Solitunes – Stefano Risso / SaraMarasso

Torino - 24/01/2016 : 24/01/2016

Primo dei tre appuntamenti dal vivo di Solitunes al KLANG di Torino. Si inizia con Equilibrio Residuo di e con Stefano Risso (contrabbasso ed elettronica) e SaraMarasso (corpografie).

Informazioni

  • Luogo: KLANG
  • Indirizzo: Via Chiusella, 26A - Torino - Piemonte
  • Quando: dal 24/01/2016 - al 24/01/2016
  • Vernissage: 24/01/2016 ore 18
  • Autori: Stefano Risso
  • Generi: performance – happening, serata – evento
  • Biglietti: ingresso libero
  • Sito web: http://www.solitunes.it

Comunicato stampa

Stefano Risso, Enrico Negro e Federico Marchesano presentano le produzioni Solitunes. Tre appuntamenti a Torino: domenica 24 gennaio Equilibrio residuo
Solo un artista in solo: un Solitunes al mese per KLANG


KLANG
dalle ore 18.00
Via Chiusella, 26A
Torino

Ingresso libero
Uscita a cappello

Domenica 24 gennaio:
Equilibrio residuo Stefano Risso & Sara Marasso

Domenica 14 febbraio:
La memoria dell'acqua di Enrico Negro
Domenica 13 marzo:
The Inner Bass di Federico Marchesano


...solo concerti in solo...


Domenica 24 gennaio il primo dei tre appuntamenti dal vivoSolitunes al KLANG di Torino

Si inizia con Equilibrio Residuodi e con Stefano Risso (contrabbasso ed elettronica) e SaraMarasso (corpografie). Un incontro senza parole, un dialogo nello spazio tra un musicista e una danzatrice, il pubblico è invitato a seguire suggestioni ed immagini. La nuova casa discografica Solitunes Records, è nata a Torino con l'obiettivo preciso, pubblicare solo dischi realizzati in solitudine da unici musicisti. Le prime tre pubblicazioni Tentacoli di Stefano Risso, La memoria dell'acqua di Enrico Negro e The Inner Bass diFederico Marchesano sono la prova palpabile della fecondità del Solo. Gli artisti Solitunes si esprimono in contesti collettivi, tra improvvisazione, jazz, contemporanea e musica di frontiera, ma conoscono a fondo le potenzialità e il fascino della musica "in solo".
"Solo dischi in solo" come quelli a quello più pertinente per una serata live, ovvero "Solo concerti in solo". "Un'isola deserta, un musicista, un microfono. Dovunque la musicalità porti il suo autore: alla canzone o alla musica astratta, a una linea sola o a più voci sovrapposte. Immagina un autoritratto. Un autoritratto in musica. E poi mettiti in ascolto" L'etichetta documenta il percorso interiore, compositivo ed esecutivo di un unico musicista, senza vincoli di genere, alla ricerca della propria voce o del proprio suono.