VII edizione, performance, musica, esperienze creative per bambini e adulti.

Informazioni

  • Luogo: MUSEO NAZIONALE DELLA SCIENZA E DELLA TECNOLOGIA
  • Indirizzo: Via San Vittore 21 - Milano - Lombardia
  • Quando: dal 22/10/2016 - al 23/10/2016
  • Vernissage: 22/10/2016 ore 15
  • Generi: performance – happening, incontro – conferenza, musica
  • Orari: Sabato ore 15.00-18.00 Domenica ore 10.00-18.00
  • Biglietti: Con biglietto del museo Salta la coda al museo: acquista il biglietto online e stampalo senza passare dalla biglietteria Il biglietto non garantisce il diritto di prelazione per i laboratori con posti limitati di Uovokids, che andranno prenotati presso l’infopoint Uovokids interno al Museo il giorno stesso dell’attività.
  • Sito web: uovokids.it
  • Email: info@uovoproject.it

Comunicato stampa

Uovokids
VII edizione
performance, musica, esperienze creative per bambini e adulti

Alina Marazzi, Antonio Scurati, Silvia Costa, Lullatone, Canicola, Milimbo, Soup Opera, Dossofiorito, le riviste Internazionale (Pasquale Cavorsi e Valeria Quadri), 11 Undici e Studio, saranno tra i protagonisti della VII Edizione di Uovokids, l’appuntamento pluridisciplinare dedicato alla creatività contemporanea per bambini e famiglie in programma al Museo della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci di Milano il prossimo sabato 22 e domenica 23 ottobre



Uovo e il Museo della Scienza e della Tecnologia, partner e co-ideatore dell’iniziativa, commissionano ogni anno progetti che coinvolgono alcuni dei più interessanti designer, musicisti, scrittori, fotografi, artisti visivi, performer ed architetti nel panorama della creatività contemporanea italiana e internazionale, che non lavorano abitualmente con l’infanzia ma accettano lo stimolo a mettersi in gioco in questa nuova sfida.

Dedicato alla nuova generazione di genitori che intende divertirsi anche condividendo il tempo libero e gli interessi culturali con i propri bambini, nel corso delle sue sei edizioni Uovokids ha presentato oltre 120 proposte inedite e curiose da ogni parte del mondo - 23 i Paesi coinvolti - dando vita ad una formula inedita di festival-laboratorio che, in linea con lo spirito di un’istituzione all’avanguardia della didattica quale il Museo della Scienza e della Tecnologia, mette al centro la natura esplorativa e di apprendimento attivo dell’arte e della creatività, dando l’opportunità al suo pubblico di interagire con il design, l'animazione digitale, le nuove tecnologie, il cibo, la musica e le performing arts in modo originale e curioso.
Sulla scia di esperienze internazionali pioniere quali SonarKids, spin-off dedicato all’infanzia del principale festival europeo di musica elettronica (il Sonar di Barcellona), con un trend di crescita costante in termini di pubblico e una lunga serie di riconoscimenti internazionali all’attivo (tra i quali il coordinamento del network europeo Bamboo), Uovokids rappresenta ancora oggi un unicum nel panorama italiano.
Nei suoi soli sette anni di vita il progetto è diventato, grazie al sostegno dei prestigiosi partner che hanno contribuito allo sviluppo del progetto (Comune di Milano, Regione Lombardia e Fondazione Cariplo in primis, ma anche UBI Banca, ATM, Fastweb, Chicco, Internazionale, Feltrinelli, Moroso), un punto di riferimento per quanto riguarda il mondo dell’infanzia - contribuendo in modo significativo alla crescita in ambito artistico di spazi e di interesse per il tema.

Tra i protagonisti della VII edizione di Uovokids ci saranno anche Giulio d’Anna, Luca Roncella, Paneartemarmellata, Enrico Malatesta (in collaborazione con O’), Jono Brandel, Diorama Editions, Carta Scortese, Alessandro C. Busseni, Dominga Rosati e Carlo Amico (per Edizioni Zero), Scena Madre, Giulia Zaffaroni e Anna Resmini (in collaborazione con Spazio B**k), Sara Ricciardi, Urban Games Factory, Carlo Maria Filippelli, Gadi Sassoon (in collaborazione con Santeria), Carta Scortese, Lara Caputo. La playroom del festival, dedicata ai più piccoli, sarà curata da La Città del Sole.

L’ingresso alle attività aperte del festival è compreso nel biglietto del Museo, acquistabile anche online fino alle 00.00 del giorno precedente, per le attività a numero chiuso prenotazione gratuita esclusivamente in loco - alle ore 14 per i laboratori del sabato e alle 10 (per i laboratori del mattino) e alle 14 (per quelli del pomeriggio) di domenica. A breve maggiori dettagli e info aggiornate sul sito del festival uovokids.it e sulla pagina facebook di Uovokids (facebook.com/Uovokids). Hashtag ufficiale della manifestazione: #uovokids16.
La fotogallery con le immagini del festival è disponibile in download all’indirizzo https://goo.gl/jyyt9Q



UFFICIO STAMPA Matteo Torterolo mail [email protected] mob +39 347 9579077

INFO luogo Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci - Via S. Vittore 21 20123 Milano contatti tel +39 3488039149_ mail [email protected]_ uovokids.it_ museoscienza.org orari sabato 15.00_18.00 | domenica 10.00_18.00 ingresso con biglietto del Museo iscrizione obbligatoria per tutti i laboratori con posti limitati: solo presso l'infopoint Uovokids interno al Museo il giorno stesso dell'attività sabato: ore 14.00 iscrizione per i laboratori con posti limitati del pomeriggio di sabato domenica: ore 10.00 apertura iscrizioni per tutti i laboratori con posti limitati della mattina | ore 14.00 apertura iscrizione per tutti i laboratori con posti limitati del pomeriggio













PROGRAMMA



LABORATORI A INGRESSO LIBERO


FORME SONORE - LEGGERE CON TUTTI I SENSI
Anna Resmini e Giulia Zaffaroni (IT)
da 0 anni e adulti 

sabato dalle 15.00, domenica dalle 10.00 | Sala Conte Biancamano
in collaborazione con Spazio B**K

Che suono ha la luna? E che forma ha questo rumore? Anna Resmini e Giulia Zaffaroni creano un grande gioco interattivo illustrato e sonoro per esplorare un mondo composto da suoni, forme e figure. Le due illustratrici accompagnano i bambini alla scoperta degli stimoli sonori e delle suggestioni visive, aiutandoli a dare forma con i colori a tutto quello che potrà nascere dall'ascolto e dall'osservazione.
I bambini saranno liberi di muoversi nello spazio senza un percorso definito e di entrare in momenti diversi. I più piccoli (0-18 mesi) potranno giocare con semplici forme sonore riconoscibili realizzate con materiali tattili, i più grandi (18-36 mesi) potranno interagire con figure sonore più complesse da completare liberamente con il disegno.

