There is no place like home

Roma - 29/10/2021 : 31/10/2021

Un progetto itinerante curato da Giulina Benassi con il supporto di Pietroarco Franchetti.

Informazioni

  • Luogo: VIA DEL MANDRIONE
  • Indirizzo: via del Mandrione - Roma - Lazio
  • Quando: dal 29/10/2021 - al 31/10/2021
  • Vernissage: 29/10/2021 ore 12
  • Generi: performance – happening
  • Orari: h 24 / dalle 12.00 di venerdì 29 ottobre alle 00.00 di domenica 31 ottobre 2021. Ingresso gratuito Green Pass obbligatorio

Comunicato stampa

THERE IS NO PLACE LIKE HOME
ROME



via del Mandrione 347, Roma



opening 29 ottobre ore 12.00

29-30-31 ottobre 2021



h 24



un progetto itinerante



diretto da Giuliana Benassi



con il supporto di Pietro Arco Franchetti

PERFORMANCES E INSTALLAZIONI SPAZIO-TEMPORALI



Venerdì 29 ottobre, ore 23.00

CESARE PIETROIUSTI, “Linguale”, performance





Venerdì 29 ottobre - Sabato 30 ottobre, da mezzanotte all’alba

LULÙ NUTI, “Notturno”, gesso, cemento, colla da piastrelle, pigmenti, plastica, filo di rame e intervento notturno.



Venerdì 29 ottobre – Domenica 31 ottobre, ogni giorno

DONATELLA SPAZIANI “Incontro di poesia”



Venerdì 29 ottobre

ore 18.00 con Maria Grazia Calandrone, Marco Giovenale, Sara Ventroni, Laura Cingolani

ore 22.00 con WOW-Incendi Spontanei



Sabato 30 ottobre

ore 18.00 con Luca Tedesco, Jonida Prifti, Fabio Orecchini



Domenica 31 ottobre

ore 7.00 con WOW-Incendi Spontanei

ore 18.00 con Lidia Riviello, Luca Alvino, Elisa Davoglio



Sabato 30 ottobre, ore 17.00

PAOLO CANEVARI, "Bites", installazione/performance, smalto acrilico su pneumatici e cani alla corda, catena.



Sabato 30 ottobre, ore 17.45 - Domenica 31 ottobre ore 12.00

SONIA ANDRESANO, “Jet lag”, 2021, video installazione, performance in collaborazione con Marco Rovinelli.



Il programma dettagliato delle performance sarà pubblicato in concomitanza dell’apertura della mostra su Instagram @thereisnoplacelikehome_rome



Il progetto THERE IS NO PLACE LIKE HOME dedica la sua VI edizione a Roma, in un luogo che metaforicamente incarna la complessità di una città stratificata, carica di tensioni e generatrice di visioni: lungo via del Mandrione, al civico 347, all’interno di un grande edificio, ex fabbrica del Chinotto Neri e più recentemente sede di una storica palestra di pugilato, un gruppo di artisti – Sonia Andresano, Josè Angelino, Elena Bellantoni, Paolo Canevari, Stefano Canto, Simona Caramelli, Eleonora Cerri Pecorella, Alessandro Cicoria, Christophe Constantin, Giovanni De Cataldo, Federica Di Carlo, Stanislao Di Giugno, Federica Di Pietrantonio, Marco Eusepi, Marco Fedele di Catrano, Roberta Folliero, Shay Frisch, Alessandro Giannì, Luca Grimaldi, Felice Levini, H. H. Lim, Monica Lundy, Davide Manuli, Diego Miguel Mirabella, Alberto Montorfano, Lulù Nuti, Giorgio Orbi, Luca Maria Patella, Nicola Pecoraro, Alessandro Piangiamore, Donato Piccolo, Cesare Pietroiusti, Giuseppe Pietroniro, Alfredo Pirri / Polisonum, Daniele Puppi, Marco Raparelli, Andrea Salvino, Alessandro Sarra, Gabriele Silli, Donatella Spaziani – sono stati invitati a presentare un’opera pensata per lo spazio.

Dalle ore 12.00 di venerdì 29 ottobre fino a mezzanotte di domenica 31 ottobre, con la direzione artistica di Giuliana Benassi, lo spazio del Mandrione sarà sede espositiva d’eccezione: stretto tra due linee di tensione, la ferrovia e l’antico acquedotto romano, il pubblico potrà visitare la mostra all’interno dello stabile e nell’area circostante dove le opere sono dislocate in relazione o in contrasto con lo spazio che le ospita.

Gli artisti partecipanti sono tutti legati a Roma in quanto città d’elezione e, vari per linguaggio e generazione, raccontano in maniera diversa il loro legame con la città, attraverso l’interazione con lo spazio prescelto.

Opere installative, video, pitture e interventi sonori e performativi accompagneranno il visitatore lungo il percorso espositivo, di giorno e di notte.



THERE IS NO PLACE LIKE HOME è un progetto d'arte contemporanea nato a Roma nel 2014. Dalla V edizione è sviluppato dagli artisti Giuseppe Pietroniro e Daniele Puppi insieme a Giuliana Benassi, supportato da Pietro Arco Franchetti. Ha l’obiettivo di creare un dialogo tra gli artisti, il territorio e il pubblico, attraverso la costruzione di mostre in luoghi sempre diversi.



Misure anti-Covid

È obbligatorio il Green Pass e l’uso della mascherina negli spazi interni.



Per raggiungere lo spazio

In auto o moto: è possibile raggiungere via del Mandrione 347 da Via Tuscolana, all’altezza di Porta Furba.

Mezzi di trasporto pubblici: Metro A. Fermata Arco Di Travertino, 15 minuti a piedi.