Superare se stessi

Genova - 27/03/2014 : 27/04/2014

L’Archivio e l’Associazione Internazionale AREIA presentano un’antologia di pensieri di Europei e di Latino-americani in transito tra i due continenti, dall’inizio del Novecento ad oggi.

Informazioni

  • Luogo: CASTELLO D'ALBERTIS - MUSEO DELLE CULTURE DEL MONDO
  • Indirizzo: Corso Dogali 18 - Genova - Liguria
  • Quando: dal 27/03/2014 - al 27/04/2014
  • Vernissage: 27/03/2014 ore 17,30
  • Generi: documentaria
  • Orari: Dal 1° aprile entra in vigore l’orario estivo: da martedì a venerdì 10-18 (ultimo ingresso ore 17) ; sabato e domenica 10-19 (ultimo ingresso ore 18): lunedì chiuso

Comunicato stampa

L’Archivio e l’Associazione Internazionale AREIA presentano un’antologia di pensieri di Europei e di Latino-americani in transito tra i due continenti, dall’inizio del Novecento ad oggi.
Le frasi raccolte sono state scelte all’interno delle testimonianze orali di primo e di secondo livello custodite da AREIA – Audio archivio delle Migrazioni tra Europa e America Latina, che ha sede presso il Dipartimento di Antichità, Filosofia, Storia dell’Università degli Studi di Genova, seguendo un filo di lettura guidato da alcune parole chiave: viaggiare, lavorare, abitare, divertirsi, studiare, comprare, mangiare, tornare


La scansione delle frasi segue un criterio cronologico e tematico, che mostra le differenze storiche, geografiche e culturali delle migrazioni del passato e del presente, ma anche una comunanza di pratiche e di sguardi tra le migrazioni storiche e quelle attuali, e tra le migrazioni transoceaniche e quelle intra-americane.
La mostra ha lo scopo di diffondere, oltre gli stereotipi di segno negativo o positivo relativi ai fenomeni migratori, un’immagine viva e concreta delle esperienze e delle aspirazioni delle persone che, nel passato come nel presente, hanno deciso di attraversare l’Atlantico alla ricerca di lavoro, di libertà, di crescita personale.
Spesso si afferma che nella nostra attualità la comunicazione passi soprattutto attraverso le immagini (ma quanti davvero sono capaci di analizzarle e decodificarle?) e una mostra di parole da leggere è sicuramente un’operazione culturale controtendenza. Una scelta che ha lo scopo di creare uno spazio di lettura e di riflessione, un confronto con i pensieri e le esperienze di chi ha deciso di uscire dai propri confini geografici e culturali, di affrontare le incognite del cambiamento e di diventare, anche a caro prezzo, cittadino del mondo.
Progetto scientifico: Chiara Vangelista (Università degli Studi di Genova).
Progetto grafico: AlyAhRT, Torino.