The Venetian Blinds

Venezia - 07/05/2015 : 09/05/2015

Al Teatrino di Palazzo Grassi “The Venetian Blinds”, il primo festival musicale internazionale dedicato a gruppi rock fondati da artisti visivi.

Informazioni

  • Luogo: TEATRINO DI PALAZZO GRASSI
  • Indirizzo: calle delle Carrozze - Venezia - Veneto
  • Quando: dal 07/05/2015 - al 09/05/2015
  • Vernissage: 07/05/2015 ore 21.30
  • Generi: serata – evento, musica
  • Orari: Inizio concerti ore 21.30 (apertura porte ore 20.30). Ingresso gratuito con pre-registrazione on-line (www.thevenetianblinds.com)
  • Sito web: http://www.thevenetianblinds.com
  • Uffici stampa: PAOLA C. MANFREDI STUDIO

Comunicato stampa

In occasione della settimana inaugurale della 56. Biennale d’Arte di Venezia, il Teatrino di Palazzo Grassi presenta da giovedì 7 maggio a sabato 9 maggio 2015 The Venetian Blinds. Artist-Run Bands, il primo festival musicale internazionale, interamente dedicato a gruppi rock fondati da artisti visivi.

The Venetian Blinds è ideato da Franck Gautherot direttore di Le Consortium, Centro d’Arte Contemporanea di Digione, ed è realizzato in collaborazione con Palazzo Grassi - Punta della Dogana e Silencio, Members Club di Parigi



Dalle ore 21.30 di giovedì 7 maggio 2015 (con apertura porte alle ore 20.30) The Venetian Blinds porterà sul palco del Teatrino di Palazzo Grassi due gruppi a serata, per un totale di sei rock band, fondate da artisti contemporanei di fama internazionale, in tre giorni di manifestazione:


GIOVEDĺ 7 MAGGIO
· Emily Sundblad & Matt Sweeney
· The Rodney Graham Band

VENERDĺ 8 MAGGIO
· The Cornichons
· Bob Carol Ted

SABATO 9 MAGGIO
· I Apologize
· Martin Creed and his Band


Questa la filosofia di Franck Gautherot alla base di The Venetian Blinds: “Tutto muove dall’idea di mettere insieme sul palco un gran numero di band guidate da visual artist. Questo è il prezzo da pagare per mantenere lo spirito, l’atteggiamento, una certa idea formale di intrattenimento”.

L’accesso ai concerti è gratuito, ma con posti limitati.
I biglietti sono disponibili dal 30 aprile 2015 sul sito: www.thevenetianblinds.com.

Tutti gli appuntamenti del Teatrino sono comunicati, costantemente aggiornati, sul sito di Palazzo Grassi nella rubrica “attività”, www.palazzograssi.it.

LINEUP | THE VENETIAN BLINDS. ARTIST-RUN BANDS | 7-9 maggio 2015

GIOVEDĺ 7 MAGGIO

EMILY SUNDBLAD & MATT SWEENEY
La pittrice, attrice e cantante svedese Emily Sundblad è anche una della incarnazioni di Reena Spaulings, artista e gallerista di finzione, la cui opera è stata esposta alla Tate Modern e alla Biennale del Whitney Museum. Il chitarrista Matt Sweeney è stato membro del gruppo hard-rock Chavez e ha collaborato tra l’altro con il produttore Rick Rubin e il cantante degli Smashing Pumpkins Billy Corgan.

THE RODNEY GRAHAM BAND
Feat. Rodney Graham, Paul Rigby, David Carswell, Peter Bourne.
La musica di Rodney Graham mescola folk e rock psichedelico. “Graham non ha mai risolto la domanda: sono un musicista prigioniero nella mente di un artista oppure un artista prigioniero nel corpo di un musicista?” scrive in suo proposito Kim Gordon, cantante dei Sonic Youth.

VENERDĺ 8 MAGGIO

THE CORNICHONS
Feat. John Miller, Dan Walworth, Aura Rosenberg, Jose Martos, Servane Mary, Jon Kessler.
La carriera musicale di John Miller segue la stessa traiettoria del suo percorso artistico: proteiforme, inclassificabile, radicale, tra pittura, fotografia, scultura e video. Dagli anni ‘70, Miller partecipa a numerosi progetti musicali, tra i quali The Poetics insieme a Mike Kelley e Tony Oursler, suoi compagni di studio a Cal Arts. Il suo ultimo progetto The Cornichons risale al 2013.