Anna Resmini e Giulia Zaffaroni condividono l’amore per le immagini. Dal 2015 collaborano allo sviluppo di progetti creativi per bambini sperimentando percorsi alternativi e multidisciplinari.
Anna Resmini vive e lavora a Milano, è illustratrice freelance di formazione filosofica, nel suo lavoro i concetti prendono forma in immagini. Illustra per il Corriere della Sera, case editrici italiane ed estere, realizza animazioni e sviluppa progetti di immagine coordinata per aziende e associazioni socio-culturali.
annaresmini.com

Giulia Zaffaroni vive e lavora a Milano, è colorista e illustratrice per case editrici, associazioni e privati. Sperimenta percorsi creativi, d’arte e disegno per bimbi, propone progetti di educazione all’immagine e lettura di albi illustrati, a domicilio e presso librerie e biblioteche. cargocollective.com/giuliazaff

Spaziob**k è una libreria-laboratorio aperta a Milano nel quartiere Isola a dicembre del 2012. La libreria è specializzata in libri illustrati nuovi e usati, italiani e stranieri, per adulti e bambini, seleziona proposte di narrativa e saggistica, organizza eventi e presentazioni legati al "guardare" e al "fare". Il laboratorio propone workshop e corsi di formazione sul mondo del libro, sui linguaggi dell'immagine e sulle tecniche dell'artigianato. Collabora con altre realtà per progettare e organizzare banchetti, incontri, eventi e laboratori su misura.
spaziobk.com 



MORBICOSMO
Sara Ricciardi e Carlo Maria Filipelli (IT)
da 1 anno e adulti 

sabato dalle 15.00, domenica dalle 10.00 | Padiglione Aeronavale

Un laboratorio che ti insegni a costruire costellazioni, a riconoscere e ricreare la mappa del cielo che ogni notte si accende sopra di noi? A Uovokids c’è! Eccoci tra galassie e scie di stelle comete, pronti ad iniziare la costruzione di un nuovo sistema solare. L’occorrente? Morbide forme ad incastro per imparare connessioni ed equilibri, e ovviamente il tuo ingegno per disegnare un cosmo sempre nuovo… Un soffice tuffo per futuri architetti del cielo!

Sara Ricciardi (1989) è una designer dura e pura, Carlo Maria Filippelli è invece un delizioso ibrido di designer prestato alla scenografia; aggiungete poi un certo numero di anni di amicizia (il numero esatto per cui si riesce a comunicare anche solo attraverso gli sguardi) ed il gioco è fatto. Sara ama i fiori, Carlo i sassi. Lei adora i pastelli a cera e le rondini, lui i sogni con la coda e i coriandoli. Collaborano per creare spazi, vetrine, set teatrali e fotografici. Si sono aggiudicati nel 2015 il concorso Frog goes on stage, in collaborazione con il Teatro alla Scala, per la miglior rivisitazione scenografica dell’iconica sedia Frog - progettata nel 1995 da Piero Lissoni per Living Divani.
sararicciardi.org


ALIOSSI, OR A SET OF MOVING BODIES
Enrico Malatesta (IT)
da 3 anni e adulti
sabato dalle 15.00, domenica 10.00_13.00 e 15.00_18.00 | Area mostre temporanee (A -1)

in collaborazione con O'

Mai sentito parlare di bricolage sonoro? Apri bene le orecchie e interagisci con l'attività del suono! ALIOSSI or a set of moving bodies è un’attività rivolta a bambini ed adulti dedicata alla realizzazione di workshop intuitivi, installazioni audio e bricolages sonori; la produzione del suono viene indagata in relazione ai corpi, agli strumenti (tecnologia audio, strumenti a percussione e found objects) e allo spazio. Vengono proposte diverse esperienze di ascolto, osservazione e produzione del suono con l’intento di invitare i partecipanti ad interagire liberamente con il suono e con le possibilità di relazione che si generano tra il corpo dell’ascoltatore, lo spazio e la qualità dei materiali a disposizione. Un laboratorio che si presenta come un allestimento simultaneo di possibilità di ascolto ed azione attraverso cui i partecipanti possono intraprendere diversi percorsi esperienziali e di partecipazione intuitiva con l’attività del suono.

Enrico Malatesta (1985) è un percussionista attivo in ambiti sperimentali di ricerca tra sound art, musica e performance; la sua pratica esplora le relazioni tra suono, spazio e movimento con particolare attenzione alle modalità di ascolto, alle caratteristiche fisiche degli strumenti e al poliritmo, inteso appunto come la molteplicità dei piani di ascolto di un evento sonoro. Dal 2007 al 2014 lavora come musicista di scena e responsabile dei progetti sonori per Teatro Valdoca e Mariangela Gualtieri e, dal 2015, collabora con Sociètas Raffaello Sanzio - Chiara Guidi. Enrico Malatesta ha presentato il proprio lavoro in Festivals ed eventi speciali in tutta Europa, Corea del Sud, Giappone e Nord America.
enricomalatesta.com/

O' è un organizzazione non profit per la promozione delle ricerche artistiche, fondata nel maggio 2001 da Sara Serighelli e Angelo Colombo con il nome di O'artoteca (O' dal 2008).
Si trova nel quartiere Isola di Milano e la sua attività si articola in un ampio spazio espositivo, un'area di consultazione e archivio, e un laboratorio esterno, L.A.B.-LaboratorioArtibovisa, per la produzione legata alla fotografia e alla stampa. Sviluppa progetti espositivi incontri e dibattiti, performance, concerti, lectures, pubblicazioni, è un luogo in cui gli artisti possono sperimentare, verificare e misurarsi con il proprio lavoro. I progetti realizzati sono per lo più site specific e nascono da rapporti, frequentazioni e relazioni vissute e protratte nel tempo. Ha collaborato con organizzazioni, Istituti culturali stranieri, e con altri spazi di ricerca in Italia e Austria, con la Galeria h-10, Valparaiso, Cile e la Neiman Foundation /Columbia University di New York.
on-o.org


L’EDICOLA DEL MONDO
Studio e Undici (IT)
da 3 anni e adulti
sabato dalle 15.00, domenica dalle 10.00 | Area mostre temporanee (A -1)

Una strabiliante edicola con giornali, giornalini, giornaloni da tutto il mondo, dove grandi e piccini potranno curiosare tra le riviste ed osservare cosa leggono i bambini in Francia, Inghilterra, Germania, Spagna, Slovacchia oppure lontanissimo - in America del Nord, del Sud, o persino in Cina e Giappone. E in un sacco di altri posti…
Gli argomenti saranno tanti, quindi c’è da mettersi comodi nella nostra sala lettura speciale: vedremo insieme giornali di scienza, arte, storie, cinema e molto altro—tutti con disegni e figure, a volte scritti con delle lettere strane.

