Studio Pivot per Start

Roma - 21/05/2014 : 21/05/2014

Studio Pivot, la più giovane non - galleria d’Italia, promuove a La Pelanda la sua partecipazione alla prima edizione della START Art Fair alla Saatchi Gallery.

Informazioni

Comunicato stampa

TUDIO PIVOT VOLA ALLA SAATCHI GALLERY PER “START”

Studio Pivot, la più giovane non - galleria d’Italia, promuove a La Pelanda la sua partecipazione alla prima edizione della START Art Fair alla Saatchi Gallery

Quattro giovani donne under25 per un nuovo concetto di galleria

21 maggio 2014 – ore 18.30
La Pelanda Centro di Produzione Culturale
Piazza Orazio Giustiniani, 4 – Roma

www.s-pivot.com


Solo due gallerie italiane sono state selezionate dal comitato della START Art Fair, la prima Fiera Internazionale di Arte Emergente ospitata dal 26 al 29 giugno 2014 nella prestigiosa cornice della Saatchi Gallery di Londra. START è stata fondata da Global Eye Programme - un’iniziativa che promuove giovani talenti artistici in tutto il mondo - in partnership con la Saatchi Gallery di Londra e promossa da Prudential il cui scopo è supportare l’arte emergente e la creatività in Asia.

La partecipazione di Studio Pivot – Art Hunting and Counseling alla prima edizione della START Art Fair avrà il sostegno di Fondazione Roma – Arte – Musei, BNL Gruppo BNP Paribas, Gala S.p.A. - Energia Elettrica e Gas e Musical Works S.r.l..

L’ascendente di Studio Pivot è semplice quanto rivoluzionario: quattro giovani donne under25, quattro promettenti artisti emergenti - Simone Cametti, Giuliano Cardella, Franesco Ermini e Tindàr - e il desiderio di vivere esperienze espositive uniche.

A La Pelanda Centro di Produzione Culturale, il 21 maggio 2014 alle 18.30, un evento di promozione e di fundraising dell’associazione, darà la possibilità al pubblico di conoscere il progetto, gli artisti e di osservare da vicino le opere prima della loro partenza per la Saatchi Gallery di Londra.

Il cuore della serata sarà la preview di alcuni dei lavori selezionati per START e un’asta silenziosa di serie limitate di opere prodotte dagli artisti appositamente per l’occasione.

“Importante – dichiarano le ragazze – sarà il coinvolgimento attivo del pubblico, di quello giovane e di quello adulto. Vogliamo ricordare che l’arte italiana, anche quella emergente, deve tornare a essere un’esperienza condivisa, della quale tutti siamo promotori e, soprattutto, beneficiari.
L’arte e gli artisti devono uscire dagli spazi chiusi. L’arte deve tornare a manifestarsi ovunque, a subire il fascino della contaminazione, del viaggio e dell’avventura. Partecipare a questo progetto, per noi, significa avvicinare il pubblico e gli stessi artisti all’esperienza di una fiera ad hoc: giovane, internazionale e innovativa.
Saranno presenti gallerie coreane, indiane, malesi, giapponesi, australiane, israeliane, brasiliane e così via. Avremo la possibilità di conoscere giovani artisti coetanei di tutto il mondo. Per questo terremo uno storyboard sul web nel quale condivideremo i nostri incontri e sarà nostra premura che da questa esperienza possano nascere scambi culturali che portino i nostri artisti all’estero. Allo stesso tempo lavoreremo per invitare gli artisti stranieri ad esporre nei meravigliosi luoghi che Roma ci offre.
Per questo, non avendo una sede fissa ed essendo nate per “andare a caccia” e supportare gli artisti (n.d.r. art hunting and counseling), ironicamente riteniamo che la nostra città sia la nostra galleria. Una galleria di tutti.
Questa è la bellezza del mondo, questa deve essere la bellezza dell’arte”.




Studio Pivot alla START Art Fair, Saatchi Gallery (26 – 29 giugno 2014)

Sponsored by:

Fondazione Roma – Arte – Musei
BNL Gruppo BNP Paribas
Gala S.p.A. – Energia Elettrica e Gas
Musical Works S.r.l.




Si ringraziano per l’evento “START” del 21 maggio 2014
a La Pelanda Centro di Produzione Culturale:

Castello delle Regine
Pallini
That’s Eat Catering and Private Chef
Pompili & Figli – dal 1905 Azienda Olivicola
Progetto Artiser


Media partners:
Sliding Arts, Youth United Press, Whazzo, Il Muro Magazine, Polinice