Tutti i colori dell’Italia ebraica. Tessuti preziosi dal tempio di Gerusalemme al prêt-à-porter

Firenze - 26/06/2019 : 27/10/2019

La mostra si divide in diversi capitoli che affrontano i vari aspetti del rapporto tra il mondo ebraico e i tessuti, sia per uso religioso che profano fino alla moda e all’imprenditoria del Novecento.

Informazioni

  • Luogo: GALLERIA DEGLI UFFIZI
  • Indirizzo: Piazzale Degli Uffizi 1 - Firenze - Toscana
  • Quando: dal 26/06/2019 - al 27/10/2019
  • Vernissage: 26/06/2019 su invito
  • Generi: documentaria
  • Orari: da martedì a domenica 8.15-18.50. La biglietteria chiude alle 18.05
  • Biglietti: intero 20 €, ridotto 2 €
  • Patrocini: Enti promotori: MiBAC Le Gallerie degli Uffizi
  • Uffici stampa: OPERA LABORATORI FIORENTINI – CIVITA GROUP

Comunicato stampa

La mostra si divide in diversi capitoli che affrontano i vari aspetti del rapporto tra il mondo ebraico e i tessuti, sia per uso religioso che profano fino alla moda e all’imprenditoria del Novecento.
Il concetto che guida la mostra ha un respiro sociale e culturale vastissimo, in cui l’arte e la storia sono simbolicamente e concretamente intrecciate nelle trame dei manufatti

Questo trionfo di stoffe sarà esposto in un percorso articolato in otto sezioni, che partono dai tempi del sommo sacerdote Aronne, e arrivano fino alla moda del Novecento e dell’imprenditoria tessile moderna, passando da temi quali il ruolo della scrittura come motivo decorativo, l’utilizzo dei tessuti per gli addobbi delle sinagoghe, il ricamo come lavoro segreto e il ruolo della donna. E poi il tessuto come forma di affermazione sociale degli strati più abbienti delle comunità ebraiche, che non esitarono ad apporre stemmi negli arredi per le sinagoghe, i legami commerciali e familiari con i paesi del Mediterraneo, e le conseguenti contaminazioni nello stile dei manufatti. Di grande interesse anche la sezione dedicata all’emancipazione degli ebrei nell’Ottocento, e al loro ruolo sia di artisti, che di collezionisti eccelsi di tessuti, responsabili in ultima analisi del fiorire degli studi in quel campo fino allora trascurato.