Umoristi a Marostica

Marostica - 28/06/2020 : 19/07/2020

Esposizione dedicata alle migliori opere selezionate della 49^ edizione.

Informazioni

  • Luogo: CASTELLO INFERIORE
  • Indirizzo: Piazza Castello - Marostica - Veneto
  • Quando: dal 28/06/2020 - al 19/07/2020
  • Vernissage: 28/06/2020 no
  • Generi: disegno e grafica
  • Orari: dal giovedì alla domenica con orario dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 15.00 alle 18.00
  • Sito web: http://www.umoristimarostica.it

Comunicato stampa

Inaugura sabato 27 giugno, alle ore 17.00, la mostra “Umoristi a

Marostica”, esposizione dedicata alle migliori opere selezionate della 49^ edizione. Sul tema

della “Gentilezza” sono infatti oltre 1000 le opere pervenute di 445 autori di 59 paesi del

mondo: un successo al quale Gruppo Grafico Marosticense, con la Città di Marostica, non ha

voluto far mancare una vera e propria esposizione, nonostante i limiti imposti dall’emergenza,

che ne ha posticipato l’apertura



La mostra, visitabile fino al 19 luglio nelle sale del Castello Inferiore, è aperta al pubblico dal

giovedì alla domenica con orario dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 15.00 alle 18.00, ma è stato

predisposto anche un innovativo tour virtuale disponibile sul canale YouTube del Comune di

Marostica e sul sito www.umoristimarostica.it.



Per la premiazione ufficiale dei vincitori di questa edizione, comunque già annunciati, si dovrà

aspettare il 2021, con una mostra storica dei protagonisti delle 49 edizioni, in attesa di festeggiare

il cinquantesimo del concorso.

“Anche in questo anno memorabile segnato dall’emergenza sanitaria che ha colpito l’Italia e il

mondo, il concorso non si è fermato, superando, come sempre, ogni barriera sociale, culturale,

geografica e politica” scrive il Gruppo Grafico Marosticense “Confidiamo che la volontà di

condividere idee, segni, riflessioni con il sorriso sulle labbra possa essere un motivo per ripartire

assieme, per ritrovarci e per tornare ad una dimensione umana e sociale”.



“In un periodo complicato e pieno di contraddizioni, il concorso Umoristi a Marostica

rappresenta ancora una volta per gli autori e per il pubblico una occasione di riflessione sui

valori della vita e dei rapporti umani” commenta Marialuisa Burei, consigliere delegato del

Comune di Marostica per il concorso “Il tema della Gentilezza infatti è stato approfondito in

diversi modi dalla sensibilità dei disegnatori che con leggerezza ed, insieme, lucidità hanno

portato una ventata di poesia in questo mondo della cultura oggi così in crisi nella ricerca degli

spazi di espressione. Dall’altro canto, gli appassionati potranno godere della sottile ironia di

queste opere, molto lontane dal clima urlato di questi giorni”.



Oltre alle opere vincitrici e segnalate ed una selezione di circa un centinaio di lavori, la mostra

“Umoristi a Marostica 2020” vanta un Salone d’Autore dedicato a Constantin Sunnerberg, (in

arte Cost.) raffinato illustratore e vignettista di origine russa ma belga di adozione, che ha

presieduto la giuria di questa edizione. Si tratta di una delle più grandi personalità del settore, che

in breve tempo ha scalato le vette dei più importanti concorsi internazionali.



Ricordiamo che il “Gran Premio Internazionale Scacchiera” è stato assegnato a Fabio

Magnasciutti (Italia); il Premio speciale “Marco Sartore” a Romina Carrara (Argentina);

Premio speciale “Sandro Carlesso” a Julio Angel Carrion Cueva (Perù). Il Premio

Internazionale Umoristi a Marostica delle opere finaliste è stato assegnato a pari merito a

Tiziano Gianesini (Italia ); Michele Barbon (Italia); Heibat Ahmadi (Iran); Davide Weber

(Italia); Marco Spadari (Italia); Flavio Masi e Antonello Mengato (Italia); Toso Borkovic

(Serbia); Marlene Pohle (Argentina ); Maria Assunta Toti Buratti (Italia); Davide Conti

(Italia).



La giura di “Umoristi a Marostica 2020” è composta da Constantin Sunnerberg (presidente);

Alessandro Gatto; Ferruccio Giromini; Maurizio Minoggio; Maria Grazia “Gio” Quaranta;

Alessandro Tich; Fondazione Banca Popolare di Marostica – Volksbank; Comune di Marostica;

Gruppo Grafico Marosticense.

“Umoristi a Marostica” è organizzato dal Gruppo Grafico Marosticense in collaborazione

con il Comune di Marostica e con il supporto di Fondazione Banca Popolare di Marostica -

Volksbank.



