Studi e Scarvi sull’Aventino (2003–2015)

Roma - 24/03/2015 : 24/03/2015

L’American Academy in Rome propone in collaborazione con la Soprintendenza per il Colosseo, il Museo Nazionale Romano, una giornata di studi per raccontare attraverso l’archeologia un quartiere della Roma antica. I lavori saranno introdotti da Kimberly Bowes, Direttore dell’American Academy in Rome e dal Soprintendente Architetto Francesco Prosperetti.

Informazioni

  • Luogo: AMERICAN ACADEMY IN ROME
  • Indirizzo: Via Angelo Masina 5 - Roma - Lazio
  • Quando: dal 24/03/2015 - al 24/03/2015
  • Vernissage: 24/03/2015 ore 9,30 - 18.00, Segue Ricevimento
  • Generi: incontro – conferenza
  • Biglietti: ingresso libero

Comunicato stampa

Una giornata di studi in collaborazione con la Soprintendenza per raccontare dodici anni di Studi e Scavi sull’Aventino

L’appuntamento che si terrà domani, martedì 24 Marzo alle ore 9,30 , con l’organizzazione di Alessandra Capodiferro (Soprintendenza Speciale per il Colosseo, il Museo Nazionale Romano e l'Area Archeologica di Roma), Lisa Mignone (Brown University) e Paola Quaranta (Soprintendenza Archeologia del Lazio e dell'Etruria meridionale), conferma l’interesse e la partecipazione dell’American Academy in Rome per gli studi classici e la ricerca sull’archeologia e sulla Roma antica e il ruolo dell’istituzione da laboratorio nella produzione culturale contemporanea a luogo di studio e di riflessione storica.
Legato alle leggendarie origini di Roma, l’Aventino conserva i resti monumentali della primitiva urbanizzazione: dal tracciato della cinta muraria serviana a quello viario, dalla destinazione sacrale dei luoghi a quella residenziale fino al più recente paesaggio rurale da cui emergono tra vigne, orti e giardini gli antichi insediamenti ecclesiastici. Apre la giornata di studi una sessione dedicata alla storia e alla topografia dell’Aventino che propone - dall’epoca arcaica e repubblicana all’età imperiale e tardo antica - una prima sintesi dei più recenti e notevoli dati scientifici.
Si presentano quindi i risultati delle indagini archeologiche sul campo nell’ambito dell’attività di tutela territoriale svolta dalla Soprintendenza Speciale per il Colosseo, il Museo Nazionale Romano e l'Area Archeologica di Roma, coordinata da Miriam Taviani e Roberto Narducci. Altri elementi di novità provengono da approfondimenti su alcune tipologie di materiali, da ricerche di archivio, da restauri in corso e dall’applicazione di tecnologie multimediali.
Gli interventi saranno introdotti da Domenico Palombi, Professore di Archeologia Romana, Sapienza Università di Roma. Parteciperanno: Laura Acampora, Luigia Attilia, Alessandra Capodiferro, Barbara Ciarrocchi, Giulia Ciccarello, Roberto Narducci, Marco Riccci, Letizia Rustico, Miriam Taviani, Sabrina Violante, Soprintendenza Speciale per il Colosseo, il Museo Nazionale Romano e l'Area Archeologica di Roma; Priscilla Armellin, Università degli Studi “Tor Vergata” Roma; Licia Capodiferro, Federica Mangiatordi, Emiliano Pallotti, Fondazione Ugo Bordoni Roma - Ricerca e Innovazione; Paola Chini, Sovrintendenza di Roma Capitale; Giulia D’Angelo, ricercatrice, Scuola Normale Superiore di Pisa, Exchange Fellow; Chiara Giobbe, Segretariato Regionale del MiBACT per la Lombardia; Lisa Mignone, Brown University; Paola Quaranta, Soprintendenza Archeologia del Lazio e dell’Etruria Meridionale; Anna Sereni, Università degli Studi di Enna “Kore”; Maria Carla Somma, Università degli Studi “G. D’Annunzio”.


L’American Academy in Rome, sostiene gli artisti innovativi, gli scrittori e gli studiosi, invitandoli a vivere all'interno di una comunità dinamica e internazionale. Fondata nel 1894, ha raggiunto la forma attuale nel 1914 diventando un centro ibrido per le arti e gli studi umanistici. È tuttora il principale centro americano, al di fuori degli Stati Uniti, per gli studi indipendenti e per la ricerca avanzata. È un ente privato no-profit, finanziato privatamente. L' Accademia offre annualmente a circa 30 candidati il Rome Prize. La selezione, a livello nazionale, è presieduta da giurie indipendenti, formate da professionisti competenti per ciascuna delle discipline rappresentate, tra le quali: Storia antica e Medievale, Studi italiani rinascimentali, moderni e contemporanei, letteratura, arti visive, architettura, architettura del paesaggio, design e conservazione dei beni storici. La comunità dell’Accademia comprende anche un gruppo selezionato di Residenti e borsisti affiliati. Questo illustre gruppo di artisti e studiosi vive e lavora presso il campus dell'Accademia situato nel Gianicolo, uno dei punti più alti della città di Roma. Per saperne di più su l'American Academy in Rome, si prega di visitare il sito: www.aarome.org.