Roberto Viviani – Il giardino dell’arte

Napoli - 06/09/2012 : 30/09/2012

In occasione dei sessant’anni della sua attività artistica, il pittore esporrà una raccolta di 30 opere, accomunate dal fine di rendere omaggio al patrimonio scultoreo mondiale, troppo spesso dimenticato.

Informazioni

  • Luogo: CASTEL NUOVO - MASCHIO ANGIOINO
  • Indirizzo: Via Vittorio Emanuele III, 80133 - Napoli - Campania
  • Quando: dal 06/09/2012 - al 30/09/2012
  • Vernissage: 06/09/2012 ore 17
  • Autori: Roberto Viviani
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: dalle 9 alle 19.00,dal lunedì al sabato. Aperta straordinariamente per le giornate europee domenica
  • Biglietti: 6 euro
  • Patrocini: L'evento è promosso dalla Direzione Regionale per i beni culturali e paesaggistici della Campania

Comunicato stampa

Giovedì 6 settembre 2012, alle ore 17.00 verrà inaugurata presso la Sala “Carlo V” del Maschio Angioino la sessantacinquesima mostra personale del pittore ROBERTO VIVIANI, dal titolo
“ IL GIARDINO DELL’ARTE”

In occasione dei sessant’anni della sua attività artistica, il pittore esporrà una raccolta di 30 opere, accomunate dal fine di rendere omaggio al patrimonio scultoreo mondiale, troppo spesso dimenticato.
Nel suo “Giardino dell’arte”, infatti, compaiono statue ispirate a miti classici ed orientali e a luoghi e tempi lontani

Gli elementi scultorei sono immersi in un paesaggio rigoglioso e incontaminato, interpretato in chiave surreale; la Natura, che è l’elemento costante di tutta la produzione artistica di Viviani, in queste opere ha da un lato lo scopo di valorizzare e vivificare le sculture, dall’altro quello di evocare, con la sua purezza, atmosfere che ricordino il significato originario dei monumenti in questione, creati dall’uomo in risposta ad un anelito, antico ma sempre attuale, di spiritualità.
La mostra sarà inserita nelle “Giornate Europee del Patrimonio”a cura del MIBAC,
programmate per il 29 e 30 settembre 2012.

L'evento è promosso dalla Direzione Regionale per i beni culturali e paesaggistici della Campania