anche online:

BaroquEtcetera. Video HD 3'10" https://youtu.be/PF7baaathcw
Il barocco può essere ovunque: nel panneggio di una scultura lignea, nelle carni opulente di un dipinto. O nelle pieghe d'un manifesto caduto per la pioggia. A creare un affresco giocosamente decadente.
Immagini, musica, editing: SERZ.

MerlataSound. Video HD 3'12" https://youtu.be/wUqDA08WHFI
Uno dei ponti pedonali d'ingresso ad Expo 2015 è il pretesto visivo per un video incalzante al limite dell'astrazione.
Immagini, musica, editing: SERZ.

RollerBaroque. Video HD 3'11" https://youtu.be/XYzZV56ZMXk
Un misterioso personaggio colto al volo mentre fende, come una lama, l'inutile caos metropolitano. Un'azione semplice che trasforma l'orrendo traffico in una danza freneticamente elegante.
Immagini, musica, editing: SERZ.

Arriva il 19 marzo a Circuiti Dinamici (via Giovanola 19/21, Milano) un’importante collettiva: Frammenti del sé, una mostra che racconta come gli artisti esprimono se stessi attraverso il linguaggio virtuoso dell'arte contemporanea. Esposizione a cura di Lorenzo Argentino e Sonia Patrizia Catena in cartellone fino al 6 aprile 2017.
Opere che diventano interrogazione del nostro IO, specchio del proprio sentire, cassa di risonanza emozionale per conoscersi, e farsi conoscere dall’altro. L’arte disvela i nostri limiti, la nostra anima e consente di metterci a nudo, rendendo visibile ciò che è invisibile, inafferrabile, mutevole. L’uomo non ha un’unità permanente, è formato da elementi distinti ma connessi fra loro, i quali si possono disgregare e ricomporre in un nuovo io.
Il tempo scandisce la nostra vita, la quale è caratterizzata da tracce e segni più o meno lievi che, come frammenti, affiorano sulla superficie della nostra esistenza presente. Non si è in grado di comunicare solo una parte di noi stessi, perché siamo un insieme di esperienze, sentimenti e pensieri. Viviamo attimo per attimo la vita, rinascendo continuamente in maniera differente. L’uomo non è uno, è in realtà “nessuno” e al contempo sempre diverso da se stesso, in una frammentazione infinita dell’io.
Osservare le opere di questi artisti significa analizzare e considerare la loro personalità, il loro mondo, cercando di comprendere i diversi volti della loro psiche, laddove si assiste a un rapporto d’osmosi fra arte e vita.

Durante l'inaugurazione saranno lette alcune poesie dedicate al tema della collettiva e ci sarà la possibilità di assistere dalle ore 18.45 a Circuiti Unplugged, musica dal vivo del musicista: Daniele Leoni.

In mostra: Yenny Arqque, Anna Argentino, Dora Ayala, Babi Rocks aka B.Ruocco e Chessman, Cristina Biella, Adalgisa De Angelis, Silvia Calvi, Silvana Cammi, Lucilla Campioni, Fiorella Cicardi, Chiara Di Salvo, Paola Faggella, Saba Ferrari, Mauro Genova, Stefano Maria Girardi, Loredana Grubessich, Giuse Iannello, Anam Sara Lautizi, Lydia Lorenzi, Luna Miscuglio, Michela Mucci, Jenna Pallio, Salvatore Petrilli, Daniela Poduti Riganelli, Jessica Raimondi, Camelia Rostom, Alex Sala, Elisabetta Sancino, Donatella Sarchini, Valentina Taetti.