Sein Ist Zeit (Essere È Tempo) – Andrea di Cesare – Share me

Pescara - 08/04/2016 : 08/04/2016

Alviani ArtSpace, spazio di ricerca e di contaminazione tra linguaggi artistici e tecnologici, presenta SHARE ME il primo atto di una serie di mostre dell’artista Andrea Di Cesare che fanno parte del ciclo SEIN IST ZEIT (essere è tempo). La mostra si avvale del contributo critico di Lucia Zappacosta.

Informazioni

Comunicato stampa

EIN IST ZEIT
(essere è tempo)

Un evento OFF prodotto da Alviani ArtSpace

SHARE ME // ATTO 1
appartamento abitato

Mostra personale di Andrea di Cesare
Testo critico Lucia Zappacosta
_______________


Alviani ArtSpace, spazio di ricerca e di contaminazione tra linguaggi artistici e tecnologici, venerdì 8 aprile dalle ore 19.00 alle 22.30 presenta SHARE ME il primo atto di una serie di mostre dell’artista Andrea Di Cesare che fanno parte del ciclo SEIN IST ZEIT (essere è tempo), un evento OFF che si terrà all’interno dell’appartamento abitato Sussidiario Notturno Hotel Marisa in via Regina Margherita 39 a Pescara, la mostra si avvale del contributo critico di Lucia Zappacosta.

SEIN IST ZEIT (essere è tempo), gioco di parole che ricorda e trasforma in chiave cognitivista il saggio di Heidegger “Essere e tempo”, è un’indagine sull’individuo contemporaneo che mette in relazione la questione ontologica fondamentale con la privazione del sé.
Da una visione complessiva della società contemporanea, l’artista, Andrea Di Cesare, isola e prende in considerazione per questo primo atto la necessità di apparire attraverso la condivisione sociale. SHARE ME, titolo della mostra presentata nel primo appartamento, nasce dalla consapevolezza che l’individuo desidera esserci, apparire più che essere, avere visibilità anche senza esporsi, esercitare la propria presenza per assecondare la propria sete di esistenza sociale.
Si materializza la percezione di un mondo parallelo in cui l’individuo defluisce nella partecipazione e nella condivisione massificata scollegato dalla propria esistenza. “La massificazione gestuale trasmigra la coscienza individuale in incoscienza collettiva spingendo ogni singolo soggetto - afferma l’artista - a desiderare e a negare l'incompatibilità del proprio vissuto e del proprio tessuto sociale”.
Questa membrana che rafforza l’ego si fa generatrice di un senso nuovo e consente di leggere la contemporaneità sfruttando una lucida intuizione: la massificazione sociale porta alla non esistenza individuale che in un contesto di "SHARING" equivale al non apparire.

#siz #shareme

_______________

venerdì 8 aprile
19.00 - 22.30
SEIN IST ZEIT
(essere è tempo)

Un evento OFF prodotto da Alviani ArtSpace

SHARE ME // ATTO 1
appartamento abitato

Mostra personale di Andrea di Cesare
Testo critico Lucia Zappacosta

partner: MOOD Photography - Solen Sicarius