Mostra “Umoristi a Marostica” - La Gentilezza

49^ rassegna internazionale di grafica umoristica

Castello Inferiore – Marostica

27 giugno – 19 luglio 2020

Apertura: giovedì - domenica

9.00 - 12.00 / 15.00 - 18.00

Ingresso libero



Virtual tour: www.umoristiamarostica.it - canale YouTube Comune di Marostica

Link opere vincitrici in HD:

https://www.dropbox.com/sh/z3oetpf8wz6y74y/AAADhf_PMsiMpgKdYntkbca1a?dl=0





Ufficio stampa Umoristi a Marostica:

Mabi Comunicazione – [email protected]

Mara Bisinella – [email protected] - t. 339.6783954





Constantin Sunnerberg

biografia

Ci sono persone il cui destino sembra essere tracciato con fermezza sin dal principio, come se le linee di

forza della loro vita fossero tutte immancabilmente dirette verso un singolo obiettivo. È proprio questo il

caso di Costantin Sunnerberg, artista e vignettista belga la cui esistenza è attraversata da un’unica e

coerente traiettoria. A prima vista, il successo straordinario raggiunto in appena tre anni di lavoro

potrebbe sembrare un miracolo ma, soffermandoci un attimo sul suo passato, possiamo scorgere una

predestinazione che risale!a molto prima della sua nascita. Il suo percorso infatti è determinato dalla

cornice storica, dall’ambiente familiare, dal contesto in cui è cresciuto, i luoghi in cui la vita lo ha

condotto, le persone che ha incontrato e, ovviamente, l’enorme talento che ha la fortuna di possedere. In

brevissimo tempo ha scalato le vette dei più importanti concorsi internazionali di fumetto e si è

indubbiamente distinto come una tra le più grandi personalità del settore. Scopriamo qualcosa in più sulla

sua vita privata e artistica.

Constantin Sunnerberg, in arte “Cost.”, nacque il 19 settembre 1970 a Mosca, capitale dell’ex Unione

Sovietica. Qualche secolo prima la sua famiglia si era trasferita in Russia dalla Svezia, origine intuibile

dal cognome che tradotto letteralmente dallo svedese significa “montagna del sole”. Sin da piccolo

Costantin crebbe circondato dall’arte, basti pensare che presso la famosissima Galleria Tret’jakov di

Mosca è esposto un ritratto del suo bisnonno dipinto dal noto artista russo Mstislav Dobužinskij.

Constantin iniziò a disegnare in giovane età e illustrò il suo primo libro prima ancora di aver compiuto 10

anni. Poiché sua madre era fortemente anticomunista e spesso circondata da dissidenti, decise di lasciare

il Paese e di sposarsi con un giornalista francese. Constantin si trasferì in Belgio con la famiglia all’età di

10 anni e, 3 anni dopo, ottenne la cittadinanza francese. Studiò presso la Scuola Europea di Bruxelles e

nel 1995 si laureò con indirizzo grafico all’Università La Cambre.!Nel 1998 iniziò a pubblicare vignette

politiche sul quotidiano belga Le Soir e, da allora, continua a lavorare come illustratore, soprattutto in

ambito giornalistico (Le Soir, Courrier International, Journal du Mardi, Espace de Libertés, Journaliste,

Le Monde, Vif-Express, Independent on Sunday, Courrier ACPUE, World Parliamentarian, Imagine,

Internazionale, Diplomatie Judiciaire, Synergy, ITT, ecc.). Non solo la sua produzione artistica spazia dai

disegni e le stampe alle illustrazioni per i libri, ma ama anche sperimentare con cambi di stile e tecniche.

Per esempio, ha dipinto una mucca per Le Soir nell’ambito del progetto “Art on cows - Brussels” e ha

visitato più di 40 città francesi per dar vita a dei report illustrati da pubblicare su Courrier International.

Nel 2001 ha illustrato il primo processo per il genocidio in Rwanda a Bruxelles (alcuni disegni sono

esposti presso il Musée d’Histoire Contemporaine di Parigi) e l’anno successivo ha creato delle imponenti

figure per il tradizionale Carnevale di Nizza. Nel 2003, ha lavorato inoltre per la televisione tedesca ZDF.

Constantin Sunnerberg ha ottenuto numerosi riconoscimenti per le sue vignette di satira politica e le sue

stampe, ma anche premi per le storie brevi che compone e per le partite a scacchi in cui compete. La sua

prima partecipazione a un concorso di fumetti risale al 2010, quando al rinomato concorso belga Knokke-

Heist conquista il terzo gradino del podio. Da allora le sue opere hanno vinto numerosi premi di un certo

prestigio sia a livello nazionale che internazionale e la lista dei successi continua ad allungarsi. Ha

sposato una pianista spagnola di origini cilene con cui ha avuto tre figli: Andrei, Ivan e Barbara.

Constantin Sunnerberg vive e lavora a Bruxelles, Belgio.

dal catalogo della mostra