Tank. Incontri di Fotografia Contemporanea

Verona - 25/02/2022 : 03/09/2022

Il Centro Internazionale di Fotografia Scavi Scaligeri del Comune di Verona in collaborazione con Grenze - Arsenali Fotografici propone un ciclo di incontri ad ingresso libero per leggere, interpretare e capire generi, temi e linguaggi della fotografia contemporanea.

Informazioni

Comunicato stampa

Il Centro Internazionale di Fotografia Scavi Scaligeri del Comune di Verona in collaborazione con Grenze - Arsenali Fotografici propone un ciclo di incontri ad ingresso libero per leggere, interpretare e capire generi, temi e linguaggi della fotografia contemporanea.

Il Centro internazionale di Fotografia Scavi Scaligeri mantiene con i veronesi una continuità scientifica e formativa delineando nel programma la necessità di consolidare strumenti storici e metodologici idonei per leggere immagini e immaginari



Grenze - Arsenali Fotografici prosegue, oltre i giorni dedicati al Festival, la sua mission educativa tracciando i confini tra i generi fotografici e gli ambiti entro cui ripensarli con l'aiuto di testimoni autorevoli e riconosciuti nel panorama internazionale.
Per capire il contemporaneo sono importanti due prerequisiti: uno storico e uno grammaticale. Conoscere la storia della fotografia e saperne i linguaggi.

Per questo il calendario è diviso in tre sezioni. La prima è dedicata al rapporto tra la ricerca delle avanguardie e le sperimentazioni contemporanee. Seguirà un modulo dedicato alla lettura dell’immagine fotografica, un bagaglio tecnico per capire la grammatica dell’immagine e per trasformare un progetto in un libro. Il terzo ciclo ospita fotografi di fama internazionale per ascoltare il loro punto di vista divergente sui generi del ritratto, della Street, del reportage e della fotografia etica.
Concluderà il percorso il convegno del 3 settembre dedicato al falso nell’immagine.

Tra i docenti studiosi e ricercatori come Angela Madesani, Sara Munari, Irene Alison e Lina Pallotta, Cristina Baldacci, Paolo Schianchi; tra i fotografi i grandi nomi internazionali come Francesco Cito, Eolo Perfido e Fabio Moscatelli e Moira Ricci. Gli incontri saranno moderati da esperti del settore: galleristi, critici, studiosi, curatori.

Il primo incontro sarà il 25 febbraio alle ore 17.15. La docente di Storia della fotografia Angela Madesani parlerà del rapporto tra avanguardie e contemporaneità: continuità di linguaggi, ricorrenze, ritorni e citazioni.

Il 1 marzo alle 17 e 30 la docente e fotografa Sara Munari fornirà gli strumenti per leggere l'immagine fotografica a partire da composizione, luce, colore e genere. Forte della sua lunga esperienza, soprattutto nella Street Photography, condividerà consigli per muoversi nel mondo dell'editoria e dei festival.

L'11 marzo ore 17 e 30 a Verona c'è Eolo Perfido, braccio destro di McCurry è fotografo di ritratto e Street, docente alla Bocconi, lavora con le più importanti agenzie internazionali. Arriva per parlare di ritratto fresco del bronzo al Festival di Cannes per la pubblicità con la campagna “The World Deserves Witnesses” di Leica Camera.
Si parla di Self Publishing e di editoria con Irene Alison e Fabio Moscatelli il 9 aprile alle ore 11.00. Direttrice creativa e fotografo parleranno di come si presenta un progetto fotografico, come si costruisce un Portfolio, come si progetta un libro di fotografia.

Il 22 aprile alle ore 17 e 30 la fotografa e docente Lina Pallotta ritorna sul suo celebre progetto Porpora per approfondire la dimensione sperimentale della Documentazione personale.

Di etica parla Francesco Cito il 14 maggio alle ore 11.00. Fotoreporter ha mostrato al mondo le guerre in Afghanistan, nel Golfo e nei territori palestinesi.

Si parla del Fake come dubbio metodico, come sviluppo dell'immaginario e come creatività manipolatoria, nel convegno che il 3 settembre alle ore 11 chiude il ciclo di incontri. Dialogano i docenti Cristina Baldacci, Paolo Schianchi e la fotografa Moira Ricci di cui il festival Grenze ospita Da Buio a Buio un progetto che ha tradotto in immagini falsificate le storie terrificanti del folklore toscano.

Tutti gli incontri si svolgeranno presso la Biblioteca Civica di Verona - Sala Farinati ad ingresso libero e rivolto a tutti previa iscrizione quindici giorni prima dell'evento su AFFLUENCES.COM
Il link per la prenotazione sarà disponibile sia sul portale del Comune di Verona alla pagina della Biblioteca civica, sul sito del Centro Internazionale di fotografia e sul sito di Grenze Arsenali Fotografici.