Nato nel 2011, Studio è un media di attualità e cultura che pubblica un sito aggiornato quotidianamente e una rivista che esce in edicola con un’edizione cartacea e digitale quattro volte l’anno. Dal 2014 è distribuito internazionalmente, con la possibilità di leggere in inglese le storie più rilevanti fra quelle pubblicate. Studio è stata fondata da Alessandro De Felice e Federico Sarica, rispettivamente publisher e direttore responsabile della rivista. L’ambizione, fin dall’inizio, è stata quella di dare vita a un media brand contemporaneo basato sulla qualità delle storie raccontate, un progetto editoriale forte capace di ridare centralità al ruolo dei media in un panorama culturale e di attualità profondamente cambiato e in evoluzione continua.
rivistastudio.com

Undici è un progetto sportivo-culturale italiano. Un media nuovo e multimediale. È un sito aggiornato quotidianamente, una rivista bimestrale che esce in edicola, libreria e (presto anche su) tablet, un account di Twitter e Facebook che si aggiorna continuamente. Undici nasce da una considerazione: l’Italia è il Paese che ha sublimato il racconto dello sport e del calcio in particolare, ma è l’unico Paese europeo che oggi non ha una rivista che parli di sport e di calcio con un linguaggio diverso. Alto.
Undici nasce per questo. È l’ambizione di unire due mondi che oggi non si parlano: quello dell’epica e quello della scienza dello sport, perché il racconto dello sport e delle sue storie non può prescindere da ciò che sta alla base di quelle storie. Undici è diretto da Giuseppe De Bellis, che ne è anche il co-fondatore insieme ad Alessandro De Felice e Federico Sarica.
rivistaundici.com


TYPATONE
Lullatone e Jono Brandel (JP, US)
da 3 anni e adulti

sabato dalle 15.00, domenica dalle 10.00 | Corridoio laboratori (Telaio Jacquard)
Hai mai sentito suonare il tuo nome? Con Typatone puoi! Uno strumento interattivo curioso e originale che trasformerà le tue parole in musica. Shawn James Seymour e Sono Brandel tornano a Uovokids dopo la fortunata esperienza di Patatap, applicazione che trasforma la tastiera del computer in un originale strumento musicale, portata lo scorso anno per la prima volta in Italia al Museo della Scienza proprio per la sesta edizione del festival sotto forma di installazione aperta.
Lullatone è un duo di musicisti fondato a Nagoya da Shawn James Seymour (nativo di Louisville, nel Kentucky) e dalla cantante giapponese Yoshimi Tomida. La musica di Lullatone è caratterizzata da melodie innocenti ed infantili e da un sound scarno e lo-fi. Il gruppo ama definire il proprio stile musicale “pigiama-pop”, ma è normalmente considerato un incrocio tra elettronica ed indie-pop: le sue influenze sono diverse e distanti, dalla bossa nova al pop francese degli anni sessanta, alle canzoni per bambini fino alla musica concreta.
I loro dischi, realizzati con strumenti poveri come pianole, glockenspiel, armoniche e melodiche, sono stati accolti con grande attenzione dalla critica musicale e da influenti blog musicali internazionali, a cominciare da Pitchfork.
lullatone.com

Jono Brandel lavora all’incrocio tra due discipline differenti ma interconnesse, il graphic design e la programmazione, dando vita a progetti molto diversi che esplorano le estetiche procedurali e hanno in comune una forte componente video. Ha studiato Design e Media Arts alla UCLA di Los Angeles, dove ha vinto due borse di studio per approfondire il suo lavoro presso cheLA e Fabrica, ed è designer presso Vrse, agenzia multimediale californiana che produce esperienze multimediali. I suoi lavori sono stati ospitati presso la Tate Modern di Londra, alla Siggraph (la principale fiera sulla grafica computerizzata organizzata annualmente negli Stati Uniti), all’FITC di Amsterdam e al Japan Media Arts Festival. Si è esibito live con Boys Noize, Deadmau5, Crystal Castles curando i visual in real-time dei loro concerti.
jonobr1.com


#DIVERTIRSIÈGIUSTO
Alessandro C. Busseni, Dominga Rosati e Carlo Amico, Edizioni ZERO (IT)
da 4 anni e adulti
sabato dalle 15.00 | Area mostre temporanee (A -1)

#divertirsiègiusto è il mantra di ZERO, il magazine che manda la gente a divertirsi dal 1996 e che è partner di Uovokids fin dalla sua prima edizione. Qual è la cosa più divertentissima per te? Rispondendo a questa domanda i partecipanti al laboratorio di ZERO avranno l’occasione di progettare la copertina originale per il magazine più “urban” che c’è… Non solo, una volta preparata potranno applicarla personalmente e portare a casa con sé un meraviglioso pezzo unico!

Alessandro C. Busseni, Dominga Rosati, Carlo Amico lavorano nelle stanze di Edizioni Zero: progettano, insegnano, illustrano. Alessandro C. Busseni, small problem solver per Edizioni Zero, è anche professore, illustratore e art director freelance: progetta, disegna, insegna. Dominga Rosati, capo della grafica per Edizioni Zero, ha inventato e poi distrutto il domingatron, uno script segreto per impaginare 15 magazine contemporaneamente. Carlo Amico, architetto e grafico per Edizioni Zero, progetta layout senza prospettiva, disegna le copertine di Zero, quelle che fanno ridere.
edizionizero.com


ANIMALI URBANI
Pasquale Cavorsi e Valeria Quadri, Internazionale (IT)
da 4 anni e adulti
sabato dalle 15.00, domenica 10.00_13.00 e 15.00_18.00 | Area mostre temporanee (A -1)

Hai mai avvistato un rinoceronte in città? O incontrato una giraffa al semaforo? Foglio bianco, rullo, colori, è tutto pronto per creare gli animali più curiosi e portarli a casa con sé! Pasquale Cavorsi e Valeria Quadri, responsabili grafici di Internazionale (content partner del festival), tornano per il quarto anno a Uovokids con uno dei loro appassionanti laboratori: solo per bimbi (ed adulti) creativi!

Pasquale Cavorsi e Valeria Quadri si occupano di mappe e impaginazione. Lavorano nella stanza dei grafici di Internazionale, il settimanale che pubblica il meglio della stampa di tutto il mondo - dalla politica all’economia, dalla scienza ai viaggi, dal graphic journalism alla cultura. È nato nel 1993 ed è diretto da Giovanni De Mauro. “Internazionale a Ferrara” è il festival di Internazionale. Un weekend di incontri con giornalisti, scrittori e artisti provenienti da tutto il mondo.
internazionale.it


LA BOCCA DI TUTTE LE VERITÀ
Silvia Costa (IT)
da 5 anni e adulti
sabato dalle 15.00, domenica 10.00_13.00 e 15.00_18.00 | Area mostre temporanee (A -1)

ideazione Silvia Costa | testi Silvia Salvagnini | suono Lorenzo Tomio

Nell’antica Roma esisteva una grande maschera marmorea che godeva di fama leggendaria poiché si diceva possedesse il potere magico di riconoscere le bugie dalle verità. I partecipanti al laboratorio si troveranno davanti questa maschera, catapultata fino a noi attraverso millenni di storia, e dovranno mettere la mano nella bocca recitando la formula: “Parlami o Bocca, Bocca di tutte le verità!”. Ma questa è una maschera speciale, a cui sarà possibile rivelale i propri segreti, ovviamente senza dover temere alcun male: perché la Bocca di tutte le verità sa riconoscere se stiamo dicendo il vero, e lo saprà custodire per sempre.

