Silvia Bächli

Milano - 21/02/2013 : 27/04/2013

La galleria Raffaella Cortese è lieta di presentare per la prima volta negli spazi di Via Stradella 1 e 7 la mostra personale dell'artista svizzera Silvia Bächli. Secondo l'artista "Disegnare è un movimento dello sguardo, un lieve scostamento, una divergenza quasi impercettibile in un campo gravitazionale di sfuggente attenzione per gli oggetti e per l'onirico, che non si arresta del tutto nemmeno sulla carta.

Informazioni

  • Luogo: GALLERIA RAFFAELLA CORTESE
  • Indirizzo: Via Alessandro Stradella 7 - Milano - Lombardia
  • Quando: dal 21/02/2013 - al 27/04/2013
  • Vernissage: 21/02/2013 ore 19
  • Autori: Silvia Bächli
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: martedì - venerdì 10-13; 15-19.30 ; sabato 15-19.30 e su appuntamento.
  • Biglietti: ingresso libero

Comunicato stampa

La galleria Raffaella Cortese è lieta di presentare per la prima volta negli spazi di Via Stradella 1 e 7 la mostra personale dell'artista svizzera Silvia Bächli.
Secondo l'artista "Disegnare è un movimento dello sguardo, un lieve scostamento, una divergenza quasi impercettibile in un campo gravitazionale di sfuggente attenzione per gli oggetti e per l'onirico, che non si arresta del tutto nemmeno sulla carta. Disegnare significa scoprire mondi sconosciuti in cui vagare. Creare spazio ed esplorarlo, operare con e contro i bordi della carta"


La sua pratica del disegno quasi rituale si sviluppa in diverse fasi: la creazione di una spontaneità con immagini di forme semplici, accenti a volte astratti, a volte figurativi, seguiti da una costruzione attenta e riflessiva. Lavori che evidenziano un tratto sfumato, quasi monocromo, lieve e netto sulla superficie del foglio. Rappresentativo di una dimensione altra, lo spazio della Bächli apre finestre sul mondo della percezione, della sensazione, dell'interiorità afferrata per un attimo e subito svanita o già mutata in qualcosa d'altro. In mostra disegni e pitture su carta di vari formati e diverse tecniche.
In mostra, nello spazio di Via Stradella 1, l'installazione "Hafnargata". Un progetto fotografico concepito ed ideato con il compagno, l'artista svizzero Eric Hattan risultato di un loro viaggio esplorativo di quattro mesi in Islanda nel 2008. "Hafnargata" è stato esposto per la prima volta nel 2011, nella loro mostra a due "Schnee bis im Mai" alla Kunsthalle di Norimberga.

Silvia Bachli (nata a Baden, Svizzera, nel 1956) vive e lavora a Basilea e Parigi. Tra le sue numerose esposizioni in musei ricordiamo la personale nel 2002 al Musée d'Art Moderne et Contemporain di Strasburgo, al Macmo di Ginevra nel 2006, al Centre Pompidou di Parigi e al Museo Serralves di Porto nel 2007 e più recenti nel 2012 al Kunstmuseum St. Gallen in Svizzera. L'artista ha rappresentato la Svizzera alla 53esima Biennale di Venezia. I suoi lavori sono inclusi in importanti collezioni come al Museum of Modern Art, New York; Museum für Moderne Kunst, Francoforte, Centre Georges Pompidou, Parigi e Kunstmuseum Basilea, Kunstmuseum St.Gallen; Staatliche Graphische Sammlung, Neue Pinakothek Monaco.

La galleria Raffaella Cortese è lieta di presentare per la prima volta negli spazi di Via Stradella 1 e 7 la mostra personale dell'artista svizzera Silvia Bächli.
Secondo l'artista "Disegnare è un movimento dello sguardo, un lieve scostamento, una divergenza quasi impercettibile in un campo gravitazionale di sfuggente attenzione per gli oggetti e per l'onirico, che non si arresta del tutto nemmeno sulla carta. Disegnare significa scoprire mondi sconosciuti in cui vagare. Creare spazio ed esplorarlo, operare con e contro i bordi della carta".
La sua pratica del disegno quasi rituale si sviluppa in diverse fasi: la creazione di una spontaneità con immagini di forme semplici, accenti a volte astratti, a volte figurativi, seguiti da una costruzione attenta e riflessiva. Lavori che evidenziano un tratto sfumato, quasi monocromo, lieve e netto sulla superficie del foglio. Rappresentativo di una dimensione altra, lo spazio della Bächli apre finestre sul mondo della percezione, della sensazione, dell'interiorità afferrata per un attimo e subito svanita o già mutata in qualcosa d'altro. In mostra disegni e pitture su carta di vari formati e diverse tecniche.
In mostra, nello spazio di Via Stradella 1, l'installazione "Hafnargata". Un progetto fotografico concepito ed ideato con il compagno, l'artista svizzero Eric Hattan risultato di un loro viaggio esplorativo di quattro mesi in Islanda nel 2008. "Hafnargata" è stato esposto per la prima volta nel 2011, nella loro mostra a due "Schnee bis im Mai" alla Kunsthalle di Norimberga.

Silvia Bachli (nata a Baden, Svizzera, nel 1956) vive e lavora a Basilea e Parigi. Tra le sue numerose esposizioni in musei ricordiamo la personale nel 2002 al Musée d'Art Moderne et Contemporain di Strasburgo, al Macmo di Ginevra nel 2006, al Centre Pompidou di Parigi e al Museo Serralves di Porto nel 2007 e più recenti nel 2012 al Kunstmuseum St. Gallen in Svizzera. L'artista ha rappresentato la Svizzera alla 53esima Biennale di Venezia. I suoi lavori sono inclusi in importanti collezioni come al Museum of Modern Art, New York; Museum für Moderne Kunst, Francoforte, Centre Georges Pompidou, Parigi e Kunstmuseum Basilea, Kunstmuseum St.Gallen; Staatliche Graphische Sammlung, Neue Pinakothek Monaco