Tra confronto e scoperta

Milano - 20/11/2012 : 01/12/2012

Un confronto aperto sulle domande esistenziali, tra passato e presente, tra nostalgia di un mondo perduto – classico e umanistico – e aggressività dirompente del mondo frenetico attuale. Due generazioni che si pongono domande e riflettono sulla natura umana e la sua lunga Storia.

Informazioni

  • Luogo: CORTINA ARTE
  • Indirizzo: Via Mac Mahon 14/7 - Milano - Lombardia
  • Quando: dal 20/11/2012 - al 01/12/2012
  • Vernissage: 20/11/2012 ore 18.30
  • Autori: Ludmilla Radchenko, Rinaldo Dolfini
  • Generi: arte contemporanea, doppia personale
  • Orari: 10.00-12.30 / 16.30-19.30 Chiuso domenica e lunedì mattina

Comunicato stampa

Rinaldo Dolfini e Ludmilla Radchenko si misurano, quadro per quadro, con temi e argomenti della storia, Dolfini ripercorrendo e reinterpretando immagini prese da quadri e affrechi “classici”, tra umanesimo e Rinascimento, Radchenko in chiave pop e con un taglio quasi più espressionista.
Un confronto aperto sulle domande esistenziali, tra passato e presente, tra nostalgia di un mondo perduto – classico e umanistico – e aggressività dirompente del mondo frenetico attuale. Due generazioni che si pongono domande e riflettono sulla natura umana e la sua lunga Storia



Rinaldo Dolfini (Milano, 1942), professore associato di Fisica all’Università di Pavia dal 1983, si è sempre appassionato all’arte e ha avuto anche modo di conoscere l’ambiente artistico della Milano degli anni ’60 e ’70. Nella sua ricerca pittorica ama affrontare un periodo seguendo un filo conduttore tematico, come motivo guida e ispiratore delle sue immagini.
Ludmilla Radchenko (Omsk, Siberia 1978) si è diplomata in Fashion Design nel 1999. Dopo aver lavorato come modella e show girl, dal 2009 si dedica completamente alla pittura. Nel 2010 ha pubblicato con Skira il primo catalogo dal titolo “Power Pop”. Nel 2011 ha partecipato alla 54° Biennale di Venezia, Padiglione Italia.

Catalogo in galleria. Testo di Giovanni Cerri.