UPM – Unità di Produzione Musicale

Bologna - 13/06/2015 : 13/06/2015

Un film tra l'esperimento psicologico e la performance, che nel forte contrasto tra libertà creativa e schiavitù industriale illustra quanto sia moderno il concetto apparentemente antico di "alienazione".

Informazioni

Comunicato stampa

UPM in breve: 72 musicisti diversi per età, formazione ed esperienza vengono assunti da una fabbrica, dotati di numero di matricola e tuta, e di un compito: produrre musica su scala industriale in otto ore lavorative, divisi in gruppi come in una vera catena di montaggio. A ciclo continuo creano spartiti e li eseguono. Nessun pubblico ad applaudire. Tempi rigidi, pause caffè contingentate. Nella giornata di lavoro reale cercano di stare al gioco o di scardinarlo. divisi tra impossibilità di fornire una buona produzione musicale e lo sforzo ostinato di farlo

Un film tra l'esperimento psicologico e la performance, che nel forte contrasto tra libertà creativa e schiavitù industriale illustra quanto sia moderno il concetto apparentemente antico di "alienazione".


un progetto di ENRICO GABRIELLI SERGIO GIUSTI
regia di PIETRO DE TILLA ELVIO MANUZZI TOMMASO PERFETTI montaggio di GUGLIELMO TRUPIA
produzione ENECEfilm

http://www.enecefilm.com/upm/
https://www.facebook.com/unitadiproduzionemusicale
http://www.biografilm.it/2015/programmazione/evento-unita_di_produzione_musicale