TUM Exchange

Carmignano - 02/06/2012 : 31/07/2012

TUM Exchange è un progetto espositivo fondato sullo scambio e sull'ospitalità: gli artisti non solo hanno collaborato insieme alla preparazione dell'evento, ma ne hanno resa possibile la realizzazione mettendo a disposizione, l'uno dell'altro, un proprio spazio di riferimento.

Informazioni

Comunicato stampa

TUM Exchange è un progetto espositivo fondato sullo scambio e sull'ospitalità: gli artisti non solo hanno collaborato insieme alla preparazione dell'evento, ma ne hanno resa possibile la realizzazione mettendo a disposizione, l'uno dell'altro, un proprio spazio di riferimento.
Il risultato sono 2 mostre “doppie”, secondo questo schema:

Virginia Zanetti / Manuela Menici
Vanni Meozzi / Kinkaleri
negli spazi S.A.A.M., Lato e spazioK

Derivato in modo naturale dalle attività di TUM Project – collettivo formato da artisti e da altre figure legate all'arte contemporanea – TUM Exchange è una sperimentazione sulle possibilità concrete della condivisione


Internet, area eletta di incontri reali e virtuali, è la prova che alcuni movimenti di sottofondo possono emergere alla superficie come ipotesi alternative di comportamento - dall'open source alle Creative Commons, da Servas al CouchSurfing. TUM Exchange s'inserisce proprio in questa tendenza, in riferimento alla spontaneità che l'arte dimostra nei periodi migliori come espressione della sua intima essenza.

Il progetto inizia con la mostra di Virginia Zanetti Due ma non due, sabato 2 giugno presso S.A.A.M.
La ricerca dell'artista, impostata in modo fondamentale sui temi dell'identità/alterità e del confronto/riconoscimento, in relazione sia alle modalità della cultura occidentale che di quella orientale, in questa occasione prende ispirazione dal celebre dipinto La Visitazione del Pontormo - visibile a Carmignano nella Pieve dei Santi Michele e Francesco - e dalle varie interpretazioni che ne hanno dato gli artisti contemporanei.

L'atmosfera sospesa e quasi mistica del capolavoro manierista, che rappresenta l'individuazione della sacra maternità verginale attraverso l'intesa degli sguardi e il silenzio, diventa punto di partenza per una riflessione sulla necessità del dialogo e dell'ascolto.

Il percorso espositivo presentato da Virginia Zanetti si compone di quattro momenti fondamentali.
La performance AscoltarTi, a cui potrà partecipare direttamente il pubblico, come esperienza di comprensione di sé tramite l'ascolto profondo dell'altro; Save Delete, risultato di un lavoro di trascrizione e/o cancellazione di “guerre” personali/collettive, curato da Pietro Gaglianò; Mind the gap between, testimonianza di un'azione che indaga il meccanismo di fruizione dell’opera d’arte attraverso la simbologia dei Tarocchi; infine Infinito presente, installazione ludica e insieme omaggio all'idea di circolarità spazio-temporale.

Nell'ottica di collaborazione e di continuità che è alla base del progetto, la ricerca sullo scambio, sul sacro e l'interdipendenza sarà elemento fondamentale anche del prossimo appuntamento di TUM Exchange: l'esposizione di Manuela Menici presso LATO.


Il programma espositivo:

Virginia Zanetti | S.A.A.M. | dal 2 giugno al 21 giugno 2012

Manuela Menici | LATO | dal 14 giugno al 5 luglio 2012

Kinkaleri | S.A.A.M. | dal 28 giugno al 24 luglio 2012

Vanni Meozzi | spazioK | dal 19 luglio al 31 luglio 2012


TUM Exchange, realizzato con il sostegno del Comune di Carmignano, è in collaborazione con Raul Dominguez - Associazione Cantiere d'Arte Alberto Moretti.
Inoltre l’evento è in partnership con:
S.A.A.M. - Spazio d'Arte Alberto Moretti / Schema Polis
LATO e Luca Gambacorti
spazioK