Silvia Costa si diploma nel 2006 in Arti Visive e dello Spettacolo all'Università IUAV di Venezia. Dal 2007, insieme al musicista e compositore Lorenzo Tomio, inizia un personale lavoro di creazione per la scena. L’origine della sua ricerca parte da un’affezione all’immagine, una ricollocazione continua di quel punto di rottura, dove dal guardare si può condurre lo spettatore a pensare. I suoi lavori sono stati presentati in alcuni dei principali festival italiani (Contemporanea Festival, Prato; Festival di Santarcangelo; Crisalide, Forlì; Operaestate, Bassano; Festival Uovo, Milano; Zoom Festival, Scandicci) e internazionali (Festival d’Automne, Parigi; Festival de la Cité Internationale, Parigi; Euro-scene, Lipsia; BIT Teatergarasjen Bergen). Dal 2006 lavora come attrice con la compagnia Societas Raffaello Sanzio, ed è la collaboratrice artistica per le produzioni teatrali e operistiche del regista Romeo Castellucci. Dal 2012, in seguito ad una commissione da parte di Uovokids, inizia un percorso di creazione di lavori installativo-performativi dedicati all’infanzia. Il suo ultimo progetto per l’infanzia Poil de Carotte (2016) è uno dei grandi successi in Francia.
silvia-costa.com


IL RICETTARIO MAGICO
Milimbo (ES)
da 5 anni e adulti 

sabato dalle 15.00, domenica dalle 10.00 | Area mostre temporanee (A -1)

Forse non tutti sanno che con il riso si costruiscono case…e che in alcuni paesi si mangiano scarafaggi…o che alcune torte, dopo essere cotte, camminano da sole!
Con Il Ricettario Magico scoprirai queste e molte altre cose, ma solo se avrai il coraggio di intraprendere il viaggio. Quattro intrepidi avventurieri stanno per cominciare il loro viaggio alla ricerca di straordinari ingredienti che gli permettano di realizzare magiche ricette: vuoi essere uno di loro? Vieni e mettiti in gioco! Scegli il tuo percorso, cerca gli ingredienti e completa la tua ricetta magica. La seconda creazione originale firmata Milimbo in esclusiva per Uovokids - divenuto in occasione di EXPO2015 un gioco in scatola distribuito alle scuole primarie milanesi - quest’anno verrà messo a disposizione dei partecipanti della VII edizione del festival.

Studio di designers e casa editrice con sede a Valencia, Milimbo realizza oggetti e libri illustrati e predilige lavorare con il cartone e i suoi derivati. Ciò che interessa maggiormente i suoi membri è proprio il modo in cui le cose vengono raccontate: per fare questo a volte decide di scrivere delle storie, altre di illustrarle, altre ancora di giocare in quanto considera questa pratica un "modo di fare necessario per arrivare alla conoscenza". Ogni lavoro di Milimbo ha in sé una forte componente artigianale e una grande originalità nella scelta compositiva e nella trasformazione di materiali assolutamente banali. Grazie a pochi tratti, il tentativo è quello di realizzare veri e propri mondi da esplorare che prendono vita partendo da elementi quotidiani. Il gioco, l'esperienza diretta e la creazione di mondi sono elementi fondamentali dei laboratori di Milimbo, nei quali vengono utilizzati personaggi, regole e simboli che appartengono alla vita di tutti i giorni e che raccontano una storia non diversa dal cammino di ciascuno di noi. Milimbo è stata una delle realtà artistiche internazionali prodotte e distribuite da Uovokids all’interno nel progetto di network europeo Bamboo (bamboonetwork.eu).
milimbo.com


CINE/MINI
Diorama Editions (IT)
da 5 anni e adulti
sabato dalle 15.00, domenica 10.00_13.00 e 15.00_18.00 | Area mostre temporanee (A -1)

Immagina il tuo set cinematografico e racconta la tua storia! Inspirandosi alle scenografie e ai luoghi che hanno fatto da sfondo ai capolavori della storia del Cinema, il laboratorio condurrà i piccoli partecipanti ad immaginare set cinematografici di fantasia da cui scaturiranno narrazioni inedite.
Passando per il deserto dei Western di Sergio Leone al paesaggio marziano di 2001 Odissea nello Spazio, arrampicandosi sulla cima di un albero per scrutare nella giungla il T.Rex di Jurassic Park, per poi tuffarsi nelle profondità dell'oceano a bordo del sottomarino delle Avventure Acquatiche di Steve Zissou. Non mancheranno i colori fluo della swinging London raccontata da Antonioni in Blow Up e lo skyline di Manhattan, mantra scenico di Woody Allen. Un incredibile viaggio per scoprire insieme i segreti della scenografia attraverso l'utilizzo di semplici strumenti che permettono di sperimentare il gioco della messa in scena.

Accordando la direzione e l'intensità della luce viene prodotta una molteplicità di effetti scenici: il Diorama è il vano all'interno del quale, attraverso uno spiraglio, lo spettatore può scoprire caleidoscopiche prospettive. Seguendo questo approccio multisfaccettato, dal 2011 Diorama Editions - associazione culturale no-profit attualmente composta da Zoe De Luca, Jelena Miskin, Lorenza Novelli e Mirko Rizzi - ricrea il meccanismo ottocentesco in un prodotto editoriale indipendente, online ed offline, dedicato alla pubblicazione di un magazine ed altre edizioni, e alla curatela di workshops, mostre ed eventi.
dioramamag.com







LABORATORI CON POSTI LIMITATI [iscrizione obbligatoria]


COLORI DA MANGIARE
Soup Opera (IT)
da 1 anno e adulti 

sabato ore 15.00 e 16.30, domenica ore 11.00, 12.00, 15.00 e 16.30 | I. Lab Alimentazione

durata 40’
domenica ore 16.30 special guest Davide Longoni

È più buono il verde o il rosso? Scoprilo trasformando barbabietola, zucca, carota, cacao, tè verde, more e fragole in colori per dipingere direttamente su un foglio di pane con mani, spugnette e pennelli. Condividi il colore che hai scoperto e porta a casa la tua opera d'arte completamente commestibile!
I bambini creeranno i colori, uguali a quelli che sono soliti usare a casa o a scuola, ricavandoli però dal cibo, quindi totalmente naturali e commestibili! Ogni bambino darà vita ad un pigmento, li condivideranno tra loro, dando luogo ad un happening giocoso.
Special guest del laboratorio Davide Longoni - superstar della panificazione naturale e studioso di grano, cereali, farine e lievitazioni - che svelerà ai piccoli partecipanti tutti i segreti meglio custoditi dell’arte di creare un buon pane.

Soup Opera è un progetto di Paola Buzzini che si fonda sull'interpretazione gastronomica delle arti. Soup Opera è il mondo dove l’arte incontra la cucina: è immaginazione, invenzione, interpretazione, ipotesi e fantasia. Il cibo è lo strumento utilizzato per parlare di arti e culture, dà vita a un nuovo impatto di sapori mai conosciuti prima ed emozioni di un nuovo incontro. Due mondi si ritrovano a tavola e si scambiano un’esperienza, un’avventura.
soup-opera.com


ZENZERO E CANNELLA 
Pane Arte e Marmellata (IT)
da 2 anni e adulti 

sabato ore 15.30 e 17.00, domenica ore 11.00, 12.30, 15.30 e 17.00 | Area mostre temporanee (A -1)
durata 45'

Cacao, caffè, curcuma, paprika, curry, sesamo, menta, origano, basilico, camomilla, cumino, anice, chiodi di garofano, finocchio, semi di papavero, assafetida, sumak: sono questi i componenti di uno speciale laboratorio, fatto per esplorare insieme a mamme, papà e nonni sapori e odori da tutto il mondo - sapori e profumi che sempre di più contaminano positivamente la nostra cucina e il nostro vivere di tutti i giorni nella società globale. Un’azione collettiva per utilizzare tutti i sensi e creare insieme con spezie, semi ed erbe aromatiche una spettacolare tela da guardare e annusare.

