Simone Bergantini – How to dance rave music

Milano - 20/04/2021 : 22/05/2021

Il progetto HOW TO DANCE RAVE MUSIC, nella relazione tra opere fotografiche, testi ed elementi installativi, si propone come un tributo alla giovinezza, alla paura e all’amore.

Informazioni

  • Luogo: GALLERIA GIAMPAOLO ABBONDIO
  • Indirizzo: via Porro Lambertenghi 6 - Milano - Lombardia
  • Quando: dal 20/04/2021 - al 22/05/2021
  • Vernissage: 20/04/2021 no
  • Autori: Simone Bergantini
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: martedì-sabato, 11-19

Comunicato stampa

Il progetto HOW TO DANCE RAVE MUSIC, nella relazione tra opere fotografiche, testi ed elementi installativi, si propone come un tributo alla giovinezza, alla paura e all’amore.

Il percorso pensato per lo spazio della galleria milanese si compone di 5 polittici di grandi dimensioni composti da 15 immagini ciascuno, 4 ritratti e alcuni piccoli paesaggi a cui si aggiungono, quali elementi installativi 5 flight case, usualmente utilizzate per il trasporto delle attrezzature musicali e pensati in questo caso per la conservazione dei polittici



Parte integrante della mostra è la pubblicazione dell’omonimo manuale di danza, che, come afferma lo stesso Bergantini, “nasce dalla necessità di prendere posizione con ironia e fermezza, attraverso l’esibizione energica di un atteggiamento altro e disinteressato del corpo e delle idee, ad un nuovo ambiente culturale di recente e velocissima formazione in cui tutto è sostenibile e confutabile contemporaneamente”.

L'artista sarà presente all'inaugurazione per firmare le copie del libro.
Simone Bergantini. Cenni biografici
Nato a Velletri 1977 vive e lavora tra Torino e Milano. Si è laureato all’Università degli studi la Sapienza di Roma con una tesi sulla figura di Achille Bonito Oliva e la Transavanguardia. Ha vissuto in Italia e negli Stati Uniti. Ha esposto le sue opere in musei pubblici e gallerie private in Europa, America e Asia. Negli ultimi venti anni ha prodotto ricerca visiva prediligendo il media fotografico con incursioni nella scultura. Dal 2013 insegna fotografia presso l’Accademia di Belle Arti di Brera.