Studiolo. The Best of Italian Youth

San Marino - 25/10/2014 : 30/11/2014

La mostra raggruppa una ristretta selezione di giovani eccellenze che, in una costante messa in discussione della stessa pratica artistica, hanno metabolizzato e ridefinito individualmente la tradizione pittorica del passato e le recenti esperienze internazionali.

Informazioni

Comunicato stampa

La Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea della Repubblica di San Marino è lieta di annunciare l’apertura della mostra STUDIOLO, The Best of Italian Youth group-show a cura di Maria Chiara Valacchi, in mostra dal 25 ottobre 2014 al 30 novembre 2014.

Ideata e supportata in collaborazione con Spazio Cabinet di Milano, la mostra STUDIOLO, The Best of Italian Youth coinvolge sei artisti italiani, tutti nati dopo gli anni '80, che hanno scelto la pittura, e le sue possibili alterazioni, come linguaggio privilegiato della loro ricerca



Una generazione di artisti cresciuta, in Italia, all'ombra di una forte ansia culturale più attenta alla celebrazione di sole pratiche concettuali e più concentrata, sovente, alla registrazione di processi di “allineamento”.

STUDIOLO, The Best of Italian Youth raggruppa una ristretta selezione di giovani eccellenze che, in una costante messa in discussione della stessa pratica artistica, hanno metabolizzato e ridefinito individualmente la tradizione pittorica del passato e le recenti esperienze internazionali.

In dialogo opere dalle nature dissonanti, eseguite in luoghi e spazi differenti, che raccontano del rapporto tra l’esperienza soggettiva e la pittura e il costante bisogno della ricerca di un equilibrio.

Un percorso di opere inedite che spaziano da una rinnovata urgenza per la rappresentazione, alla manipolazione di forme e appendici installative, fino a meditazioni di carattere intimo e sociale.

Pierluigi Antonucci, Marco Basta, Giulio Frigo, Gaia Fugazza, Michele Tocca e Alessia Xausa rappresentano una precisa selezione generazionale che sente della pittura il peso, la sostanza della materia e il tumulto che arriva da un luogo così lontano.