Pane Arte e Marmellata è un’associazione culturale fondata nel 2004 da Marta Motterlini e Antonella Orlando, esperte in didattica dell'arte, con lo scopo di avvicinare piccoli e grandi all’arte contemporanea. L'associazione promuove laboratori, percorsi didattici, visite guidate ed eventi collaborando in maniera continuativa con scuole, istituzioni pubbliche e private. La metodologia utilizzata privilegia un rapporto creativo e multisensoriale con il mondo artistico e un coinvolgimento attivo e dinamico dei partecipanti. Il lavoro di Pane Arte e Marmellata si rivolge a bambini e genitori che amano l’arte e i musei; musei, gallerie e fondazioni che aspirano a diventare luoghi di incontro, riflessione e esplorazione; scuole e biblioteche che vogliono investire in attività didattiche offrendo la possibilità di conoscere e sperimentare l’arte e tutto ciò che di incredibile regala.
paneartemarmellata.it


HANDMADE MUSIC
Lullatone (JP, US)
da 4 anni e adulti
sabato ore 15.00 e 17.00, domenica ore 11.30, 15.00 e 17.00 | Auditorium
durata 60’

Un’occasione per imparare come trasformare oggetti di tutti i giorni in strumenti musicali. Giocando e sperimentando con la propria creatività, i bambini potranno esplorare suoni inusuali e idee nuove per creare giocattoli, opere d’arte e, con un pizzico di fortuna, una grande festa! Non resta che prepararsi ad un divertimento unico, da preparare con le proprie mani trasformando i palloni in bonghi e le cartoline in nacchere, giocando a dare una nuova forma a tutto quello che la fantasia ci suggerirà.

Lullatone è un duo di musicisti fondato a Nagoya da Shawn James Seymour (nativo di Louisville, nel Kentucky) e dalla cantante giapponese Yoshimi Tomida. La musica di Lullatone è caratterizzata da melodie innocenti ed infantili e da un sound scarno e lo-fi. Il gruppo ama definire il proprio stile musicale “pigiama-pop”, ma è normalmente considerato un incrocio tra elettronica ed indie-pop: le sue influenze sono diverse e distanti, dalla bossa nova al pop francese degli anni sessanta, alle canzoni per bambini fino alla musica concreta.
I loro dischi, realizzati con strumenti poveri come pianole, glockenspiel, armoniche e melodiche, sono stati accolti con grande attenzione dalla critica musicale e da influenti blog musicali internazionali, a cominciare da Pitchfork.
lullatone.com


IL CINEMA PRIMA DEL CINEMA
Alina Marazzi (IT)
da 5 anni e adulti 

sabato ore 16.00, domenica ore 11.30 e 16.00 | Teatro dei Piccoli

durata 90’

Come funziona il cinema? Alina Marazzi - tra le più apprezzate autrici e registe del panorama milanese ed italiano - propone per la VII Edizione di Uovokids un inedito laboratorio-officina, all’interno del quale si costruiranno semplici e piccoli dispositivi pre-cinema come lo zoetropio e il prassinoscopio: magiche macchine ottiche in uso alla fine dell’800 dal cui sviluppo è nato il cinema.
Si tratta di oggetti facilmente realizzabili con materiali di uso comune (carta, cartoncino, forbici, colla, spago, piccoli specchi, matite e colori), che permettono di “animare” disegni, fotografie, forme, producendo l’effetto ottico del movimento, alla base della visione cinematografica. I bambini avranno la possibilità di capire come funziona l’illusione ottica data dal solo movimento in veloce successione di poche immagini fisse, disegni o fotografie, e potranno portare a casa il loro primo film…Ciak, si gira!

Alina Marazzi è regista di documentari e film. La sua formazione cinematografica avviene a Londra e successivamente alterna la regia di documentari per la televisione, il lavoro di aiuto regista per il cinema, la collaborazione con alcune realtà artistiche (Studio Azzurro, Fabrica) e il coinvolgimento con altre realtà sociali. Un’ora sola ti vorrei (2002) è il suo primo film documentario d’autore, fondativo della sua poetica, realizzato interamente con filmati di famiglia; in seguito realizza Per Sempre e il lungometraggio Vogliamo anche le rose, che proseguono l’indagine del femminile al centro anche del suo film di finzione, Tutto parla di te, con Charlotte Rampling. Nel 2014 realizza la drammaturgia video dell’opera lirica contemporanea Il Sogno di una cosa con musica di Mauro Montalbetti e regia di Marco Baliani (una produzione Fondazione Teatro Grande di Brescia, I Teatri di Reggio Emilia e la collaborazione del Piccolo Teatro di Milano), e il cortometraggio Confini, che accosta filmati d’archivio della Grande Guerra ai versi poetici di Mariangela Gualtieri. Anna Piaggi, una visionaria nella moda è il suo ultimo lavoro documentario.


IL BOSCO PERCETTIVO
Carta Scortese (IT)
da 5 anni e adulti 

sabato ore 15.00, 16.00 e 17.00, domenica ore 11.00, 12.00, 15.00, 16.00 e 17.00 | I. Lab Genetica
durata 45’

Il laboratorio di Carta Scortese inizia con la realizzazione di un semplice manufatto in carta ad opera dei partecipanti, con un tema comune: Il Bosco. Da qui prende via il laboratorio vero e proprio, costituito da grandi scatole percettive contenenti illusioni prospettiche, giochi di specchi, di luci ed esperimenti di pre-cinema: il bambino passerà di scatola in scatola inserendo il manufatto, e lo vedrà di volta in volta modificarsi, moltiplicarsi, nascondersi e trasformarsi magicamente. Grazie all’apertura della parte superiore della scatola, potrà infine verificare e comprendere autonomamente il succedersi di queste trasformazioni, arrivando fin dove la magia ha avuto origine.

Carta Scortese è un duo formato da Sara Marelli e Isadora Bucciarelli. Sara Marelli è una decoratrice illustratrice che lavora da anni nel campo della scenografia. Dopo l’accademia ha lavorato per otto anni alla Milano Libri Libreria internazionale dell’immagine. Si è appassionata ai libri e all’illustrazione per bambini e ragazzi. Dopo la borsa di studio al Teatro alla Scala ha iniziato il lavoro di scenografa realizzatrice. Ha dipinto per il teatro, la televisione e per numerosi eventi. Ha lavorato per Rai, Mediaset, La7, Sky. Attualmente insegna in un liceo artistico perché non vuole smettere di imparare e lavora come free-lance per chi ama giocare con le immagini e l’immaginazione. Isadora Bucciarelli si è diplomata in Scenografia all'Accademia di Belle Arti di Brera, ha lavorato per otto anni nei laboratori di scenografia del Teatro alla Scala prima di decidere di trasferirsi a Parigi. Dopo aver costruito il grande, ora si dedica al piccolo e lavora quasi esclusivamente con carta e china, realizzando plastici architettonici e illustrazioni tridimensionali, prediligendo un'ambientazione urbana ispirata ai vecchi film di fantascienza in stile Amazing Stories.


