Shape! Bringing Architecture to Life

Venezia - 05/06/2014 : 23/11/2014

La mostra di Permasteelisa in collaborazione con In/Arch racconta 40 anni di storia dell’involucro edilizio attraverso alcuni progetti che hanno fatto la storia del curtain wall e dell’azienda.

Informazioni

  • Luogo: PALAZZO GIUSTINIAN LOLIN
  • Indirizzo: San Marco - Venezia - Veneto
  • Quando: dal 05/06/2014 - al 23/11/2014
  • Vernissage: 05/06/2014 su invito
  • Generi: architettura
  • Sito web: www.inarch.it
  • Email: segreteria@ahca.it

Comunicato stampa

Venezia, 29 Maggio – il 7 giugno apre al pubblico la mostra “SHAPE! Bringing Architecture to Life”, un viaggio attraverso 40 anni di storia dell’involucro edilizio raccontati in un’esposizione che sarà visitabile fino al 23 novembre a Palazzo Giustinian Lolin, sede veneziana del Gruppo Permasteelisa.

La mostra è stata realizzata da Permasteelisa con la collaborazione di IN/ARCH, l’Istituto Nazionale di Architettura, che ne ha curato l’aspetto scientifico donando rilievo culturale all’esibizione in cui si metterà in luce l’importante ruolo giocato dall’involucro edilizio nell’evoluzione dell’architettura moderna e in particolare degli edifici alti

Il Curtain Wall è infatti uno dei “Fondamentali” scelti da Rem Koolhaas per la sua Biennale Architettura 2014, in cui sarà esposto anche un esemplare di facciata continua progettato e realizzato da Permasteelisa Group.
I progetti esposti sono raccontati da poster fotografici, pannelli illustrativi, disegni tecnici e modelli tridimensionali che descrivono la tecnologia applicata alle facciate, passando dal dettaglio tecnico alla visione d'insieme dell’edificio, in un progressivo zoom-out che permette al visitatore di percepire la tecnica costruttiva all’interno della facciata, e come questa contribuisce a determinare l’aspetto complessivo dell’edificio. I progetti in mostra sono distribuiti lungo una timeline che permette di apprezzare l’evoluzione nel tempo di queste opere architettoniche.
SHAPE! simboleggia la figurazione e la capacità di immaginare e assecondare forme e strutture complesse, coniugando l’estetica con la funzionalità, la fantasia con il contesto, il linguaggio delle figure con la fisica dei corpi, la visione architettonica con la ingegneria.
Una celebrazione del ruolo della facciata come elemento essenziale per la morfologia ma anche per la sostanza degli edifici moderni.

“Con questa mostra abbiamo voluto raccontare come, attraverso l’ingegnerizzazione delle forme, si possono tradurre in realtà le idee e le visioni dei migliori architetti al mondo,” ha commentato Davide Croff, Presidente di Permasteelisa Group. “Il curtain wall è l’elemento che ha caratterizzato e caratterizza maggiormente l’architettura moderna poiché la ‘pelle’ dell’edificio é l’unica cosa che si può vedere dall’esterno. Un elemento che da imperativo costruttivo ha saputo evolversi in creazione di forme e soluzioni in grado di connotare e caratterizzare i capolavori dell’architettura moderna, assecondando l’opera artistica degli architetti. Bringing Architecture to Life significa proprio questo, tradurre e far vivere attraverso la pelle degli edifici il segno e il pensiero dei grandi architetti e mostrarlo a tutti, determinando l’aspetto degli edifici e delle città”.

“Questa mostra racconta con efficacia - ha constatato Adolfo Guzzini, Presidente Nazionale dell’IN/ARCH - come la promozione di un rinnovato rapporto tra economia e cultura, tra innovazione e qualità estetica, tra mondo imprenditoriale e mondo della progettazione possa produrre Architetture di qualità.
Permasteelisa Group incarna pienamente, a nostro parere, questo connubio e questa filosofia. Nei suoi quarant’anni di attività ha sviluppato un progetto imprenditoriale fatto di ricerca, innovazione, qualità, design. Con tutto ciò ha contribuito alla produzione di straordinarie opere di Architettura in tutto il mondo.
La ricerca sull’involucro edilizio è una ricerca su una componente architettonica che trasmette messaggi e valori, dialoga con i contesti attraverso linguaggi e codici, è portatrice di memorie e stimola ragionamenti sul futuro.”



Per ulteriori informazioni si prega di contattare:

Massimiliano Fanzaga
Responsabile Comunicazione
Permasteelisa S.p.A.
Tel. +39 0438 505504
[email protected]

Ad Hoc Communication Advisors – Ufficio Stampa PERMASTEELISA
Pietro Cavalletti
Tel. +39 02 7606741
Mob. +39 335 1415577
[email protected]


Il gruppo Permasteelisa

Il Gruppo Permasteelisa opera a livello mondiale nel settore della progettazione, produzione ed installazione di involucri architettonici, facciate continue e sistemi di interni, e offre soluzioni di elevato contenuto tecnologico, operando a stretto contatto con i grandi nomi dell’architettura contemporanea.
Oggi Permasteelisa è presente in quattro continenti, con un network di oltre 50 aziende in più di 30 Paesi con oltre 6.000 dipendenti suddivisi tra i centri di Ingegneria e Design e gli 11 impianti produttivi equipaggiati con la più moderna ed avanzata tecnologia.
Attraverso i suoi centri di ricerca e la collaborazione con prestigiose università internazionali, Permasteelisa promuove lo sviluppo e l’applicazione di tecnologie innovative e soluzioni eco-compatibili che salvaguardano l’ambiente e migliorano le condizioni di abitabilità degli edifici.
Tra le realizzazioni del Gruppo vi sono alcune delle più prestigiose opere architettoniche contemporanee al mondo come l'Opera House di Sydney (il primo edificio a utilizzare in maniera estensiva il sistema di facciate continue), il rivoluzionario Museo Guggenheim di Bilbao, lo straordinario Walt Disney Concert Hall di Los Angeles e il MoMA di New York.

www.permasteelisagroup.com
www.permasteelisagroup.com/universe


L’Istituto Nazionale di Architettura - IN/ARCH

L’Istituto Nazionale di Architettura promuove e coordina da oltre 50 anni gli studi sull’architettura al fine di valorizzarne i principi e favorirne l’applicazione “mediante l’incontro delle forze economiche e culturali del Paese che partecipano al processo edilizio” per sollecitare “l’interesse della collettività, cui è destinata la produzione architettonica”.
Ha organizzato innumerevoli momenti di elevato livello scientifico accreditandosi come autorevole istituzione culturale di riferimento per l’intera area disciplinare.
Per l’attività di ricerca nel campo della sostenibilità applicata al progetto di architettura e delle tecnologie innovative, nel 2004 l’IN/ARCH ha ottenuto il riconoscimento di Istituto Scientifico Speciale dal Ministero dell’Università e della Ricerca.
L’IN/ARCH vanta un’esperienza cinquantennale nell’organizzazione di Concorsi internazionali di architettura, collabora con le Pubbliche Amministrazioni per la promozione all’estero di imprese e progettisti del made in Italy.

www.inarch.it