Sentieri che si perdono nella mente

Novara - 14/09/2012 : 14/10/2012

In mostra oltre una ventina fra i più significativi quadri di Carlo Zinelli, popolati da silhouette stilizzate come nella pittura arcaica minoico micenea, opere di Giovanni Sesia sospese fra pittura e fotografia in un delicato equilibrio di trasparenze, fotografie di Giovanni Berengo Gardin e Donatella Pollini.

Informazioni

Comunicato stampa



“Non esiste grande genio senza una dose di follia” diceva Aristotele, ed è proprio dallo

stretto rapporto fra genialità artistica e malattia mentale che nasce l’esposizione che dal 14

settembre al 14 ottobre verrà ospitata nelle sale di Casa Bossi e della Fabbrica Lapidea della Basilica di San Gaudenzio





In mostra oltre una ventina fra i più significativi quadri di Carlo Zinelli, popolati da silhouette stilizzate come nella pittura arcaica minoico micenea, opere di Giovanni Sesia sospese fra pittura e fotografia in un delicato equilibrio di trasparenze, fotografie di Giovanni Berengo Gardin e Donatella Pollini.



Inoltre il percorso espositivo sarà arricchito da tre videoinstallazioni del gruppo di ricerca artistica Nu de Dos Arte: il primo Zinelli in the Painter’s Mind, sul pittore Carlo Zinelli; il secondo, A Morphy’s Game, sullo scacchista Paul Marphy; il terzo sulla figura del matematico ungherese Paul Erdos..



La mostra si inserisce in una rassegna ampia curata da Raoul Capra (oltre che da Lorenzo Pedicone) che prevede contemporaneamente una rassegna di disegni di Romolo Romani alla Fabbrica Lapidea della Basilica di San Gaudenzio dal titolo “Dalla pittura alla follia”.



Per capire bisogna conoscere. Proprio per approfondire in modo più consapevole il rapporto fra espressione artistica e disagio spirituale, le esposizioni verranno arricchite da una conferenza – Mercoledì 19 Settembre - con Marco Carminati (giornalista de il Sole 24 Ore e critico d’arte) come moderatore e interventi di Domenico Nano (“Dare un volto alla follia”), Lavinia Tonetti (“L’opera di Carlo Zinelli”), Eugenio Borgna (“Poesia nella follia”), Filippo Maria Ferro (“Parmigianino”), Chiara Pasetti (“Ossessioni di Flaubert”), Raoul Capra (“Tracce di follia nelle Vite del Vasari”).



Anche la sera si tingerà d’arte poiché dalle 21 in poi durante il periodo della mostra Casa Bossi ospiterà rappresentazioni o performance teatrali dedicate a personaggi come Dino Campana, Alda Merini, Antonin Artaud, Allen Ginsberg e proiezione di filmati realizzati dal regista novarese Vanni Vallino.



Il Comitato d’Amore per Casa Bossi dunque attende tutti i cittadini di Novara e gli appassionati d’arte per questo appuntamento imperdibile.
EVENTI COLLATERALI

Mercoledì 19 settembre, alle ore 21.00, all’Archivio di Stato, Sala ex chiesa della Maddalena.

Conferenza Tra arte e follia, moderatore Marco Carminati Sole 24Ore

Interventi:

Eugenio Borgna - Poesia nella follia

Lavinia Tonetti - L’opera di Carlo Zinelli

Domenico Nano – Dare un volto alla follia

Filippo Maria Ferro - Parmigianino

Chiara Pasetti - Ossessioni di Flaubert

Raoul Capra - Tracce di follia nelle Vite del Vasari



Martedì 25 settembre – ore 21.00 – Casa Bossi

Lucilla Giagnoni, Dedicato ad Alda Merini

Teatro Tangram Torino

Domenica 30 settembre – ore 18.00 – Casa Bossi

Aperitivo jazz con il duo Gianni Mimmo - Harri Sjöström

Giovedì 4 ottobre – ore 21.00 – Casa Bossi

Proiezione cortometraggi Voci e Diversamente di Vanni Vallino

Sabato 13 ottobre – ore 17.00 – Casa Bossi

Presentazione del libro di Mauro Magatti La grande contrazione. I fallimenti della libertà e le vie del suo riscatto.



Inoltre

Serata su Carlo Zinelli con il prof. Vittorino Andreoli in data da definirsi