Shezad Dawood – Leviathan

Venezia - 10/05/2017 : 24/09/2017

L’artista inglese Shezad Dawood presenta a Venezia, in occasione della 57. Biennale Arte, un nuovo articolato progetto espositivo in cui si mostra per la prima volta Leviathan, un film in dieci episodi ideato e diretto dall’artista.

Informazioni

  • Luogo: PALAZZINA CANONICA
  • Indirizzo: Riva dei Sette Martiri, 1364a Castello - Venezia - Veneto
  • Quando: dal 10/05/2017 - al 24/09/2017
  • Vernissage: 10/05/2017 ore 16-20 solo su invito
  • Autori: Shezad Dawood
  • Curatori: Alfredo Cramerotti
  • Generi: arte contemporanea, presentazione, personale
  • Orari: Palazzina Canonica Riva dei Sette Martiri, 1364 (Vaporetto Giardini) martedì–sabato, ore 10–18 Fortuny Giudecca, 805, 30133 (Vaporetto Palanca) lunedì–venerdì, ore 10–13, 14–18
  • Sito web: https://leviathan-cycle.com/
  • Email: rsvp@leviathan-cycle.com

Comunicato stampa

Si apre dal 7 maggio a Venezia Leviathan, personale di Shezad Dawood che presenta una nuova importante serie di lavori e si articola in due sedi, la Palazzina Canonica, lungo la Riva dei Sette Martiri, nei pressi dei Giardini della Biennale, e l’antica sede della fabbrica Fortuny, alla Giudecca.
La mostra coincide con il lancio del nuovo film in dieci episodi ideato e diretto dall’artista, da cui prende il nome l’intero progetto. Le puntate di Leviathan saranno svelate nell’arco dei prossimi tre anni, a partire dai primi due episodi, presentati in anteprima a Venezia


Le proiezioni sono ospitate insieme a una nuova serie di opere su tessuto e sculture negli spazi della Palazzina Canonica, sede originaria dell’Istituto di Scienze Marine di Venezia, riaperta al pubblico per la prima volta dagli anni ‘70. Il percorso espositivo prosegue con un intervento site-specific presso la fabbrica Fortuny, sull’isola della Giudecca.
La mostra, a cura di Alfredo Cramerotti, si sviluppa con il supporto istituzionale della Fondazione Querini Stampalia e in stretta collaborazione con l’Istituto di Scienze Marine (CNR-ISMAR) e Fortuny. Dopo Venezia, il progetto vedrà diverse tappe nel Regno Unito e altre sedi internazionali, fino alla presentazione finale di tutti i dieci episodi nel 2020.

La mostra è accompagnata da un Programma di eventi che riunisce i diversi esperti e specialisti coinvolti nel progetto in una serie di conversazioni informali, dando vita a una “agorà” filosofica. La documentazione degli incontri sarà disponibile anche in forma digitale sulla piattaforma web del progetto, creando un archivio aperto a scienziati, ricercatori, studenti e al più ampio pubblico. Sarà inoltre presentato uno speciale palinsesto di proiezioni di film, curato da Shezad Dawood in collaborazione con la piattaforma di streaming MUBI. Le proiezioni, aperte gratuitamente al pubblico, si svolgeranno all’interno della Palazzina Canonica nel corso della durata della mostra.

Il progetto è sviluppato grazie al supporto di Timothy Taylor, Outset Contemporary Art Fund, Galerie Gabriel Rolt, CREAM - University Westminster, University of Salford Art Collection con il contributo di The Contemporary Art Society, e di un gruppo di sostenitori privati.

Public Programme

mercoledì 10 maggio:
ore 16 Underwater Noise Sonic Performance - Seth Ayyaz con Aleksandra Kruss (CNR-ISMAR) - appuntamento su invito
giovedì 11 maggio:
ore 12 Alien Species - Tiziano Scovacricchi (CNR-ISMAR)
ore 14 Leviathan: A Beginning - Shezad Dawood in conversazione con Alfredo Cramerotti
ore 15.30 Lost Identities - Cristina Cattaneo (Labanof) con il Prefetto Vittorio Piscitelli (Commissario Straordinario per le Persone Scomparse)
ore 17 Waves and Patterns in a Climate Change Perspective - Angela Pomaro (CNR-ISMAR)
venerdì 12 maggio:
ore 12 Human Impacts in Total Lack of Awareness: Our Pervasive Modification of Submarine ‘Seascapes’ - Fabio Trincardi (CNR-ISMAR)
ore 14 Mental Health and Trauma: MSF Experience with Asylum Seekers in Sicily - Silvia Mancini (MSF Medici Senza Frontiere)
ore 15.30 The Law of the Land vs the Law of the Sea. At the Border of Maritime Ethics - Giacomo Orsini (Institut d’Etudes Européennes, Université Libre de Bruxelles)
ore 17 No Way Out. Notes on the Philosophical Implications of the Concept of Anthropocene - Franco “Bifo” Berardi in conversazione con Sandro Carniel (CNR-ISMAR)
sabato 13 maggio:
ore 12 The Extraordinary Power of Marine Microbes - Gian Marco Luna (CNR-ISMAR)
ore 14 A History of Algae and Autarchy - Simona Armeli e Alessandro Ceregato (CNR-ISMAR)
ore 15.30 Emotionally on the Move: Three Lifetimes, Three Homes, Three Emotions in Migrants’ Everyday Lives - Paolo Boccagni (Università di Trento)
ore 17 Who Rules the Waves: Sinking Islands that Oil Loves - Margot Gibbs (Freelance Investigative, Journalist and Researcher)
domenica 14 maggio:
ore 12 Nothing New, Everything New Under The Sun - Davide Tagliapietra (CNR-ISMAR)
ore 14 Orange Stigmata and Traumatizing Discourses - Renos Papadopoulos (Centre for Trauma, Asylum and Refugees, University of Essex)
ore 15.30 The Footprints You Don’t See - Francesco Falcieri (CNR-ISMAR)