Toti Scialoja – Opera

Napoli - 18/10/2019 : 04/12/2019

In mostra una selezione di opere pittoriche degli anni Ottanta che ripropongono un maturato linguaggio di matrice gestuale, oltre ad alcune opere grafiche in cui prevale una forte dinamica del segno.

Informazioni

  • Luogo: JUS MUSEUM
  • Indirizzo: Via Calabritto 20, 80121 - Napoli - Campania
  • Quando: dal 18/10/2019 - al 04/12/2019
  • Vernissage: 18/10/2019 ore 18
  • Autori: Toti Scialoja
  • Curatori: Francesco Gallo Mazzeo
  • Generi: personale, arte moderna
  • Orari: La mostra rimarrà aperta sino al 4 dicembre 2019. Visite dal martedì al sabato dalle ore 16.00 alle 20.00. Festivi e altri orari su appuntamento

Comunicato stampa

Venerdì 18 ottobre 2019 alle ore 18.00 presso lo Jus Museum (Via Calabritto 20) si inaugura la mostra di Toti Scialoja ‘Opera’ a cura di Francesco Gallo Mazzeo e con il coordinamento di Marcello Palminteri.

In mostra una selezione di opere pittoriche degli anni Ottanta che ripropongono un maturato linguaggio di matrice gestuale, oltre ad alcune opere grafiche in cui prevale una forte dinamica del segno. Interessante anche una tecnica mista del periodo figurativo (L’edicola, 1962)



Artista tra i maggiori del Novecento italiano Toti Scialoja nacque in una famiglia originaria di Procida, di professori universitari e giuristi, fondatori e proprietari della rivista «Foro italiano”. Interrotti gli studi giuridici, dal 1937 si dedicò alla pittura ottenendo, già negli anni Quaranta, una segnalazione alla Quadriennale di Roma. Durante la guerra, e prima di partecipare alla Resistenza, espone a Roma con Giulio Turcato ed Emilio Vedova. Dopo una prima esperienza espressionista, legata alla Scuola Romana, giunse all’astrattismo e sperimentò tecniche diverse, dal dripping all’uso di stracci impregnati di colore, dallo stampaggio agli inserti materici. Parte integrante della sua ricerca fu il lavoro per il teatro, al quale si dedicò collaborando con scrittori, musicisti, registi e coreografi. Fu anche poeta: la sua raffinata vocazione poetica si espresse in numerose raccolte di versi (alcune da lui stesso illustrate), ricche di umorismo, giochi verbali e nonsense. E' morto a Roma nel 1998. Sue opere sono presenti nei maggiori musei del mondo.

La ricca biografia dell’artista, la sua provenienza da una famiglia di noti giuristi, hanno spinto l'Avv. Olindo Preziosi, titolare dello studio legale che ospita lo Jus Museum, in accordo con il curatore della mostra, ad ospitare questa significativa raccolta di opere, con l'indispensabile collaborazione di Ermegildo Frioni.

In occasione dell’inaugurazione verrà inoltre presentata la video-installazione multimediale “METANOIA (Per Toti Scialoja)” di AnnaLaura di Luggo. Un percorso visivo che si snoda tra i ricordi di chi ha conosciuto l’artista, tra i suoi colori e le sue parole di poeta.

La mostra è realizzata anche grazie al contributo di Luca de Magistris / Private Bank Fideuram.

Cantine 50, durante l'opening, offrirà ai visitatori una selezione dei propri vini.