Squareworld

Bergamo - 27/01/2017 : 01/02/2017

La mostra esplora la frase “L’arte apre parentesi”, intendendo la sua capacità di dare nuove interpretazioni, forme e significati alle cose.

Informazioni

  • Luogo: SQUARE
  • Indirizzo: Via Passo Del Vivione 4 - Bergamo - Lombardia
  • Quando: dal 27/01/2017 - al 01/02/2017
  • Vernissage: 27/01/2017 ore 19
  • Generi: arte contemporanea, collettiva
  • Orari: da Sabato 28 Gennaio a Mercoledì 1 Febbraio: 10,30-13 14-19,30

Comunicato stampa

Squareworld è un network di giovani artisti tra i 18 e 35 anni che si occupano di Arti visive e performative. Il progetto è nato dall’esigenza di connettere diverse personalità artistiche in una rete di competenze multidisciplinari. Attraverso esposizioni collettive periodiche e progetti artistici vogliamo promuovere l’interesse per la cultura coinvolgendo costantemente la società ed il territorio.

Squareworld inaugura il progetto nel suo laboratorio artistico e spazio espositivo con una mostra collettiva di ventuno giovani artisti. La mostra esplora la frase “L’arte apre parentesi”, intendendo la sua capacità di dare nuove interpretazioni, forme e significati alle cose

Gli artisti sono stati chiamati a presentare un’opera che esplori il mondo e le sue dinamiche, contribuendo così a nuove prospettive, nelle quali l’arte si riappropri della centralità sociale attraverso il vissuto e la sensibilità della gente. Aprire dunque la propria piccola o grande parentesi su qualcosa che già c’è o che potrebbe esserci, ma che ancora non si vede.

L’esposizione si svolgerà nel nostro studio, laboratorio di idee e luogo di sperimentazione e ricerca artistica condivisa, che verrà adibito a spazio espositivo per tutta la durata della mostra.

Espongono:
Joao Lucas Baccaro, Anna Banfi, Luca Brama, Damiano Burato, Mattia Cesaria, Mattia Cirelli, Matteo Concilio, Giulia De Martiis, Stefano Esposito, Paolo Gamba, Nicola Ghirardelli, Tecalign Gotti, Jan Hartungen, Federico Orlando, Francesco Penci, Carlo Persico, Marco Pigoli, Caterina Pogna, Francesca Germana Romano, Francesco Scarpellini, Pietro Vitali.