Rudy Cremonini – Amigdala|il tempo ritrovato

Bologna - 15/09/2012 : 03/11/2012

Prima personale in Galleria di Rudy Cremonini, artista emergente ma già apprezzato da pubblico e critica in Italia e all'estero per qualità di tecnica pittorica e intensità di poetica. Nelle opere dell'artista centrale è 'la sospensione di un momento e la dilatazione dello stesso.

Informazioni

Comunicato stampa

Prima personale in Galleria di Rudy Cremonini, artista emergente ma già apprezzato da pubblico e critica in Italia e all'estero per qualità di tecnica pittorica e intensità di poetica. Nelle opere dell'artista centrale è 'la sospensione di un momento e la dilatazione dello stesso. Cogliere il frammento di un ricordo intimo o di una memoria collettiva e dilatarlo attraverso un lungo gesto, all’infinito. Trascinarlo e tenderlo per non perderlo, fra luci ed ombre inscindibili le une dalle altre. Le figure dipinte dall'artista sono presenze-assenze, figure senza tempo, o al di la' del tempo

Remote eppure per sempre presenti, immerse nella luce lunare di una tavolozza virata sui grigi, sugli argenti, su un livore metafisico o crepuscolare che trasforma i corpi in un racconto poetico. In una materia pittorica che continua a colare, quasi a conferire all'immagine la capacita' di liquefarsi, di scomparire un poco alla volta, al pari di vecchie foto che, poco alla volta, ingialliscono e se ne vanno'. Eli Sassoli De' Bianchi

Rudy Cremonini, nato nel 1981 a Bologna, dove vive e lavora, si e' diplomato all'Accademia di Belle Arti di Bologna. Fra le mostre recenti, 'La vita la vediamo a memoria' Giorno della Memoria 2012, Museo Ebraico di Bologna e 'The Dorian Project', SecondGuest & Ana Cristea Gallery, a cura di Ilan Cohen e Quang Bao, New York. Fra il 2010 e il 2012 e' stato invitato ai Premi Marina di Ravenna 2012, Opera 2012, Parati 2011, Combat 2011, Italian Factory 2010, Razzano 2010.