Stefano Fontebasso De Martino – Transiti

Pescara - 07/05/2022 : 04/06/2022

TRANSITI | sul filo dell’INFINITO è il titolo della mostra di Stefano Fontebasso De Martino, artista romano che opera principalmente attraverso il linguaggio fotografico.

Informazioni

  • Luogo: YAG GARAGE
  • Indirizzo: Via Caravaggio 125 - Pescara - Abruzzo
  • Quando: dal 07/05/2022 - al 04/06/2022
  • Vernissage: 07/05/2022 ore 18
  • Autori: Stefano de Martino
  • Curatori: Ivan D’Alberto
  • Generi: fotografia, personale
  • Orari: l'esposizione potrà essere visitata il mercoledì e il venerdì, dalle 17.00 alle 19.00, il martedì, il giovedì e il sabato su appuntamento (domenica e lunedì chiuso)

Comunicato stampa

TRANSITI | sul filo dell’INFINITO è il titolo della mostra di Stefano Fontebasso De Martino, artista romano che opera principalmente attraverso il linguaggio fotografico.
L’appuntamento, a cura di Ivan D’Alberto, sarà inaugurato sabato 7 maggio (h. 18.00) presso la YAG/garage di Pescara e si compone di una serie di scatti fotografici riguardanti artisti di rilievo nazionale e internazionale immortalati in situazioni estemporanee, durante alcune performance, nei loro studi, in gallerie e musei mentre sono impegnati nell’allestimento delle proprie mostre


La selezione delle foto è strettamente correlata al titolo dell’appuntamento espositivo perché i “ritratti” appartengono ad autori che sono “transitati” in Abruzzo. Sono artisti che hanno avuto un rapporto con questa terra grazie all’amicizia con operatori che hanno contribuito alla crescita culturale di questa regione si pensi, ad esempio, alle famiglie Coen e Pieroni, Sala e Spadano e De Domizio Durini, ai galleristi e ai curatori come Cesare Manzo, Rizziero Di Sabatino, Benedetta Spalletti, Enrico Sconci, Mariantonietta Firmani e Gabriele Di Pietro, ad alcune istituzioni come l’Accademia di Belle Arti di L’Aquila, il Liceo artistico “Misticoni” e il Centro di Archiviazione e Promozione della Performing Art di Pescara e ad alcuni artisti come Ettore Spalletti, Elio Di Blasio, Franco Summa e Sandro Visca.
I “ritratti” scelti per la mostra sono quelli di: Emilio Vedova, Michelangelo Pistoletto, Vettor Pisani, Cesare Pietroiusti, Luca Maria Patella, Pino Pascali/Ugo Mulas, Mimmo Paladino, Luigi Ontani, Hidetoshi Nagasawa, Fabio Mauri, Jannis Kounellis, Joseph Kostuth, Gino De Dominicis, Enzo Cucchi, Piero Pizzi Cannella e Joseph Beuys. Nella selezione anche personalità nate in Abruzzo ma che per motivi di lavoro hanno operato principalmente fuori regione come ad esempio Mario Ceroli e Nunzio.
Gli scatti fotografici di Stefano Fontebasso De Martino sono immagini che colgono e valorizzano quell’istante come momento di un più ampio processo creativo che investe il fare arte. L’incontro con questi maestri ha determinato nella carriera del fotografo romano una “proiezione di vita” verso l’infinito perché l’arte e gli artisti “accompagnano” sul filo dell’eternità.
A corredo di questi “ritratti” alcuni aneddoti e ricordi di personalità abruzzesi che hanno avuto modo di conoscere direttamente questi grandi nomi: ad esempio Franco Fiorillo racconta di Fabio Mauri, Licia Galizia di Piero Pizzi Cannella, Annalisa De Luca di Nunzio, Marcella Russo di Enzo Cucchi, Alberto Trivilino di Jannis Kounellis, Armando Misticoni di Pino Pascali, per citarne solo alcuni.
La mostra potrà essere visitata fino al 4 giugno secondo gli orari della galleria: mercoledì e venerdì dalle 17.00 alle 19.00, il martedì, il giovedì e il sabato su appuntamento (domenica e lunedì chiuso).
Info: [email protected]

Si ringrazia per il supporto alla comunicazione il Collettivo 125.
L’ufficio stampa.
Biografia
Stefano Fontebasso De Martino, fotografo artista, vive e lavora a Roma. Diplomatosi all’Istituto D’Arte, si è formato nell’ambito della facoltà di Architettura di Roma.
Inizia a fotografare nel 1976 e dal 1978 i suoi interessi sono dedicati alla fotografia d’autore. Nelle fotografie dei primi anni, si individuano già alcune matrici della sua ricerca: il museo, lo spazio urbano, le nature morte.
Ha legato il suo nome all’arte contemporanea soprattutto grazie ad un ricco e prezioso archivio fotografico pazientemente costruito negli anni. E’ una folta documentazione su numerosi artisti di rilievo nazionale e internazionale ritratti in situazioni estemporanee, in performance o azioni, nei loro studi o nelle gallerie durante gli allestimenti delle mostre, immagini che colgono e valorizzano quell’istante come momento di un più ampio processo creativo che investe il fare arte.
In questi anni, numerose le mostre in spazi pubblici e privati; collabora con artisti e gallerie , alla realizzazione di mostre, cataloghi d’arte. Numerose le pubblicazioni su: quotidiani, settimanali, riviste del settore.