BOB CAROL TED
Feat. Steve DiBenedetto, Dave Rick, Colette Russen.
Alla fine degli anni ‘80, il celebre pittore e batterista Steve DiBenedetto e il chitarrista/bassista Dave Rick si esibiscono con i gruppi art punk progressivo Wonderama and Shapiro-rama. Durante gli anni ‘80 e ‘90, Dave Rick si esibisce anche con Yo La Tengo, Phantom Tollbooth, Bongwater e King Missile. BOB CAROL TED riunisce DiBenedetto alla batteria, Dave alla chitarra e aggiunge Colette Russen al basso. BCT è un trio pre-modern-green-energy, deciso a eliminare i rumori del XXI secolo dalla musica e dai materiali del XX.

SABATO 9 MAGGIO

I APOLOGIZE
Feat. Jean-Luc Verna, Gautier Tassart, Julien Tiberi.
Le icone musicali di Jean-Luc Verna si chiamano Siouxsie and the Banshees, T.Rex, Janis Joplin. Il performer, fotografo, scultore e disegnatore di Nizza rivisita le loro canzoni, le loro attitudini, i loro codici. “Sono nato negli anni ‘60, ho compiuto quindi 25 anni. È l’età perfetta per mettere i tacchi e cominciare a cantare.”

MARTIN CREED AND HIS BAND
Feat. Martin Creed, Anouchka Grose, Keiko Owada, Serge Vuille, Katy Huntley, Katrina Wilson, Rob Eagle.
Vincitore del Turner Prize 2001, Martin Creed ha fondato il suo gruppo di rock alternativo, chiamato inizialmente Owada, nel 1994. Il suo ultimo album Love To You, uscito nel 2012, è stato prodotto da Johnny Marr e Nick McCarthy dei Franz Ferdinand e distribuito da Moshi Moshi Records, la casa discografica di Florence and The Machine, Au Revoir Simone e Metronomy.




NOTE PER LA STAMPA


LE CONSORTIUM
Il Centro d’Arte Contemporanea Le Consortium, attivo da 1977 a Digione, è gestito dall’associazione Coin du Miroir fondata nello stesso anno da Xavier Douroux e Franck Gautherot. Dal 1982 è classificato come Centro d’Arte. I suoi obiettivi principali sono la produzione e l’esposizione di opere contemporanee, l’arricchimento del patrimonio pubblico della zona, la promozione, la diffusione e la formazione all’arte e al pensiero del giorno d’oggi.
Le Consortium ha riaperto nel 2011 in seguito a un restauro dei suoi spazi condotto dall’architetto giapponese Shigeru Ban. Attualmente presenta opere, progetti e monografie di numerosi artisti di fama nazionale e internazionale legati alla sua storia.

www.leconsortium.fr


SILENCIO
Fondato nel 2011, Silencio è un nuovo tipo di members club dedicato alle comunità creative e concepito da David Lynch. Silencio è un luogo di scambi e incontri che, come altri punti di riferimento culturali quali Le Palace a Parigi e Studio 54 a New York, si considera successore dei Salon, dei Circoli letterari parigini del XVII secolo, dei Club londinesi del XVIII secolo, del dadaista Cabaret Voltaire a Zurigo e del Tabou a Saint-Germain-des-Prés. In uno spazio di 700 mq, include: una galleria fotografica, la 1SQM Gallery, un cinema da 24 posti, una libreria, una sala fumatori, la Blackroom, due bar e un palco. Silencio aggiorna e arricchisce costantemente il suo programma per assicurare il mantenimento di una visione contemporanea che rifletta la scena culturale in Francia e nel resto del mondo, specialmente attraverso collaborazioni con artisti, istituzioni e fiere.

www.silencio-club.com

IL TEATRINO DI PALAZZO GRASSI
Il Teatrino di Palazzo Grassi sta per compiere due anni dalla sua inaugurazione. Con un auditorium di 225 posti, concepito dall’architetto giapponese Tadao Ando, il Teatrino offre un’ampia programmazione, sia legata alle mostre in corso e all’arte contemporanea, sia alle più varie forme di espressione artistica. Dall’apertura nel maggio 2013, oltre 35.000 spettatori hanno assistito a circa 200 eventi, tra conferenze, proiezioni, spettacoli di danza, concerti jazz o di musica classica e contemporanea. Il Teatrino di Palazzo Grassi si è imposto come una tappa imprescindibile nel circuito culturale veneziano. Fra i principali eventi della recente programmazione, si può citare la carte blanche al jazzman Michel Portal, il festival Schermo dell’Arte, l’anteprima del film Turner di Mike Leigh, gli incontri con l’artista David Claerbout e lo scrittore David Foenkinos, il ciclo di conferenze “I grandi musei nel XXI secolo”, al quale hanno partecipato i presidenti del Centre Pompidou, del Musée d’Orsay e del Musée du Louvre.

www.palazzograssi.it