Serial Killer

Roma - 20/10/2013 : 30/11/2013

La serialita' e la compulsivita', nella loro accezione persino rigenerante, appartengono, seppur in modi apparentemente diversi, a questi due artisti protagonisti della scena londinese contemporanea.

Informazioni

Comunicato stampa

La Galleria Porta Latina inaugura la stagione espositiva 2013-2014 con una mostra dei due artisti inglesi Franko B e Thomas Qualmann dal titolo "Serial Killer".

Franko B, uno tra i maggiori rappresentanti mondiali della body art, espone a Roma per la prima volta a fianco di un giovane artista emergente con il quale ha recentemente collaborato nella sua ultima performance "Because of Love".
"Serial Killer" è un'allusione all'attitudine compulsiva dell'artista che soddisfa le sue urgenze interiori attraverso l'organizzazione quotidiana e meticolosa del lavoro in una sorta di coazione a ripetere



La serialità e la compulsività, nella loro accezione persino rigenerante, appartengono, seppur in modi apparentemente diversi, a questi due artisti protagonisti della scena londinese contemporanea.

Le tele di Franko B, aventi per soggetto giovani uomini trascinati all'interno di spirali di violenza fisica o morale, sono opere dove le sagome dei soggetti rappresentati emergono da un paziente lavoro di ago e filo; le carte in bianco e nero dipinte a inchiostro di Thomas Qualmann si configurano invece come un insieme di trame modulari ottenute attraverso l'esplorazione coattiva di variabili, in una ricerca che analizza le possibilità timbrico-visive della superficie.

Il concetto di serialità vuole essere inoltre un riferimento aperto alla figura contemporanea dell'artista, che giustifica la sua stessa esistenza con la necessità di ripercorrere sempre lo stesso processo, affermando così il senso ultimo del fare arte oggi.
La mostra è composta da 11 tele di Franko B e da una installazione di 64 moduli su carta e da 8 opere singole di Thomas Qualmann.