Umberto Canfora – L’Armonia Informale

Salerno - 31/03/2012 : 14/04/2012

L’armonia informale, un percorso introspettivo alla scoperta dell’arte di un viaggiatore, poeta, compositore, pittore, comunicatore in grado di trasmettere attraverso caratteri non codificabili e, linguaggi sensoriali.

Informazioni

Comunicato stampa

Lo studio A3artecontemporanea presenta sabato 31 marzo 2012 l’esposizione l’Armonia informale dell’artista Umberto Canfora.
La mostra facente parte del progetto “nuove ricerche”: ciclo di mostre personali dedicate a percorsi artistici contemporanei, sarà un viaggio accattivante, attraverso le rivelazioni più significative del lavoro di un artista puro.
Quello che rende Umberto Canfora un vero artista è un sapere tecnico a 360 gradi. Formatosi come letterato, da sempre appassionato d’arte, combina allo studio teorico la ricerca pratica. Un lavoro astratto il suo, un astratto intrigante, molto discreto inizialmente, d’altronde come la sua personalità

Accostando l’occhio alle tele, l’apparente discrezione iniziale diventa un profondo ed intenso coinvolgimento interiore.
I lavori di Canfora vanno scrutati, scoperti, metabolizzati ed infine toccati. Stratificazioni cromatiche, in grado di risvegliare i sensi, ricoprono la tela bianca. Sezioni non omogenee vengono fuori come superfici epidermiche di un unico corpo dalle multiformi sovrapposizioni materiche. Come uno spartito costituito da battiture e tempi ben definiti, sono leggibili all’interno del caos informale dei quadri di Canfora delle vibranti armonie, costituite da un’ordinata regolarità di passaggi che permettono di leggere l’opera in chiave rigorosamente soggettiva, a dimostrazione dell’accurata ricerca della perfezione. È piacevole lasciarsi avvolgere dai lavori con le terre e gli ocra che riconducono ai paesi d’oriente, alle soleggiate spiagge o alle più rustiche terre degli appennini italiani.
Immergendosi invece, negli azzurri o più coinvolgenti blu, per un istante ad occhi chiusi, ritornano alla mente quelle immagini sfocate che, vorresti scacciare perché non identificabili, anche se un più neutro bianco ti riporta ad una tale tranquillità, da permettere di far tuo qualsiasi pensiero voglia materializzare attraverso un fondale di tela. (Massimiliano Alberico Grasso)
L’armonia informale, un percorso introspettivo alla scoperta dell’arte di un viaggiatore, poeta, compositore, pittore, comunicatore in grado di trasmettere attraverso caratteri non codificabili e, linguaggi sensoriali.

In mostra ci saranno circa una decina di lavori di medio e piccolo formato, affiancati da bozzetti, studi e lavori preparatori, in grado di offrire una panoramica completa sul rilevante operato di un artista contemporaneo.