Silvano Bozzolini

Fiesole - 03/11/2011 : 03/12/2011

Scopo di mostra e catalogo è diffondere il messaggio pittorico di Bozzolino e accogliere le sue opere a Fiesole, nella suggestiva Basilica di Sant'Alessandro. In questo modo si ha l'occasione di apprezzare la lungimiranza di un artista che ha saputo cogliere fin da subito l'innovazione del Futurismo e operare da apripista dell'Astrattismo.

Informazioni

Comunicato stampa

In collaborazione con la Galleria Open Art di Prato, Carlo Cambi Editore pubblica il catalogo che ricorda Silvano Bozzolini (1911-1998) a cento anni dalla sua nascita, avvenuta a Fiesole. Grande artista che ha trovato profondi legami con la cultura internazionale di un intero secolo, la sua crescita artistica è avvenuta soprattutto negli ambienti parigini e anche adesso, come spesso accade, l'artista è più apprezzato all'estero che in Italia.

Scopo di mostra e catalogo è, quindi, diffondere il messaggio pittorico di Bozzolino e accogliere le sue opere a Fiesole, nella suggestiva Basilica di Sant'Alessandro

In questo modo si ha l'occasione di apprezzare la lungimiranza di un artista che ha saputo cogliere fin da subito l'innovazione del Futurismo e operare da apripista dell'Astrattismo.

Astrattismo caldo di geometrie e colori, splendidi dipinti degli anni Cinquanta, di cui uno selezionato come simbolo della mostra: Bozzolini è artista anticonformista e sincero, di profonda ricchezza intellettuale.