Principali mostre

2021 - “Joseph Beuys. DIFESA DELLA NATURA | FACCIAMO PRESTO!” Imago Museum, Pescara
“Le altre Opere – Artisti che collezionano artisti “ Museo di Roma in Trastevere, Roma
2019 - “Roma nella Camera Oscura – Fotografie dall’Ottocento a oggi” Museo di Roma - Palazzo Braschi, Roma
“Costellazione2 – Beuys: Viaggi in Italia Museo Casa di Goethe, Roma
2018 - “Dimensione Fragile” Biblioteca Vallicelliana, Roma
2017 - “Fotografia” Galleria Sala1, Roma
“Cross the Street – Roma: Keith Haring deleted” MACRO Museo d’Arte Contemporanea Roma, Roma
2016 - “Tito:90 Energie tra figurazione e astrazione” TRAleVOLTE/Galleria Sala1, Roma
“Dialoghi in ordine sparso” Castello Colonna, Genazzano Roma
“Fragili Eroi - Storia di una collezione” Museo Bilotti, Roma
2013 - “Ritratto di una citta’3. Arte a Roma 1960-2001” MACRO Museo d’Arte Contemporanea Roma, Roma
“Da nessun luogo” Linee d’Ombra - FOTOGRAFIA Vacatio XII Festival Internazionale di Roma EX-GILL, Roma
2012 - “Ritratto di una citta’2. Arte a Roma 1960-2001” MACRO Museo d’Arte Contemporanea Roma, Roma
2011 - “A piedi scalzi” Centro Sociale Brancaleone, Galleria Nuova Pesa, Roma
2010 - “Apollo & Daphne reloaded in the 4th dimension” Festival Internazionale del Film di Roma, Roma
“Che cento fiori sboccino” Galleria Nuova Pesa, Roma
2008 - “Falce e martello” MUSPAC Museo Sperimentale d’Arte Contemporanea, L’Aquila
“Ulissici, omaggio a Emilio Villa” Galleria Hibrida Contemporanea, Roma
“Working progress” video, Tre anni di interventi a TRAleVOLTE, ROMA the road to contemporary art
Associazione culturale TRAleVOLTE, Roma
2005 - “Colors & Colors” Casa Italiana Zerilli – Marimo, New York University/Comune di Roma, New York
Keith Haring, Urban Memory”, Fundacion ICO, Madrid
“Roma : luoghi e colori”, Museo del Vittoriano, Provincia di Roma, Roma
2004 - “Viridaria” Galleria Acta International, Roma
“ Una mostra rotonda”, Teatro della Rotonda, Comune di Roma/ Ass.Politiche Perif./XII Municipio, Roma
2002 - "Nuovi cercatori d'infinito" Foto-grafia 1°Festival Internazionale di Roma, Galleria SALA1 Comune di
Roma/Zone Attive, Roma
"Mostra/Convegno internazionale per l'arte nel III Millennio" Accademia delle Belle Arti, Venezia
2000 - "Sacrosanto, il Sacro nell'arte contemporanea" Galleria Sala1/Galleria Comunale d'Arte Moderna
e Contemporanea
"Onirico Diurno" Galleria Ferro di Cavallo, Roma
1995 - "Luoghi senza tempo e senza forma" Galleria Sala1, Roma
1994 - "Cercatori d'infinito" Galleria Ferro di Cavallo, Roma
1993 - "Roma scene e scenari" Università di Roma Tor Vergata/ Galleria Ferro di Cavallo, Comune di Roma
"Una foto per un Museo" Università di Roma Tor Vergata, Roma
1987 - "Autoritratto di fotografo" Galleria Ferro di Cavallo, Roma
"Memini volat irreparabile tempus" Galleria Rondanini, Roma
"Fotografie 1983/1985" Galleria Monte Analogo, Roma
1986 - "Polaroid Video-Portraits" Galleria Donguy, Parigi
1985 - "Io guardo" Galleria Fotocamera, Grosseto
1984 - "Duetto" Galleria Grandangolo, Salerno
1983 - "Duetto" Galleria Gregoriana, Roma
1982 - "Universo Urbano" Museo del Folklore, Roma
1981 - "Festival dei Due Mondi" Galleria Gregoriana, Spoleto
"Spazi e Immagini del Barocco Romano" Palazzo delle Esposizioni, Comune di Roma - Ilford, Roma
1979 - "Rassegna giovani" Galleria San Fedele, Milano