Scambi di memoria

Crespina - 21/09/2014 : 12/10/2014

Percorso artistico Scambi di memoria. Dal solstizio all'equinozio.

Informazioni

  • Luogo: FATTORIA DI MONTELISI
  • Indirizzo: piazza C. Battisti, 9 - Crespina - Toscana
  • Quando: dal 21/09/2014 - al 12/10/2014
  • Vernissage: 21/09/2014
  • Curatori: M. Francesca Pepi
  • Generi: arte contemporanea, collettiva
  • Orari: Sab. e dom. 16>19 e su appuntamento.
  • Biglietti: ingresso libero
  • Email: fuoridalmuseo@gmail.com

Comunicato stampa

percorso artistico Scambi di memoria. Dal solstizio all'equinozio. Parco di Montelisi Crespina (PISA). Da domenica 21 settembre a domenica 12 ottobre 2014. A cura di M. Francesca Pepi. Con la collaborazione di: Biblioteca comunale di Crespina Lorenzana, Amanita-Tassobarbasso, Gruppo Amici della Poesia di Pontedera, Gruppo Culturale Fornace Pasquinucci, Rosalba Bartolotti.

Gli artisti:
Riccardo Brotini, Gian Luca Cupisti, Comitato Teste Fiorite, Compagnia Teatrale Quint&ssenza, Ignazio
Fresu, I Santini Del Prete, Bruno Larini, Lights, Carlo Romiti, Erica Sagona, Lizzy Sainsbury, Giacomo
Saviozzi, Lorena Sireno, Bruno Sullo, Caterina Pecchioli, Stefania Puntaroli, Massimiliano Turini, Giacomo
Verde.

Il senso del progetto


Riappropriarsi in modo collettivo e personale del senso del Tempo e del Luogo, cogliendo chiavi di lettura e
depositando a propria volta suggestioni e memorie, che confluiranno nella memoria stessa del ‘giardino’, già
carico di visioni e di tracce, metafora di un’utopia della convivenza da lasciare in eredità come tensione e
azione…

Tentare di scorgere indizi di memorie silenziose, sospese o scivolate nel tempo, dimenticate o in attesa di
riprendere di nuovo forma e voce…
Liberamente ispirato a “Le Città invisibili” di Italo Calvino ed in particolare ad Eufemia, la città “in cui ci si
scambia la memoria ad ogni solstizio e a ogni equinozio”, il percorso artistico si sviluppa attraverso
installazioni e performances tese a spostare l’asse dall’antropocentrismo che contraddistingue la società
utilitarista e consumistica. L’aspirazione è a far affiorare il senso profondo del tempo, la specificità di luoghi,
paesaggi, accadimenti, di una pluralità di elementi naturali e artificiali che hanno preceduto il nostro
affacciarci nel tempo e che continueranno ad “esserci”, nel variare delle stagioni, se non ne
comprometteremo in modo irreversibile la natura e i tratti…
(M. Francesca Pepi)

Inaugurazione:
Domenica 21 settembre
Ore 16
Sentieri narranti nel bosco verso l’Invisibile Città degli scambi di memoria. Percorso collettivo tra installazioni e performances intermediali.


Meditazioni notturne intorno agli scambi di memoria.
Rosalba Bartolotti. Letture di passi scelti da
Elémire Zolla tratto da “Lo stupore infantile”.

Ore 21.30
Compagnia Quint&ssenza
Le Muse
Corto teatrale liberamente tratto da I dialoghi con Leucò di Cesare Pavese
Regia di Sandro Billeri
Assistente alla regia: Antonella Bertelli
Con Michelle Kossler e Matteo Menenti

Ore 22.
Lights
Il buio. Lights in the dark
Small visual concert