Une Constellation Lettriste

Genova - 20/03/2019 : 19/04/2019

In occasione della mostra dedicata dal Centre Pompidou a Isidore Isou, inaugurata lo scorso 5 marzo, Entr’acte rende omaggio al Lettrismo, da lui fondato nel 1946, con una mostra, realizzata in collaborazione con la Galleria Peccolo di Livorno, che raccoglie lavori di alcuni dei protagonisti del movimento, incluso lo stesso fondatore.

Informazioni

  • Luogo: ENTR'ACTE
  • Indirizzo: Via Sant’Agnese 19R - Genova - Liguria
  • Quando: dal 20/03/2019 - al 19/04/2019
  • Vernissage: 20/03/2019 ore 17,30
  • Generi: arte contemporanea, disegno e grafica
  • Orari: mercoledì-venerdì 16-19

Comunicato stampa


UNE CONSTELLATION LETTRISTE
Isidore Isou, François Dufrêne, Maurice Lemaître, Gil Wolman, Guy Debord, Roland Sabatier,
Alain Satié, Gérard-Philippe Broutin,
Anne-Catherine Caron
a cura di Sandro Ricaldone
in collaborazione con Galleria Peccolo, Livorno

Entr'acte
via sant'Agnese 19R – Genova
20 marzo – 19 aprile 2019
orario: mercoledì-venerdì 16-19
inaugurazione:
mercoledì 20 marzo, ore 17,30




In occasione della mostra dedicata dal Centre Pompidou a Isidore Isou, inaugurata lo scorso 5 marzo, Entr’acte rende omaggio al Lettrismo, da lui fondato nel 1946, con una mostra, realizzata in collaborazione con la Galleria Peccolo di Livorno, che raccoglie lavori di alcuni dei protagonisti del movimento, incluso lo stesso fondatore.

Come è noto, il movimento lettrista è stato creato da Isidore Isou (Jean-Isidore Goldstein, Botoşani - Parigi 2000) nel 1946, sulla base di una riflessione concentrata sulla “lettera”, materiale poetico, sonoro e grafico, riflessa nel saggio inaugurale Introduction à une nouvelle poésie et à une nouvelle musique, pubblicato da Gallimard nel 1946.
Lungo tutto l’arco della sua esistenza, che oltrepassa la scomparsa del fondatore e si estende sino ai nostri giorni, il Lettrismo è stato portatore di contributi fondamentali negli ambiti della poesia fonetica, delle arti visive, del cinema ed ha battuto altresì i terreni delle scienze matematiche e naturali, della psicologia e dell’economia, alla ricerca di un metodo della creazione e dei fondamenti di una società paradisiaca.

Ricordiamo che Genova ha intrattenuto con il Lettrismo una attenta frequentazione che - inizialmente coltivata da Martino e Anna Oberto, promotori della pubblicazione del Manifesto del Lettrismo sulla rivista romana Il Caffè nel 1960 - si è poi intensificata negli ultimi decenni con la proiezione dei film di Isou e Lemaître al Gergo inquieto (1983), con la rassegna ospitata al Centre Culturel Franco-Italien Galliera nel 1989, in contemporanea con una personale di Isou all’Unimedia, e con successive mostre di Roland Sabatier (Unimedia 1992), di Lemaître (Museo di Villa Croce, Unimedia, Joyce & Co. 2002; Martini & Ronchetti 2018), con la collettiva Opere lettriste (Studio B2, 2005), ecc.

La mostra si completa con l’esposizione di libri, riviste, multipli concernenti il movimento.