KIDS SYNTH LAB

Gadi Sassoon (IT, US)
da 5 anni e adulti

domenica ore 11.30, 15.00 e 17.00 | Area mostre temporanee (A -1)
durata 60’
in collaborazione con Santeria

Un'ora di 'playgroup' sonoro, per scoprire attraverso varie attività ludiche la natura del suono e della sua diffusione, interpretare la musica e i rumori del mondo che ti circonda, utilizzando strumenti elettronici consueti e non, tra piccoli sintetizzatori, app e stranezze autocostruite. Un approccio inusuale ma decisamente efficace, grazie al quale i piccoli esplorano il fenomeno sonoro in maniera puramente esperienziale, ponendo basi cognitive reali, utili per l'interpretazione profonda della musica e dei suoni nel mondo che li circonda.
Importante: se hai il tablet, portalo con te (e ricordati di caricarlo)! Verranno indicate le app da installare per il laboratorio.

Gadi Sassoon è un compositore e produttore di fama internazionale specializzato in musica elettronica. Diplomato al prestigioso Berklee College of Music di Boston, il suo lavoro si articola in una moltitudine di produzioni discografiche, televisive, cinematografiche, pubblicitarie e videogame in Europa e USA. Collabora con il centro di ricerca in nuovi modelli di sintesi sonora dell'Università di Edinburgo e ha insegnato in diverse Università in USA, Italia, Cina e Gran Bretagna. Fresco di collaborazione con la prestigiosa etichetta inglese Ninja Tune, Gadi è attivo con molteplici nomi d'arte ed è stato descritto come uno dei segreti meglio custoditi della scena musicale italiana.

Santeria S.r.l. nasce a luglio 2010 e l’apertura dell’omonima Factory nella zona Est di Milano, nel marzo del 2011, è la prima espressione della sua esistenza e missione. La società è composta da professionisti provenienti dall’ambito culturale, musicale, digital e della ristorazione, e dagli infiniti incroci e ricombinazioni possibili tra questi elementi. L’idea fondante è quella di offrire competenza, professionalità e una visione flessibile ma al contempo caratterizzata per la realizzazione di progetti artistici e culturali di livello internazionale. Ha inaugurato a novembre del 2015 il suo nuovo spazio polifunzionale Santeria Social Club negli spazi di un ex-concessionario d’auto in Viale Toscana 31.
santeriamilano.it


NIENTE PAURA
Antonio Scurati (IT)
da 6 anni 

sabato ore 15.00 e 17.00 | I. Lab Chimica

durata 60’

Un laboratorio narrativo per cambiare il finale delle storie più paurose, condotto da uno degli scrittori italiani più acclamati della sua generazione, Antonio Scurati - che per la prima volta su invito del team di Uovokids ha deciso di mettersi in gioco con il mondo dell’infanzia.
Chi non ha mai avuto paura del buio? O di perdersi per le strade della città? O semplicemente di un grosso ragno nero accovacciato nell’angolo del soffitto? Solo un grande scrittore ha la ricetta magica per sconfiggere le paure: è l’immaginazione, che sola permette di catturare i propri timori, imprigionarli nella forma di un racconto e disinnescarli.

Antonio Scurati è uno dei più importanti scrittori italiani contemporanei. Nato a Napoli, ha scritto numerosi romanzi e saggi tradotti in molte lingue e Paesi. È editorialista per il quotidiano torinese La Stampa. Tra le sue opere ricordiamo Il sopravvissuto (vincitore del Premio Campiello), Il tempo migliore della nostra vita (vincitore del Premio Viareggio), Guerra. Narrazioni e culture nella tradizione occidentale (2003, finalista al Premio Viareggio), Televisioni di guerra (2003) e Dal tragico all’osceno (2016). Scurati ha dedicato un romanzo alla attuale trasformazione della condizione paterna (Il padre infedele), che è stato finalista al Premio Strega nel 2014. È padre di una bimba di 7 anni.


MAKER RUSH! UN VIDEOGIOCO…DI CORSA
Museo Nazionale Della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci (IT)
a cura di Luca Roncella (IT)
da 6 anni e adulti 

sabato ore 15.00 e 17.00, domenica ore 11.30, 15.00 e 17.00 | I. Lab Energia
durata 75’

Si tratta di un laboratorio a metà strada tra creatività̀, gioco e ingegneria dove il mondo analogico incontra quello digitale. I partecipanti realizzano una macchinina da corsa a partire dai materiali più̀ semplici come legno, pasta modellabile e colori di ogni genere. Le macchinine vengono poi digitalizzate e implementate all’interno di un vero videogioco di corse che si potrà giocare utilizzando le stesse macchinine come controller grazie ad un dispositivo che le collega al computer. L’obiettivo è quello di far mettere ai ragazzi le mani…in pasta, realizzando collaborativamente un videogame personalizzato. Durante l’attività i ragazzi potranno dare una sbirciata al dietro le quinte di come si realizza un videogame e avvicinarsi criticamente e più consapevolmente al linguaggio che utilizzano ormai quotidianamente. La tecnologia non deve far paura, ma è necessario conoscerla per essere consumatori e utilizzatori consapevoli e critici.

Luca Roncella è un videogiocatore e programmatore di home computer della vecchia guardia, che ha debuttato al joystick con Pong nella seconda metà degli anni ’70. È laureato con lode in Design della Comunicazione presso la Nuova Accademia di Belle Arti di Milano (NABA), e come borsista ha conseguito un diploma all’executive Master in Digital Entertainment Media e Design presso IULM. Dopo essersi professionalizzato in una web agency milanese come project manager e architetto delle informazioni approda al mondo culturale, lavorando come Interactive Producer e Game Designer presso il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia di Milano. Da tredici anni si occupa della progettazione di Serious Games e della curatela di attività ed eventi dedicati al mondo dei nuovi media e dei videogame. Fa parte di VideogamesLab, laboratorio itinerante che nasce per portare i videogiochi e la cultura digitale nelle scuole attraverso corsi, laboratori pratici e seminari mirati. A queste attività unisce l’attività di Game Artist lavorando in pittura, scultura, installazioni video e interattive. È guest Trainer presso Digital Bros Game Academy.
lostinpixel.wordpress.com


REL/AZIONI

Giulio D’Anna (IT/NL)
da 6 anni e adulti 

sabato ore 15.30, domenica ore 11.00 e 15.00 | Sala Cenacolo
durata 120’

Il coreografo Giulio D’Anna guida genitori e figli in una sessione di esplorazione del movimento. Il contenuto del workshop è basato sulla ricerca di linguaggio del coreografo tradotta per l’interazione fisica tra genitore e figlio. La sessione, articolata come serie di giochi, invita i partecipanti ad esplorare in diversi modi l’intimità fisica come base su cui articolare una comunicazione intuitiva. La danza, in questa sessione, è proposta come serie di giochi fisici che creano le condizioni per estendere un’interazione alternativa e spontanea alla comunicazione verbale e all’approccio intellettuale tra genitore-figlio. Il workshop è aperto a coppie genitore/figlio con o senza nessuna esperienza di movimento. Si invitano i partecipanti alla sessione ad indossare abiti comodi e a lavorare a piedi nudi.
Giulio D’Anna è laureato in Danza e Coreografia presso l’Università delle arti di Amsterdam (SNDO). Accanto alla formazione coreutica ha seguito studi in Medicina e Naturopatia. Come coreografo è interessato alla fusione di diversi linguaggi teatrali con “corpi drammatici” alla ricerca di corpi virtuosi non convenzionali. Dramma, desiderio e umorismo sono parole chiavi per le sue produzioni. Lavora regolarmente come coreografo indipendente, danzatore e insegnante nei Paesi Bassi e in Italia. giuliodanna.com

