U-3 Under 3k euros

Milano - 26/06/2018 : 26/06/2018

Asta arte moderna e contemporanea.

Informazioni

  • Luogo: ART-RITE AUCTION HOUSE
  • Indirizzo: Via Giovanni Ventura, 6, 20134 - Milano - Lombardia
  • Quando: dal 26/06/2018 - al 26/06/2018
  • Vernissage: 26/06/2018 ore 10.30
  • Generi: asta
  • Orari: Prima sessione (Lotti 1 - 170): ore 10:30. Seconda sessione (Lotti 171 - 350): ore 14:30.

Comunicato stampa

PROSSIMA ASTA
U-3 Under 3k euros
ASTA ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA
26 giugno 2018
ASTA ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA
Prima sessione (Lotti 1 - 170): ore 10:30.
Seconda sessione (Lotti 171 - 350): ore 14:30.
I lotti della prima e della seconda sessione sono visibili dall'11 al 15 e dal 18 al 25 giugno ore 10:00/12:30 - 14:00/18:00

PROMOZIONE WEB
Per ogni nuovo utente iscritto alla piattaforma di vendita online di Art-Rite, il 20% di sconto sui buyer’s premium valido durante la prossima U-3 Under 3k euros del 26 giugno 2018



----
Art-Rite Auction House, Via Giovanni Ventura, 5 - 20134 - Milano (MI) - I
www.art-rite.it / [email protected] / Tel. +39 02 87 21 59 20

Art-rite conclude la serie di aste del primo semestre 2018 proponendo ben 350 lotti nel catalogo dell’asta U-3 Under 3k euros del 26 Giugno. La vendita è accompagnata da una promozione per chi s’inscrive alla piattaforma di bidding on-line della casa d’aste e si aggiudica un lotto presente nella prossima asta.

Nel prossimo catalogo sono inserite opere di nicchia con valori di partenza omogenei e particolarmente interessanti. Le opere selezionate includono artisti difficili da ritrovare nel mercato secondario per via della loro produzione limitata e, dunque, ancora più preziosa. Inoltre, il catalogo include numerosi disegni e stampe associate a grandi nomi della storia dell’arte italiana e non.
L’ultima sezione della prima parte del catalogo è dedicata alla collezione privata di un importante editore milanese, mentre la seconda porzione raccoglie opere provenienti da una prestigiosa collezione toscana.

Dalla prima sezione, segnaliamo le opere di Soldati, Mazzon e Galvano, così come il lotto 9 che è un piccolo gioiello di Melotti con una datazione formidabile. Seguono nomi del mercato internazionale come Dorazio Accardi Vedova, Munari, Bill, Scanavino, Pomodoro. In questa prima parte densa di pittura astratto-informale il lotto 39 di Raciti, il lotto 62 di De Alexandris e il 73 di Scaccabarozzi sono capolavori di grande qualità e appartenenti alla produzione di due artisti dalla disponibilità limitata..

Da Simeti a Colombo, da Alviani a Morellet, le opere proposte fluttuano attraverso diverse categorie artistiche, dal “concreto” al “cinetico” e al “programmato” passando per l’arte concettuale attraverso una sezione quasi monografica dedicata a progetti di Plessi (lotti 91-101). Il percorso concettuale prosegue con Paolini, Agnetti, Barry, De Dominicis, Chiari in un concentrato del meglio che l’arte italiana e non ha offerto negli anni ’70.

L’ultima parte della prima sezione è dedicata alle opere provenienti da una prestigiosa collezione milanese, la cui punta di diamante è un gruppo di lavori di Aldo Spinelli di grande qualità, oltre ad alcune edizioni d’arte e multipli preziosi.

La seconda sezione include i lotti dal 171 al 190, provenienti da un’importante collezione toscana. Dal lotto 191 si entra in una raccolta di immagini figurative con opere uniche e grafiche di autori di fama già affermata quali Sironi, Rouault, Carrà, dal futurismo al secondo dopoguerra. Di alto livello sono anche le stampe di Marino Marini e di Baj. Quest’ultimo ci introduce nel nucleo della Pop Art italiana con degli splendidi lavori di Tadini e ci conduce verso un panorama pià vasto attraverso opere di Rauschenberg, Tilson, Dine, Hamilton, Indiana, Ruscha, Arman, Rosenquist che rappresentano il nucleo centrale e più prezioso di questa seconda sessione d’asta.
La parte finale del catalogo parte da Man Ray e dal surrealismo attraverso la poesia di un prezioso Jiri Kolar (lotto 308) e Isgrò e ci introduce al contemporaneo ed alla fotografia. Cingolani, Schuyff, Prina, Bazan, Poggi, Cagol e Sanders si segnalano tra gli altri per le opere di qualità presenti.