Turning point. Nuovi immaginari

Roma - 06/02/2019 : 06/02/2019

La tavola rotonda Turning point. Nuovi immaginari intende riflettere con alcuni artisti, critici e storici dell’arte su scelte, obiettivi, motivazioni che spinsero allora ad intraprendere l’azione culturale di una Fondazione e che oggi continuano a essere presenti, seppur con forme diverse rispetto ai mutamenti del contesto sociale e culturale.

Informazioni

  • Luogo: FONDAZIONE BARUCHELLO
  • Indirizzo: Via del Vascello 35, 00152 - Roma - Lazio
  • Quando: dal 06/02/2019 - al 06/02/2019
  • Vernissage: 06/02/2019 ore 18
  • Generi: incontro – conferenza

Comunicato stampa

Anna Cestelli Guidi storica dell'arte e curatrice, Felice Cimatti docente di Filosofia del Linguaggio all'Università della Calabria, Bruna Esposito artista, Ilaria Gianni curatrice indipendente, Felice Levini artista, Valerio Mannucci di NERO Editions, Cesare Pietroiusti artista, Lorenzo Romito di Stalker, Raffaella Frascarelli presidente di Nomas Foundation.



Coordina Carla Subrizi





All'interno della mostra Agricola Cornelia S.p.A. Sulla coltivazione di un luogo ideale, pensata e realizzata in occasione dei vent'anni della Fondazione Baruchello, due tavole rotonde intendono soffermarsi su alcune questioni specifiche





Il 31 gennaio sono stati affrontati alcuni aspetti che riguardarono l’esperienza di Agricola Cornelia S.p.A., una attività che coinvolse Baruchello tra il 1973 e il 1981. L’ incontro Turning Point. Pensiero ecologico ha inoltre proiettato motivazioni, modi e conseguenze di quella esperienza nella più attuale contemporaneità.



Il 6 febbraio la tavola rotonda Turning point. Nuovi immaginari intende invece riflettere con alcuni artisti, critici e storici dell’arte su scelte, obiettivi, motivazioni che spinsero allora ad intraprendere l’azione culturale di una Fondazione e che oggi continuano a essere presenti, seppur con forme diverse rispetto ai mutamenti del contesto sociale e culturale. Al di là del pensiero della crisi o del declino che sembra essere divenuto un paradigma fondamentale del presente, la questione da affrontare riguarda gli immaginari e come l’arte può essere uno strumento indispensabile per forzarne i limiti e potenziarne gli orizzonti.



La mostra Agricola Cornelia S.p.A. Sulla coltivazione di un luogo ideale, a cura di Maria Alicata e Daniela Zanoletti, sarà visitabile fino all'8 febbraio 2019.