WALDEN Dossofiorito (IT) da 6 anni
sabato ore 15.00 e 16.30, domenica ore 11.30, 15.00 e 16.30 | Sala delle Colonne durata 75’
“Andai nei boschi perché desideravo vivere con saggezza, per affrontare solo i fatti essenziali della vita, e per vedere se non fossi capace di imparare quanto essa aveva da insegnarmi, e per non scoprire, in punto di morte, che non ero vissuto” Walden - Henry David Thoreau
Cosa accadrebbe se decidessi di abbandonare la città e rifugiarti nei boschi? Ispirandosi alla vicenda reale del filosofo Henry David Thoreau, che nel 1845 costruì un capanno nel bosco vicino al lago Walden in Massachussets e lì visse per ben due anni, il laboratorio vuole affrontare con i bambini il tema del ritorno alla Natura e ad una vita in connessione con essa. I materiali a disposizione saranno pochi e semplici: delle piattaforme forate, dei bastoni di legno e dei teli; ma le possibilità costruttive saranno infinite. I bambini, divisi in piccoli gruppi, saranno invitati a realizzare il proprio rifugio, luogo sicuro e materializzazione del mondo interiore di ogni bambino, sarà il punto privilegiato per osservare “da dentro” la Natura e da cui partire, una volta pronti, all’esplorazione del bosco.
Dossofiorito sono i designer Livia Rossi e Gianluca Giabardo Lo studio, che prende il nome da una vecchia insegna al neon, è stato fondato nel 2012 a Verona. Livia e Gianluca puntano a fondere nei loro progetti un’ampia ricerca contestuale, condotta attingendo di volta in volta a diversi campi e discipline, con un uso innovativo delle tecniche artigianali tradizionali e con un’attenzione ai materiali utilizzati. Nella vecchia officina meccanica che lo studio occupa alla periferia di Verona, il duo porta avanti in maniera empirica le proprie ricerche su forme e materiali. I lavori di Dossofiorito, siano essi commissioni di privati, aziende o istituzioni, istallazioni site-specific, l’ideazione di laboratori per bambini o collezioni indipendenti di oggetti, si distinguono per il carattere performativo e relazionale e per la capacità di stimolare riflessioni profonde che vanno al di là della fisicità dell’oggetto e della sua immediata fruizione.
dossofiorito.com


INCOGNITO - MISSIONE SPECIALE CLUBINO
Urban Games Factory (IT)
da 6 anni e adulti
sabato dalle 15.00, domenica 11.00-13.00 e 15.00-18.00 | Padiglione Ferroviario
durata 15’ (repliche ogni 20’)
le prenotazioni per questo laboratorio verranno effettuate presso il Padiglione Ferroviario

Ogni angolo del pianeta nasconde qualcosa, ogni tombino, ogni grondaia, ogni sconosciuto può nascondere informazioni preziose. Con Incognito, Urban Games Factory torna al Museo della Scienza per un’altra imperdibile avventura: un gioco a missioni, che per alcuni minuti trasformerà ognuno dei piccoli partecipanti in un formidabile agente segreto, con tanto di caschetto dotato di telecamera e cronometro di precisione, indispensabili per esplorare luoghi speciali, alla scoperta di segreti segretissimi (e utili!).
Quest’anno poi Incognito è a Uovokids in Missione Speciale Clubino, con tante missioni tutte nuove realizzate insieme ai giovani protagonisti del risparmio di UBI Banca - main partner della settima edizione del festival.

Urban Games Factory è una giovane realtà specializzata nella realizzazione di giochi urbani e pervasivi, per piccoli e grandi. Nata come cooperativa sociale nel febbraio del 2004 dall’iniziativa di un gruppo di giovani amici e professionisti con il nome di Focus (con il quale ha preso parte alle ultime due edizioni di Uovokids), la sua missione è quella di riqualificare l’ambiente urbano per mezzo di un approccio ludico, stimolando la creatività dei giovani che la abitano e promuovendo nuove forme di socialità. In questa direzione ha realizzato nel 2010 CriticalCity Upload, il primo gioco italiano di trasformazione urbana e di educazione civica totalmente gratuito, che ha coinvolto oltre 13.000 ragazzi in più di 19.000 attività creative e culturali diffuse su tutto il territorio nazionale. CriticalCity Upload ha ricevuto nove riconoscimenti internazionali (tra cui quelli della Comunità Europea e del Ministero Italiano dello Sviluppo Economico) ed insieme agli altri progetti dell’area giovani, ha contribuito a posizionare la cooperativa come il punto di riferimento in Italia nel campo degli urban game culturali. Focus è stata tra le dodici realtà selezionate all’interno del primo bando di iC-Innovazione Culturale, il bando di Fondazione Cariplo dedicato alle più interessanti start-up in ambito culturale e sociale.
urbangames-factory.it
MOP!
ScenaMadre (IT)
da 6 anni e adulti

sabato ore 16.30, domenica ore 11.30 e 16.30 | I. Lab Materiali

durata 90’
L’orsetto di pelouche preferito, il libro letto e riletto mille volte, quelle scarpe bellissime ormai diventate piccole, la fotografia delle vacanze al mare coi nonni, l’omino dei Lego più bello di tutti, la candelina del compleanno, il braccialetto che brilla al buio, la prima macchinina, la medaglia vinta al torneo di pallavolo… È lunga la lista degli oggetti con i quali abbiamo a che fare fin da bambini. Affollano e colorano le nostre vite, definiscono chi siamo. Quali sono quelli ai quali teniamo di più? Che cosa raccontano, chi ci ricordano, che significato hanno per noi? Lanciamoci insieme in questa giocosa e imprevedibile indagine! Inauguriamo il MOP, il Museo degli Oggetti Preferiti dove tutto può accadere, anche che gli oggetti prendano vita e si mettano a parlare. Ascoltandoli potremmo scoprire un sacco di cose che non ci saremmo aspettati… Quali segreti custodiscono? Cosa ne pensano di come vengono trattati? E del loro proprietario :-?
ScenaMadre è una piccola realtà artistica dedita alla ricerca teatrale e pedagogica. Cerca modalità sempre nuove di lavoro e comunicazione con e per i più piccoli, per provare ad entrare in punta di piedi nel loro mondo e coglierne le dinamiche, i pensieri, le paure, la poesia. Nel 2014 ScenaMadre vince il Premio Scenario Infanzia ̶ uno dei premi nazionali più importanti di teatro per le nuove generazioni ̶ spiazzando giuria e pubblico con La stanza dei giochi, uno spettacolo intenso e drammatico interamente interpretato da due bambini. La stanza dei giochi è ancora in tournée in diversi teatri italiani; nel frattempo la compagnia continua col suo percorso, alla ricerca di nuovi sguardi e approcci rivolti al mondo dell’infanzia.
scenamadre.com

