Santiago Ydañez – Llamaradas

Torino - 17/11/2011 : 24/12/2011

In Llamaradas, parola che in spagnolo significa fiammata, ma anche arrossire, l’artista spagnolo presenterà una nuova serie di lavori che riproducono fotograficamente o in copie realizzate ad olio dall’artista capolavori dell’arte del passato. Sia nelle fotografie che nei dipinti l’unico colpo di colore è il rosso del naso che, come da titolo, diventa una fiammata su volti che sono riprodotti nelle tonalità del grigio.

Informazioni

  • Luogo: STUDIO MARCOROSSI
  • Indirizzo: Via Della Rocca 36 - Torino - Piemonte
  • Quando: dal 17/11/2011 - al 24/12/2011
  • Vernissage: 17/11/2011 ore 18.30
  • Autori: Santiago Ydanez
  • Generi: fotografia, arte contemporanea, personale
  • Orari: da martedì a sabato 11.00-19.00

Comunicato stampa

La galleria Eventinove Artecontemporanea è lieta di presentare la prima mostra a Torino, la seconda in Italia, di Santiago Ydañez.
In Llamaradas, parola che in spagnolo significa fiammata, ma anche arrossire, l’artista spagnolo presenterà una nuova serie di lavori che riproducono fotograficamente o in copie realizzate ad olio dall’artista capolavori dell’arte del passato. Sia nelle fotografie che nei dipinti l’unico colpo di colore è il rosso del naso che, come da titolo, diventa una fiammata su volti che sono riprodotti nelle tonalità del grigio


Capolavori come la Dama con l’ermellino di Leonardo Da Vinci, la Mater Dolorosa di Hans Memling, il Ritratto di signora di Rogier Van Der Weyden, il Ritratto di Jan Van de Leeuw di Jan van Eyck e decine di altri lavori realizzati da maestri dell’arte antica sono marchiati dal segno che, nel medioevo spagnolo, era destinato a chi commetteva piccoli furti e che, nei lavori di Ydañez, rappresenta l’auto-denuncia dell’artista nell’essersi appropriato di qualcosa di non suo.
Completano la mostra una serie di paesaggi innevati, che riprendono le tonalità cromatiche dei volti, e raffigurano orizzonti candidi segnati da improvvisi squarci di rosso.
Santiago Ydañez è nato a Jaén, in Andalusia, nel 1969. Vive e lavora tra Berlino e Granada. Si è diplomato in Belle Arti all’Università di Granada e nel 2002 ha vinto il Premio de Pintura A B C per i giovani talenti, che gli ha spalancato le porte delle più conosciute gallerie internazionali. Tra le collettive più importanti ricordiamo la Biennale di Siviglia nel 2008 e Wir haben keine Probleme alla Kunsthalle di Bergen, in Norvegia, nel 2007. Tra le personali segnaliamo quelle alla Galería Sandunga di Granada nel 2010, al BASF Kulturhaus di Schwarzheide, Germania, e alla Artcore Gallery di Toronto, Canada, nel 2009, e la monografica Te absolvo al Museum of Fine Arts di Huelva nel 2007. Ydañez ha inoltre esposto nelle principali fiere d’arte: da Art Basel, a Arte Fiera, da ARCO a Artissima, da Art Bruxelles al MiArt. Dal 2008 alcuni suoi lavori fanno parte della collezione del CAC di Malaga.