Transfusioni#Sul filo del desiderio

Roma - 10/10/2017 : 21/10/2017

Le Associazioni Culturali Lavatoio Contumaciale e FigurAzioni presentano Transfusioni#Sul filo del desiderio a cura di Anna D’Elia.

Informazioni

  • Luogo: ARCHIVIO MENNA/BINGA
  • Indirizzo: via dei Monti di Pietralata 16 - Roma - Lazio
  • Quando: dal 10/10/2017 - al 21/10/2017
  • Vernissage: 10/10/2017 ore 18,30
  • Curatori: Anna D’Elia
  • Generi: arte contemporanea
  • Orari: dal 15 al 20 ottobre la mostra sarà visibile su appuntamento

Comunicato stampa

Le Associazioni Culturali Lavatoio Contumaciale e FigurAzioni presentano Transfusioni#Sul filo del desiderio a cura di Anna D’Elia



presso l’Archivio Menna/Binga – sede romana della “Fondazione Filiberto Menna”

via dei Monti di Pietralata 16, (Largo A. Beltramelli) 00157 Roma



Elena Bellantoni, Tomaso Binga, Federica Di Carlo, Davide Dormino, Francesco Impellizzeri, Ketty La Rocca, Maria Lai, Luca Maria Patella, Paola Romoli Venturi, Silvia Stucky, Oscar Turco, Nicole Voltan.



Tessere parole, intrecciare relazioni, costruire storie a tu per tu col presente vivificato dal passato

È questo l’obbiettivo che accomuna i dodici artisti che, all’Archivio Menna/Binga, declinano in forme diverse la parola arte con installazioni, performance, video, fotografia e pittura. Al di là degli steccati disciplinari, i lavori proposti rivelano profonde affinità tra scienza, filosofia, poesia, astronomia e arte. È su tali comuni radici che gli artisti invitati osservano il mondo da inediti punti di vista favorendone una nuova percezione.

Le opere dei dodici artisti nascono dal desiderio di continuare l’incontro-confronto con lo spazio dell’Archivio che già li ha accolti in altri eventi e ad approfondire la transfusione reciproca tra i partecipanti. Ogni lavoro, infatti, si collega idealmente a quello che lo precede e che lo segue, secondo trame palesi o invisibili che lo spettatore é chiamato a decifrare e interpretare prendendo nelle sue mani le diverse fila dei discorsi enunciati che parlano di mare, cielo, terra, materia.

è, dunque, una mostra interattiva, se pure in un’accezione più mentale che tecnologica, poiché i corto circuiti che le opere sollecitano sono tesi a ricostruire orditi della mente e del cuore, perché l’arte conservi la sua funzione di tramite tra l’io, gli altri e l’universo.

Evento speciale, sabato 14 ottobre alle ore 17, con Maria Lai, maestra in tema di fili da tessere e trame da realizzare grazie all’arte. Dell’artista scomparsa, Anna D’Elia dialogherà con Maria Elvira Ciusa, storica dell’arte e studiosa dell’artista sarda, autrice, tra gli altri, del volume appena pubblicato da Carlo Delfino dal titolo Maria Lai. Il filo dell’esistere. Inoltre per l'inaugurazione del 10 ottobre e il 14 ottobre ci sarà la performance di Tomaso Binga, Si chiama guerra.


inaugurazione: martedì 10 ottobre 2017 dalle ore 18.30 alle ore 21.30

ore 19.30 performance di Tomaso Binga, Si chiama guerra, 2003


apertura RAW: 11/ 12 /13 ottobre dalle ore 19.00 alle ore 21.00

apertura giornata AMACI e RAW: sabato 14 ottobre 2017 dalle ore 11.00 alle ore 20.00 | ore 17.00 presentazione del libro Maria Lai. Il filo dell’esistere di Maria Elvira Ciusa, Carlo Delfino Editore + performance di Tomaso Binga, Si chiama guerra, 2003


dal 15 al 20 ottobre la mostra sarà visibile su appuntamento | Info: [email protected] |

349 0637318 | 329 3544936



finissage: sabato 21 ottobre 2017 dalle ore 18.30 alle ore 21.30



Transfusioni aderisce a RAW Rome Art Week e AMACI Tredicesima Giornata del Contemporaneo

https://romeartweek.com/it/eventi/?id=1009 | https://romeartweek.com/it/eventi/?id=1114

http://www.amaci.org/gdc/tredicesima-edizione/transfusionisul-filo-del-desiderio


Con il Patrocinio dell’Associazione Culturale Acrase Maria Lai, Roma

Transfusioni

ha il patrocinio del II Municipio Assessorato alle Politiche Giovanili e Ricerca; FUIS Federazione Unitaria Italiana Scrittori

Transfusioni è un progetto ideato e curato da Anna D’Elia con il contributo di Bianca Menna, Silvia Stucky e Paola Romoli Venturi
sponsor Casale del Giglio