Steven Scott – Odyssey. Light Colour Time

Milano - 06/06/2022 : 03/07/2022

In mostra alla Fondazione Stelline, in occasione della Milano Design Week, uno straordinario appuntamento con installazioni e sculture di luce contemporanea. Opere complesse che, attraverso la luce, il colore e il tempo, interagiscono non solo con lo spazio circostanti, ma anche con le persone.

Informazioni

  • Luogo: FONDAZIONE STELLINE
  • Indirizzo: Corso Magenta 61 - Milano - Lombardia
  • Quando: dal 06/06/2022 - al 03/07/2022
  • Vernissage: 06/06/2022 ore 10 su invito
  • Autori: Steven Scott
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: martedì – domenica, h. 10.00-20.00 (chiuso il lunedì)
  • Uffici stampa: STUDIO BONNEPRESSE

Comunicato stampa

In mostra alla Fondazione Stelline, in occasione della Milano Design Week, uno straordinario appuntamento con installazioni e sculture di luce contemporanea. Opere complesse che, attraverso la luce, il colore e il tempo, interagiscono non solo con lo spazio circostanti, ma anche con le persone.
La Fondazione Stelline presenta Steven Scott. Light Colour Time, la prima mostra personale retrospettiva – a cura di Lisa Hockemeyer – dedicata agli ultimi 25 anni della carriera artistica di Steven Scott

La sua ricerca artistica ruota attorno alla ricca complessità degli elementi di luce, colore e tempo che interagiscono con lo spazio e con le persone presenti. L'innata comprensione di Scott degli elementi di luce, colore e tempo, e di come gli esseri umani assorbono e si relazionano alla stimolazione sensoriale all'interno di spazi confinati o aperti, deve molto alle sue precedenti esperienze nel mondo delle arti performative.La mostra, che rientra nel palinsesto della Milano Design Week (6-12 giugno 2022) del Comune di Milano, offre l’occasione per presentare la nuova veste della Gallery II, spazio espositivo della Fondazione Stelline rinnovato e ampliato grazie al contributo di Regione Lombardia.
Una mostra che mette anche in evidenza il potenziale di sostenibilità e innovazione portato da alcune delle più recenti tecnologie di illuminazione e il loro potere suggestivo quando applicate all'arte della luce. Le opere di Scott alterano interi ambienti e innescano molteplici stimoli sensoriali in chi guarda, sfidando il modo in cui gli esseri umani si relazionano con gli spazi e con se stessi.
L’esposizione include la proiezione in prima mondiale di "Triptych" del 2022 (50’), un'installazione di video arte ispirata alla musica poetica del compositore americano Robert Ashley. Come l'affascinante poesia di Ashley, l'opera enfatizza l'atmosfera arbitraria e momentanea del presente, incapsulando il concetto del tempo che passa. Triptych collega l'arte e la vita reale e riporta il visitatore ai primi anni artistici di Scott, fortemente ispirato dalla scena artistica di New York della fine degli Anni 70 e 80.
Accompagna la mostra la grande monografia Steven Scott "Odyssey Light Colour Time", edito da Hirmer Verlag (2022, 256 pagine, 350 illustrazioni a colori), con il saggio principale della curatrice Lisa Hockemeyer e i contributi di Ole Nørlyng, Søren Risager-Hansen e Steven Scott.
Steven Scott, nato a Londra nel 1955, è un artista della luce che vive e lavora a Copenaghen. Dopo un'ampia e pluripremiata carriera nella scenografia per alcune delle principali compagnie di opera, balletto e danza contemporanea del mondo, Scott ha rivolto la propria attenzione all’arte della luce circa 25 anni fa. Il suo debutto artistico è stato segnato da una mostra collettiva al Central Institute for Art History ZI di Monaco di Baviera, in Germania, nel 1997, dove si è unito agli artisti Jon Groom e Andreas Horlitz per celebrare il 50° anniversario dell'Istituto. Da allora ha esposto ampiamente in gallerie e musei e spazi pubblici in tutta Europa, principalmente in Danimarca, Germania, Regno Unito e Italia, tra cui Grossetti Arte e l'Università Bocconi di Milano (2014-16).