TANE

Canicola (IT)
da 7 anni e adulti
sabato ore 16.00, domenica ore 11.30 e 16.00 | Padiglione Aeronavale

durata 90’

Tutti i bambini sono affascinati dagli animali, e tutti noi abbiamo desiderato almeno per una volta di poter costruire una tana dove rifugiarci, proprio come molti di loro! Il laboratorio di Canicola, magazine cult dedicato al disegno ed alle arti visive, ci condurrà a scoprire, inventare e disegnare tante, tantissime tane di animali che possono vivere sotto terra. E se scoprissimo che laggiù è davvero troppo buio…niente paura: basta accendere una luce! Un laboratorio di disegno, arricchito da tecniche di illuminazione rudimentali e magiche.
Canicola è un'associazione culturale di Bologna che dal 2005 fa ricerca in ambito grafico e narrativo attraverso il fumetto e il disegno contemporaneo. Con un progetto editoriale, attività pedagogiche con bambini e ragazzi, esposizioni, presenza a festival internazionali, indaga le contaminazioni tra il disegno e i linguaggi dell’arte (letteratura, fotografia, poesia, musica, grafica, design, ecc) e fa rete culturale con altre realtà affini in Europa, Stati Uniti, Sud America, Cina.
canicola.net



LE SPAZIALI, pianeti fuori dal mondo!
Lara Caputo (IT)
da 7 anni 

domenica ore 11.00 e 15.30 | I. Lab Chimica
durata 90’

Il ciclo dei Laboratori Fantastici è una fabbrica di storie per bambini e adulti piccoli piccoli, una sorta di gioco per stimolare il pensiero divergente e la Fantasia, con una particolare attenzione all'editoria e al design. Promuovendo la scuola del nonsense linguistico e della contaminazione tra le arti, l'intento è quello di scrivere ed illustrare una storia: unire parole e immagini per trasformare il foglio in uno spazio aperto di sperimentazione (con momenti di confronto collettivi e individuali), dove mixare elementi differenti che raccontino (o non raccontino) qualcosa. LE SPAZIALI alternerà momenti individuali a momenti collettivi. Ogni partecipante disporrà di una tavola (pagina di quella che diverrà la storia collettiva) e di un "kit" con parole, immagini e oggetti che potrà scegliere come abbinare. Aiutati da semplici giochi di scrittura creativa, verranno composti dei "pensierini" e trascritti sulla tavola, la quale verrà poi illustrata con tecniche miste di collage manuale (con immagini scelte ad hoc) e disegno (pittura, stencil, etc).

Lara Caputo è libraia, grafica freelance, designer, ed è autrice di un progetto editoriale indipendente chiamato Storie da non raccontare, che si sta evolvendo in una serie di originali laboratori ludico-formativi per bambini e adulti. Da sempre interessata alla ricerca legata alle arti visive, si laurea in design alla Facoltà di Architettura di Genova e si specializza in graphic design al Politecnico di Milano dove vive e lavora come grafica per cinque anni. Nel frattempo partecipa a numerosi workshops e mostre-mercato di editoria indipendente. Svariati interessi, viaggi e studi di ricerca l'hanno portata a pensare che l'esperienza e l'intuizione debbano prevalere sul tecnicismo; l'osservazione con occhi curiosi del mondo circostante, che spesso ci richiede di tornare bambini, è una condizione essenziale per concepire progetti evolutivi.
cargocollective.com/laracaputo


FLIPPER DA TE
Museo Nazionale Della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci (IT)
a cura di staff Education&CREI (IT)
da 8 anni e adulti

sabato ore 15.00 e 17.00. domenica ore 11.00, 15.00 e 17.00 | Tinkering Zone

durata 60’

Nato negli anni ‘50 negli Stati Uniti, il flipper è un gioco di abilità divertente e popolare che funziona grazie alla corrente. Proviamo a costruirlo senza usare elettricità ma con l’aiuto di gravità, elasticità e geometria e iniziamo la nostra partita. L’attività si svolge nell’ambito della Tinkering Zone del Museo, uno spazio innovativo in linea con i più avanzati standard formativi europei e mondiali, dove mettersi alla prova e sviluppare una disposizione verso scienza, pensiero creativo e innovazione. È realizzata a cura dello staff Servizi Educativi del Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci.

Il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci ha sede nell'antico monastero di San Vittore al Corpo, nelle vicinanze del luogo ove Leonardo possedeva alcuni terreni coltivati a vigna, all'epoca appena fuori le mura cittadine. Il museo con i suoi 40.000 m² complessivi è oggi il più grande museo tecnico-scientifico in Italia e possiede la più grande collezione al mondo di modelli di macchine realizzati a partire da disegni di Leonardo da Vinci. Inaugurato nel 1953, il Museo rappresenta fin dalla sua nascita un luogo fondamentale per la comprensione dei fenomeni scientifici e del loro impiego tecnologico e pratico. Tecnologia e scienza s’impongono nella nostra vita quotidiana spesso senza mediazione, ponendoci anche questioni etiche su cui è difficile scegliere in modo consapevole. Accanto alla ricerca e alla conservazione, l’educazione è una delle funzioni principali di un museo ed è uno degli obiettivi fondamentali dell’attuale Fondazione Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci.
museoscienza.org


IL SOTTOMARINO 506
Canicola (IT)
da 8 anni e adulti 

domenica ore 11.00 e 15.30 | Padiglione Aeronavale
durata 90’

A caccia delle avventure più bizzarre a bordo del sottomarino 506: pesci parlanti, piante carnivore, subacquei che hanno perso la strada di casa… Sono solo alcuni dei personaggi che si potranno inventare e raccontare con vignette, balloons, strisce. La più classica delle ambientazioni fantastiche, per un fumetto originale tutto da costruire. Un altro laboratorio da non perdere firmato Canicola.

Canicola è un'associazione culturale di Bologna che dal 2005 fa ricerca in ambito grafico e narrativo attraverso il fumetto e il disegno contemporaneo. Con un progetto editoriale, attività pedagogiche con bambini e ragazzi, esposizioni, presenza a festival internazionali, indaga le contaminazioni tra il disegno e i linguaggi dell’arte (letteratura, fotografia, poesia, musica, grafica, design, ecc) e fa rete culturale con altre realtà affini in Europa, Stati Uniti, Sud America, Cina.
canicola.net



E INOLTRE…

PLAYROOM CITTÀ DEL SOLE
Spazio giochi per bambini da 0 a 4 anni
Sabato dalle ore 15.00, domenica dalle ore 10.00 / Sala Conte Biancamano

Tappeti sonori, forme magiche e animali parlanti…Che strano posto è questo?Nella playroom di Città del Sole andrai alla scoperta di tanti mondi diversi e divertenti a misura di bambino!

SPAZIO MERENDE
il bar di Uovokids
sabato dalle 15.00, domenica ore 10.00-18.00 / Padiglione Aeronavale

Uno spazio per chiacchierare, sedersi, rilassarsi tra un laboratorio e l'altro, sorseggiando un succo di frutta o assaggiando una delle squisite merende create per i visitatori di Uovokids da Karma Events, azienda milanese fondata e composta esclusivamente da under 30: insalate, panini, toast ma anche centrifughe, macedonie di frutta di stagione, torte, zucchero filato per una pausa sana e golosa.